Pagina 2 di 3

Re: schematici in latex

MessaggioInviato: 8 feb 2018, 19:30
da xyz
MarkyMark ha scritto:C'è questo package (che non ho mai usato :mrgreen: )

Io lo uso :D CircuitikZ è una aggiunta al package TikZ. Qui trovi un lungo elenco di esempi:

http://www.texample.net/tikz/examples/

Tenta se riesci di usare software per disegni vettoriali come Fidocadj o Inkscape, evita di usare bitmap ameno che non sei obbligato.

Re: schematici in latex

MessaggioInviato: 8 feb 2018, 19:38
da Fedhman
Fidocad con disegni esportati alla massima risoluzione, photoshop e via

Re: schematici in latex

MessaggioInviato: 8 feb 2018, 19:42
da afz
Io di solito, a tale scopo, scrivo il testo di una stringa in fidocadj tra dollari (esempio $R_1$), e poi esporto il disegno in pgf. In latex uso il package pgfplots. In questo modo, la scritta in fidocadj $R_1$ viene resa, una volta compilato il file latex, come R_1. Il tutto permette di avere la figura come vettoriale (incluse le scritte e i simboli) nel pdf finale.
Di solito poi c'è sempre da fare un po' di fine tuning con la posizione della stringa di testo in latex, per allinearla al meglio.

PS: per inserire l'immagine nel file latex basta \input{Cartella/nome_figura.pfg}; inoltre, tra i $$ puoi praticamente mettere qualsiasi simbolo matematico di latex.

Re: schematici in latex

MessaggioInviato: 9 feb 2018, 0:38
da dadduni
mi piace questo metodo!
Potrei chiederti piu informazioni per qunato riguarda il posizionalmento delle scritte? e magari come si fa a farlo piu grande?

Re: schematici in latex

MessaggioInviato: 9 feb 2018, 0:53
da afz
Io di solito per avere le scritte dove voglio io (=dove mi appaga piu' l'occhio), procedo iterativamente: vario leggermente la posizione della stringa nel file fidocadj, esporto il .pgf, e compilo il file latex: se il risultato non mi piace, provo a spostare nuovamente la stringa, e così via. Sicuramente esisterà un metodo piu' efficiente, io so solo fare così...

Per cambiare la "grandezza" del font con cui la scritte viene resa in latex, io di solito uso i comandi del tipo \tiny o \Large (lista completa qui; per esempio, $\tiny{R_1}$). Anche qui sicuramente ci saranno altri metodi, io purtroppo conosco solo questo. (A memoria, tra l'altro, mi sembra che non tutti i comandi elencati nel link effettivamente funzionano per variare la grandezza del font)

Re: schematici in latex

MessaggioInviato: 9 feb 2018, 1:08
da DarwinNE
Il metodo che ha descritto Foto Utenteafz per includere schemi elettrici in documenti LaTeX è quello che uso anch'io.
Di solito con documenti grandi ho uno script che converte tutte le immagini (per esempio capitolo per capitolo) con le opzioni opportune, perché la conversione può essere fatta in maniera automatica lanciando FidoCadJ da linea di comando.

Così se modifico un'immagine non devo ricordarmi come era stata esportata, lancio lo script e ricompilo il file LaTeX al volo.

La tecnica funziona bene e non ho avuto problemi, perlomeno fino ad adesso.
Foto UtenteIsidoroKZ mi pare mi avesse raccontato una volta che lui preferiva fare esportazioni in EPS e poi utilizzare PSfrag laddove opportuno.

Re: schematici in latex

MessaggioInviato: 9 feb 2018, 1:14
da IsidoroKZ
Appunto!

Anch'io uso un metodo simile. Disegno in fidocadj, scritte, label... come mi pare, con i caratteri che ci sono, ad esempio VDS ed esporto da fidocadj in formato eps.

In latex uso il package psfrag, importo la figura con un \includegraphics con cui ho la possibilita` di zoomare l'immagine, e per ogni scritta che c'e` nella figura uso il comando \psfrag {VDS} {$V_{DS}$ per tradurre la scritta originale in latex. Anch'io faccio come Foto Utenteafz e le metto nella posizione giusta per iterazioni.

Re: schematici in latex

MessaggioInviato: 9 feb 2018, 2:16
da banjoman
Io uso da anni circuit_macros. Ha un rendering migliore rispetto a circuitikz, le dimensioni dei simboli circuitali sono piu' proporzionate.
Forse non e' adatto per neofiti di \LaTeX ed e' un po' macchinoso (il package va installato manualmente e richiede m4 e dpic) ma io mi ci trovo benone.

Re: schematici in latex

MessaggioInviato: 9 feb 2018, 10:22
da DarwinNE
Dimenticavo di dire che FidoCadJ può esportare in SVG, sia pure con qualche limitazione su alcune proprietà del testo, di cui si parla qui: https://github.com/DarwinNE/FidoCadJ/issues/34

Si può quindi disegnare lo schema elettrico con FidoCadJ, che è un programma comodo per questo, e poi modificare quello che serve con Inskape, che può lavorare facilmente con il formato SVG.


EDIT: a riguardo dell'esportazione in PGF di cui ho parlato prima, aggiungo un esempio di uno script SH che esporta dei disegni in FidoCadJ usandolo da linea di comando:

Codice: Seleziona tutto
#!/bin/sh

FIDOCADJ_PATH="_path_to_fidocadj_/fidocadj.jar"

java -jar $FIDOCADJ_PATH -n  -c r2.0 pgf stochastical_signal_realizations.pgf FidoCadJ/stochastical_signal_realizations.fcd

java -jar $FIDOCADJ_PATH -n  -c r1.35 pgf negative_positive_freq.pgf FidoCadJ/negative_positive_freq.fcd

java -jar $FIDOCADJ_PATH -n  -c r2 pgf noise_resistance.pgf FidoCadJ/noise_resistance.fcd

java -jar $FIDOCADJ_PATH -n  -c r1.5 pgf real_filter_noise.pgf FidoCadJ/real_filter_noise.fcd

java -jar $FIDOCADJ_PATH -n  -c r2 pgf summing_noises.pgf FidoCadJ/summing_noises.fcd

java -jar $FIDOCADJ_PATH -n  -c r2 pgf noise_model_aop.pgf FidoCadJ/noise_model_aop.fcd

java -jar $FIDOCADJ_PATH -n  -c r1.5 pgf emc_common_impedance.pgf FidoCadJ/emc_common_impedance.fcd

java -jar $FIDOCADJ_PATH -n  -c r1.5 pgf emc_common_impedance_solution.pgf FidoCadJ/emc_common_impedance_solution.fcd

java -jar $FIDOCADJ_PATH -n  -c r1.4 pgf emc_magnetic_coupling.pgf FidoCadJ/emc_magnetic_coupling.fcd

java -jar $FIDOCADJ_PATH -n  -c r1.4 pgf emc_magnetic_coupling_solution.pgf FidoCadJ/emc_magnetic_coupling_solution.fcd

java -jar $FIDOCADJ_PATH -n  -c r1.4 pgf emc_electric_coupling.pgf FidoCadJ/emc_electric_coupling.fcd

java -jar $FIDOCADJ_PATH -n  -c r1.4 pgf emc_electric_coupling_solution.pgf FidoCadJ/emc_electric_coupling_solution.fcd

java -jar $FIDOCADJ_PATH -n -c r1.4 pgf noninverting_amplifier.pgf FidoCadJ/noninverting_amplifier.fcd

java -jar $FIDOCADJ_PATH -n -c r1.4 pgf noninverting_amplifier_term_c2.pgf FidoCadJ/noninverting_amplifier_term_c2.fcd

java -jar $FIDOCADJ_PATH -n -c r1.25 pgf noise_diff_3amp.pgf FidoCadJ/noise_diff_3amp.fcd


Tutti i disegni sono nella sottodirectory FidoCadJ in formato FidoCadJ e si ritrovano in pgf nella directory corrente. La variabile FIDOCADJ_PATH deve contenere dove si trova fidocadj.jar sul disco.

Uso cose come queste perché ogni tanto aggiorno FidoCadJ e voglio vedere i risultati su tutte le immagini senza dovermi ricordare tutto su come le immagini sono state esportate.
Si può cambiare il font usato per il rendering senza doverlo specificare ogni volta che si mette un oggetto che contiene del testo, per esempio, qui ci sono diversi disegni combinati in una tabella ed il testo in essi contenuto è scritto usando la dimensione "\tiny":

Codice: Seleziona tutto
\begin{table}
\resizebox{\textwidth}{!}{
\begin{tabular}{lcc}
\hline
& \textbf{Issue} & \textbf{Possible solutions}\\
\hline
\rotatebox{90}{\hspace{2.5em}A. Common impedance} &
{\tiny \input{bruit/emc_common_impedance.pgf}} &
{\tiny \input{bruit/emc_common_impedance_solution.pgf}}  \\
\hline
\rotatebox{90}{\hspace{2.5em}B. Inductive coupling} &
{\tiny \input{bruit/emc_magnetic_coupling.pgf}} &
{\tiny \input{bruit/emc_magnetic_coupling_solution.pgf}}  \\
\hline
\rotatebox{90}{\hspace{3em}C. Capacitive coupling} &
{\tiny \input{bruit/emc_electric_coupling.pgf}} &
{\tiny \input{bruit/emc_electric_coupling_solution.pgf}}  \\
\hline
\end{tabular}
}
\caption{Examples of low-frequency coupling between circuits with possible solutions.}
\label{tab_emc_issues}
\end{table}

Re: schematici in latex

MessaggioInviato: 9 feb 2018, 11:35
da dadduni
grazie mille per le tante risposte! Ho usato qualche volta il LaTeX qui sul forum ma è la prima volta che imposto un testo complesso e abbastanza lungo completamente da 0!
Vi chiedo un po' di consigli se posso sfturrare la vostra getnilezza:

1) mi conviene usare dei template e riempire quelli oppure incominciare da 0 e costruire il layout piano piano?

2) le immagini e le formule conviene referenziarle tutte o ha senso farlo solo nei libri e non nelle tesi?

3) conviene usare il package "wrapfigure" per affiancare le immagini al testo oppure è più chiare mettere sempre e solo immagini sopra e testo sotto? Sono molto combattuto su questo punto perché ho visto che la wrapimages non è "precisissima" e dà qualche problema con le formule invece ad esempio sul forum qundo si scrivono gli articoli il testo è sempre solo sotto le immagini e risultano chiarissimi. Voi cosa consigliate?

Grazie per la disponibilità
Davide Coccoluto