Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Circuito da dimensionare, e perché no anche simulare

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto UtenteBrunoValente, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto Utentecarloc, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor

0
voti

[41] Re: Circuito da dimensionare, e perché no anche simulare

Messaggioda Foto UtenteAletox » 15 feb 2016, 18:08

Temo di essermi sbagliato :oops: volevo dire una bonina a monte del ponte a diodi (e non a valle), in maniera da realizzare una sorta di filtro EMI.

Sui 300V non dovrei avere grossi problemi, dovrò usarlo solo nel mio laboratorio, (qui ammetto di aver ristretto le possibilità al minimo sindacale, e sembrerà che non ho visione aperta) comunque la lunga striscia inizia a condurre all'incirca sui 220 V DC.

Ho fatto una prova riucendo la tensione con il VARIAC e il circuito si comporta bene, eroga tutta la corrente possibile, ma senza superare quella impostata. Naturalmente la corrente massima si abbassa.
"La teoria attrae la pratica come il magnete attrae il ferro" C. Gauss

Seguitemi anche su youtube, un saluto da AT O_/
https://www.youtube.com/c/atlaboratory
Avatar utente
Foto UtenteAletox
1.055 1 6 13
Expert
Expert
 
Messaggi: 244
Iscritto il: 27 feb 2014, 22:01

0
voti

[42] Re: Circuito da dimensionare, e perché no anche simulare

Messaggioda Foto UtenteAlbertoBianchi » 15 feb 2016, 18:20

Aletox ha scritto:Temo di essermi sbagliato :oops: volevo dire una bonina a monte del ponte a diodi (e non a valle), in maniera da realizzare una sorta di filtro EMI.

Non è questo il punto, ma il fatto che i filtri EMI servono per attenuare i disturbi ad alta frequenza e nel tuo circuito non ce ne sono.
Aletox ha scritto:Sui 300V non dovrei avere grossi problemi, dovrò usarlo solo nel mio laboratorio, (qui ammetto di aver ristretto le possibilità al minimo sindacale, e sembrerà che non ho visione aperta) comunque la lunga striscia inizia a condurre all'incirca sui 220 V DC.

Sono io che per deformazione perofessionale penso sempre che un progetto debba andare sul mercato :mrgreen:
E' normale che inizi a condurre prima, il ginocchio della curva VI del led ha comunque un minimo di rotondità nel cui tratto l'mpedenza passa da alta a bassa con una certa progressione.
Alberto
La vita è come una bicicletta, devi sempre pedalare per rimanere in equilibrio

Annuncio sempre valido: http://www.electroyou.it/forum/viewtopic.php?f=10&t=62668
Avatar utente
Foto UtenteAlbertoBianchi
1.999 3 5
Master
Master
 
Messaggi: 836
Iscritto il: 4 dic 2014, 18:30
Località: Lastra a Signa (FI)

0
voti

[43] Re: Circuito da dimensionare, e perché no anche simulare

Messaggioda Foto UtenteAletox » 15 feb 2016, 22:58

AlbertoBianchi ha scritto:Non è questo il punto, ma il fatto che i filtri EMI servono per attenuare i disturbi ad alta frequenza e nel tuo circuito non ce ne sono.


Ok, non si smette mai di imparare, pensavo fossero utili in caso di presenza di raddrizzatori et simili in quanto bene o male la corrente fa dei picchi.

AlbertoBianchi ha scritto:Sono io che per deformazione perofessionale penso sempre che un progetto debba andare sul mercato :mrgreen:


Ma in realtà è il mio il caso estremamente particolare, non mi metterei mai nemmeno io a produrre un oggetto simile per venderlo.
"La teoria attrae la pratica come il magnete attrae il ferro" C. Gauss

Seguitemi anche su youtube, un saluto da AT O_/
https://www.youtube.com/c/atlaboratory
Avatar utente
Foto UtenteAletox
1.055 1 6 13
Expert
Expert
 
Messaggi: 244
Iscritto il: 27 feb 2014, 22:01

Precedente

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot], MSN [Bot] e 30 ospiti