Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Calcolo resistore in serie per caduta tensione - Domanda

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteBrunoValente, Foto Utentecarloc

1
voti

[11] Re: Calcolo resistore in serie per caduta tensione - Domanda

Messaggioda Foto Utentesetteali » 14 dic 2017, 10:25

Ciao,
scusatemi se mi intrometto e dico delle cavolate sul fatto di mettere il trasformatore in serie all'originale ed allo schema che ha riportato @pgiagno, ma secondo me non è necessario che il secondo trasformatore sia alimentato dalla rete con il proprio secondario in serie al primario.
Può essere messo in serie al trasformatore originale e senza nessuna accortezza del senso di avvolgimento.

L'importante è si di scegliere un trasformatore che abbia un secondario della tensione che si vuole aggiungere, ma è la corrente del secondario che deve essere simile a quella del primario del trasformatore originale.
perché se è più bassa, tenderà a scaldare e poi bruciarsi, è preferibile un po' più alta e anche se si riduce un po' la caduta di tensione, siamo più sicuri sulla durata, basta controllare quanta caduta fa e scegliere il trasformatore più adatto.
Per esser più chiaro metto il circuito disegnato.
O_/
Alex
https://www.facebook.com/Elettronicaeelettrotecnica
Il Mercatino di EY
<< vedi di pigliare arditamente in mano, il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
7.605 5 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3968
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

4
voti

[12] Re: Calcolo resistore in serie per caduta tensione - Domanda

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 14 dic 2017, 12:02

Foto Utentesetteali non mi pare sia una buona idea perché una corrente che scorre in un solo avvolgimento del trasformatore con l'altro lasciato appeso quasi certamente lo fa saturare: se un trasformatore è dimensionato per fornire ad esempio 1A al secondario, non significa che possiamo anche utilizzarlo con il primario appeso e facendo scorrere una corrente di 1A al secondario perché come ho detto saturerebbe.

l'induttanza che si vede guardando dentro al secondario con il primario aperto è molto grande e già con poca corrente il nucleo, che non ha alcun traferro e che presenta una permeabilità magnetica molto alta, satura.

In condizioni di uso normale, cioè con entrambi gli avvolgimenti collegati e sotto carico, il nucleo non satura perché le due correnti, quella nel primario e quella nel secondario, hanno versi opposti e ai fini del campo magnetico nel nucleo i loro effetti si elidono.

Per praticare la tua soluzione andrebbe aggiunto un traferro di opportuno spessore in modo da ridurre il valore dell'induttanza quanto serve, così sono fatti ad esempio gli induttori che si montano in serie alle lampade fluorescenti, ma ne varrebbe la pena?

Invece il collegamento corretto del primario e con i versi giusti dovrebbe essere questo



Comunque non credo sia necessario tutto questo: se il costruttore ha fatto quella scelta evidentemente può già tollerare una tensione di 240V
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
33,4k 7 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6512
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

1
voti

[13] Re: Calcolo resistore in serie per caduta tensione - Domanda

Messaggioda Foto Utentesetteali » 14 dic 2017, 12:57

BrunoValente ha scritto:...
Comunque non credo sia necessario tutto questo: se il costruttore ha fatto quella scelta evidentemente può già tollerare una tensione di 240V

Di questo ne sono convinto anch'io.

Per la spiegazione esauriente al modo di utilizzare un trasformatore in serie, ti ringrazio, un po' lho forzata perché sapevo che mi avresti i punti in cui non ero sicuro :ok:
O_/
Alex
https://www.facebook.com/Elettronicaeelettrotecnica
Il Mercatino di EY
<< vedi di pigliare arditamente in mano, il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
7.605 5 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3968
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

1
voti

[14] Re: Calcolo resistore in serie per caduta tensione - Domanda

Messaggioda Foto UtenteKagliostro » 14 dic 2017, 18:24

A Foto Utentesetteali un grazie per il tentativo, a Foto UtenteBrunoValente grazie per la spiegazione e per lo schema di collegamento

---

A proposito del fatto che la fabbrica aveva cortocircuitato il pin 220 V con quello 240 V sul cambio tensione, questa mattina stavo recuperando un trasformatore (questo si che è un trasformatore e non un autotrasformatore) da un registratore a bobine della stessa marca del giradischi (la Nuova Faro) per usarlo in un piccolo amplificatore che sto per realizzare, più o meno copia del Gibson GA-5T Skylark del '61

ebbene, anche in questo caso hanno cortocircuitato il pin dei 220 V con quello dei 240 V ed in più, in questo caso, sempre per l'assenza del relativo avvolgimento, han cortocircuitato il pin dei 140 V con quello dei 160 V

---

Riguardo l'uso di un Buck Transformer ho in archivio due soluzioni, simili ma non identiche

F7tbeVR.gif
F7tbeVR.gif (9.09 KiB) Osservato 1595 volte


iXeVAYp.gif
iXeVAYp.gif (1.91 KiB) Osservato 1595 volte




La prima mi è più chiara mentre sulla seconda ho dei dubbi, a parte il fatto che la prima viene indicata come autotrasformatore e la seconda no

Sulla seconda ho come il dubbio che il puntino indicante il senso della fase dell'avvolgimento a bassa tensione dovrebbe stare dalla parte opposta, o sbaglio ?

E' corretto dire che nel primo esempio l'avvolgimento a bassa tensione è messo in serie a quello ad alta tensione a formare un'estensione del numero di spire di quello che diventa un ex primario mentre nel secondo esempio per abbassare la tensione l'avvolgimento a bassa tensione collegato in quel modo vede sommata o sottratta la tensione di rete a seconda del verso in cui si collega il secondario ?

K
Avatar utente
Foto UtenteKagliostro
3.389 4 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2302
Iscritto il: 19 set 2012, 11:32

1
voti

[15] Re: Calcolo resistore in serie per caduta tensione - Domanda

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 14 dic 2017, 19:32

Le due soluzioni sono poco diverse perché è molto diversa la tensione del primario rispetto a quella del secondario, 220 V contro 20V, o 240V contro 20V

Diciamo che la seconda è più adeguata se il trasformatore è un 240/20, invece la prima se è un 220/20, infatti nella seconda il primario è alimentato con la tensione di ingresso di 240V, nella prima con quella di uscita di 220 V ma come dicevo, essendo piccola la differenza tra 240 e 220, lo stesso trasformatore grosso modo andrebbe bene in entrambe: i trasformatori che hanno un primario 220 V in genere sono sovradimensionati per sopportare anche 240V.

Come dici tu il primo possiamo vederlo come un vero autotrasformatore, il secondo, che corrisponde a quello nel mio schema nel [12], invece come un trasformatore dove in serie al secondario c'è la tensione di rete in controfase.

Il verso mi pare sia corretto in entrambe le configurazioni.
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
33,4k 7 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6512
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

0
voti

[16] Re: Calcolo resistore in serie per caduta tensione - Domanda

Messaggioda Foto UtenteKagliostro » 14 dic 2017, 22:19

Grazie

K
Avatar utente
Foto UtenteKagliostro
3.389 4 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2302
Iscritto il: 19 set 2012, 11:32

0
voti

[17] Re: Calcolo resistore in serie per caduta tensione - Domanda

Messaggioda Foto UtenteKagliostro » 17 dic 2017, 10:35

Ciao Foto UtenteBrunoValente

Ieri ad una piccola fiera dell'elettronica ho trovato un trasformatore per PCB che penso possa andare

11 VA - 230 V / 18 V (non è un 24 V come invece speravo ma lo farò bastare)

Ho un dubbio, una volta collegato il trasformatore all'autotrasformatore di serie come da tuo suggerimento, quando il cambio tensione sarà posizionato su 240 V tutto dovrebbe andare come da copione

ma quando il cambio tensione sarà posizionato su 220 V non ci saranno problemi ?



Grazie

K

p.s.: Mi sono anche portato a casa delle inusuali ma belle 7193 (paragonabili ad 1/2 6SN7) al prezzo di € 1.0 cadauna, prima o dopo assemblo qualcosa con una 807 e magari anche una 6J7 :D

7193 - Ken-Rad .jpg
Avatar utente
Foto UtenteKagliostro
3.389 4 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2302
Iscritto il: 19 set 2012, 11:32

1
voti

[18] Re: Calcolo resistore in serie per caduta tensione - Domanda

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 17 dic 2017, 14:29

Molto belle le valvole :ok: speriamo siano anche efficienti.. ma a quel prezzo va bene in ogni caso.

Non mi pare vi siano controindicazioni con i trasformatori montati in quel modo.

Se non hai un variac per testare tutte le posizioni puoi sempre provare solo le due più alte con la stessa tensione di rete e vedere come si comporta.
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
33,4k 7 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6512
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

2
voti

[19] Re: Calcolo resistore in serie per caduta tensione - Domanda

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 17 dic 2017, 15:05

Cambia poco ma io lo collegherei nell'altro modo: il trasformatore aggiunto verrebbe sollecitato un pelino meno.

Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
33,4k 7 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6512
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

0
voti

[20] Re: Calcolo resistore in serie per caduta tensione - Domanda

Messaggioda Foto UtenteKagliostro » 17 dic 2017, 19:53

@ Foto UtenteBrunoValente Molte Grazie

Ottimo, seguirò l'ultima indicazione per il collegamento

mi è anche più facile immaginare cosa succede nelle due opzioni (collegamento 240 V o 220 V e inferiori)

--

Di Variac ne ho due o tre (di varie dimensioni) ma stante che non li ho ancora dotati di un loro contenitore (sono di provenienza industriale, da pannello), li ho messi chissà dove :D , devo cercarli

In ogni caso credo che anche alimentando sempre a 220 V (sia per il set a 220 V che per quello a 240 V) dovrei vedere la differenza, appena ho fatto le prove riporto i risultati

Grazie Ancora

K
Avatar utente
Foto UtenteKagliostro
3.389 4 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2302
Iscritto il: 19 set 2012, 11:32

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 71 ospiti