Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Collegare altoparlanti ad un amplificatore

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[31] Re: Collegare altoparlanti ad un amplificatore

Messaggioda Foto UtenteReDevilGames » 4 lug 2015, 1:58

(Non so il perché, ma non posso modificare il mio messaggio, quindi sono costretto a scriverne uno nuovo).

Niente, non va. A questo punto, al posto di aggiustare un amp vecchio, ho pensato di comprarne uno nuovo. Farei un pensierino su questo:
http://www.amazon.it/Ibiza-amplificatore-rack-1200W-nero/dp/B001E45BTQ

Visto che eroga massimo 1200 W, potrei fare una sorta di giuntura sul filamento di più diffusori, così da sfruttare tutta la potenza in uscita dall'amp? Quello che voglio dire, è che se collego in un canale tre altoparlanti da 100 W, quindi per un totale di 300 W, si ha una omogenea distribuzione della potenza in uscita dall'amp sui rispettivi diffusori collegati? Perdonate la mia ignoranza, vorrei cercare di capire.
Grazie in anticipo!

P.S.: ho notato che questo forum sostituisce automaticamente la parola "watt aggio" con "potenza" :mrgreen:
Avatar utente
Foto UtenteReDevilGames
14 2
 
Messaggi: 26
Iscritto il: 1 set 2013, 17:01

0
voti

[32] Re: Collegare altoparlanti ad un amplificatore

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 4 lug 2015, 10:15

Il carico minimo di quell'amplificatore è 4 ohm, quindi a ciascuna uscita puoi collegare un altoparlante da 4ohm oppure due da 8ohm in parallelo.
Ma a te serve un amplificatore professionale (per feste, dj set, concerti, sala prove ecc.) oppure ti serve per ascoltare al musica a casa tua?
Nel primo caso il Sansui non sarebbe stato adatto per vari motivi.
L'amplificatore che hai linkato è una cinesata, non ha neanche il limiter: attento a non farlo andare in clipping perché ti brucia i tweeter.
Cosa ne pensi di questo? http://www.thomann.de/it/crown_xls_1000.htm è un amplificatore di ottima qualità, ha il limiter, ha un carico minimo di 2ohm (quindi può pilotare fino a 4 casse da 8ohm in parallelo) e il prezzo è onesto
Le persone sagge parlano perché hanno qualcosa da dire.
Le persone sciocche perché hanno da dire qualcosa.
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
1.078 2 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1298
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

0
voti

[33] Re: Collegare altoparlanti ad un amplificatore

Messaggioda Foto UtenteReDevilGames » 8 lug 2015, 0:22

Si, penso che vada benone. Volevo chiedere un'altra curiosità e basta.
posseggo un diffusore attivo ed ho notato questo:
Immagine

Quindi, dato il line out, potrei usarlo come amplificatore (peccato no audio stereo :( )?

P.S.: è giusto una curiosità, di certo non vado a collegargli delle casse passive con una potenza minore xD
Avatar utente
Foto UtenteReDevilGames
14 2
 
Messaggi: 26
Iscritto il: 1 set 2013, 17:01

0
voti

[34] Re: Collegare altoparlanti ad un amplificatore

Messaggioda Foto Utentesandroz84 » 8 lug 2015, 7:51

Non credo si tratti di un'uscita di potenza, poi mai dire mai, bisognerebbe consultare il manuale per esserne certi.
Avatar utente
Foto Utentesandroz84
211 1 3 5
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 466
Iscritto il: 22 mag 2007, 12:32

1
voti

[35] Re: Collegare altoparlanti ad un amplificatore

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 9 lug 2015, 8:26

Sicuramente non è un'uscita di potenza, a quell'uscita puoi collegare un altro diffusore attivo oppure un amplificatore.
Quell'uscita potrebbe essere collegata direttamente in parallelo all'ingresso "line in" (quindi il segnale esce anche con la cassa non alimentata), oppure potrebbe essere l'uscita del mixerino interno al diffusore e in tal caso lo puoi usare come preamplificatore per microfono
Le persone sagge parlano perché hanno qualcosa da dire.
Le persone sciocche perché hanno da dire qualcosa.
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
1.078 2 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1298
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

0
voti

[36] Re: Collegare altoparlanti ad un amplificatore

Messaggioda Foto UtenteReDevilGames » 5 ago 2015, 2:52

Sinceramente, a me serve un amplificatore per ascoltare un po' di musica nella mia stanza. Niente di più.
Visto il prezzo basso, mi consigliereste questo? http://www.ebay.it/itm/AMPLIFICATORE-ST ... 3f1d36c6f2

Non so se reputarlo una cinesata, articolo rubato o "fatto in casa", ma come vi sembra?
Avatar utente
Foto UtenteReDevilGames
14 2
 
Messaggi: 26
Iscritto il: 1 set 2013, 17:01

0
voti

[37] Re: Collegare altoparlanti ad un amplificatore

Messaggioda Foto Utentemir » 5 ago 2015, 9:03

ReDevilGames ha scritto:Non so se reputarlo una cinesata...

Certo che puoi ... :D . E' un piccolo amplificatore di BF senza pretese e di piccolissima potenza,ammesso di aver interpretato correttamente le caratteristiche che riporta il rivenditore :
MAX OUTPUT : 8 volt RMS
T.H.D : 0.01%
RISPOSTA IN FREQUENZA : 10Hz-50kHz+/-1dB
RAPPORTO S/N : >90dB
DISTACCO : > 60dB
REGOLAZIONE ALTI E BASSI : +/-15dB
IMPEDENZA : 20K ohm
SENSIBILITA' : 0.2 V RMS

...
Avatar utente
Foto Utentemir
59,8k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20149
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

2
voti

[38] Re: Collegare altoparlanti ad un amplificatore

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 5 ago 2015, 10:46

Sjuanez ha scritto:..e il dubbio è il medesimo. Io sapevo che gli speaker non avessero polarità, che il nero e il rosso erano una convenzione e potevi collegarli come volevi. Almeno i piccolini.

Però leggendo l'intervento di Foto Utentemir e notando i segni + e - sul componente, mi sto ricredendo...

Tanto per essere chiari rosso e nero sono solo una convenzione:

all'altoparlante giunge un segnale audio che è quindi una tensione alternata ed è sbagliato parlare di polarità e lo è ancora di più chiamare i morsetti positivo e negativo.

ReDevilGames ha scritto:.. Ho controllato e posso assicurare che, come ha detto Max, il capo all'estremo più grande (a destra) è il positivo...
[-X
I morsetti di un altoparlante si possono invertire e non c'è alcun verso da rispettare, ne più ne meno come se si trattasse di una lampadina.

Il discorso è diverso se vi sono più altoparlanti collegati allo stesso impianto, nel qual caso vanno collegati tutti nello stesso modo e non importa quale, basta sia lo stesso per tutti.

Quando sono collegati tutti nello stesso modo vuol dire che si muovono tutti in fase e che producono nell'ambiente onde sonore tra loro in fase, altrimenti, se ve ne fossero alcuni collegati al contrario, questi si muoverebbero in controfase e questo comporterebbe che, a certe distanze dagli altoparlanti, le onde sonore, che pure verrebbero generate in controfase, interferirebbero tra loro sottraendosi anziché sommandosi producendo così in certe zone una evidente attenuazione delle frequenze interessate.

Questo è vero soprattutto per le frequenze basse dove la fase dell'onda si modifica poco con la distanza di ascolto dalla sorgente, quindi interessa soprattutto i woofer ma è bene rispettare il verso dei collegamenti di tutti i tipi di diffusori.

Tale difetto, quando c'è, si evidenzia particolarmente negli impianti in macchina dove per forza di cose la zona di ascolto è molto vicina ai diffusori.
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
32,2k 7 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6230
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

1
voti

[39] Re: Collegare altoparlanti ad un amplificatore

Messaggioda Foto UtenteFedericoSibona » 5 ago 2015, 10:59

Oltre a quanto magistralmente spiegato da Foto UtenteBrunoValente, se gli altoparlanti sono in controfase, certe frequenze del suono sembrano provenire dall'esterno della base degli altoparlanti invece che tra gli altoparlanti stessi. Tra l'altro tale fenomeno è sfruttato, per stereo senza pretese di fedeltà e con altoparlanti forzatamente molto vicini (ad es. portatili), per allargare il fronte stereo da cui pare provenire il suono.
In apparecchi del tipo citato evoluti, vi sono accorgimenti per cui le basse frequenze che raggiungono gli altoparlanti sono in fase mentre le altre frequenze vanno progressivamente in controfase, allargando così la base stereo senza l'attenuazione dei bassi.
Avatar utente
Foto UtenteFedericoSibona
5.022 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3953
Iscritto il: 19 mar 2013, 11:43

0
voti

[40] Re: Collegare altoparlanti ad un amplificatore

Messaggioda Foto UtenteSjuanez » 5 ago 2015, 11:12

Tra l'altro tale fenomeno è sfruttato, per stereo senza pretese di fedeltà e con altoparlanti forzatamente molto vicini (ad es. portatili), per allargare il fronte stereo da cui pare provenire il suono.


Ma tu pensa!
Più so e più mi accorgo di non sapere.

Qualsiasi cosa abbia scritto, tieni presente che sono ancora al mio primo rocchetto di stagno.
Avatar utente
Foto UtenteSjuanez
11,3k 5 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3480
Iscritto il: 18 mar 2015, 13:48

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 36 ospiti