Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

amplificatore per subwoofer.

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[31] Re: amplificatore per subwoofer.

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 5 set 2018, 0:18

Lo posto nuovamente, sotto forma di immagine, con alcuni miglioramenti/semplificazioni

filtr.GIF
Le persone sagge parlano perché hanno qualcosa da dire.
Le persone sciocche perché hanno da dire qualcosa.
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
1.028 2 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1233
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

0
voti

[32] Re: amplificatore per subwoofer.

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 5 set 2018, 6:47

(il diodo zener dei -15 V è al contrario)
Le persone sagge parlano perché hanno qualcosa da dire.
Le persone sciocche perché hanno da dire qualcosa.
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
1.028 2 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1233
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

0
voti

[33] Re: amplificatore per subwoofer.

Messaggioda Foto Utentedanyto » 6 set 2018, 10:15

ciao, ti ringrazio di cuore ma non avendo più la vista, mi è impossibile vedere lo schema
Avatar utente
Foto Utentedanyto
298 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 189
Iscritto il: 14 mar 2015, 12:12
Località: mascalucia ct

0
voti

[34] Re: amplificatore per subwoofer.

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 6 set 2018, 20:47

cliccandoci sopra si ingrandisce
Allegati
filtr2.GIF
filtr2.GIF (9.34 KiB) Osservato 690 volte
Ultima modifica di Foto UtenteSediciAmpere il 6 set 2018, 20:53, modificato 1 volta in totale.
Le persone sagge parlano perché hanno qualcosa da dire.
Le persone sciocche perché hanno da dire qualcosa.
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
1.028 2 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1233
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

1
voti

[35] Re: amplificatore per subwoofer.

Messaggioda Foto Utenteabusivo » 6 set 2018, 20:49

Uno zener è sempre invertito!
Avatar utente
Foto Utenteabusivo
8.825 4 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 4924
Iscritto il: 16 ott 2012, 18:43
Località: L'Aquila

0
voti

[36] Re: amplificatore per subwoofer.

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 6 set 2018, 20:54

avevo allegato proprio lo schema sbagliato, una versione precedente
Grazie , ora ho corretto ;-)
Le persone sagge parlano perché hanno qualcosa da dire.
Le persone sciocche perché hanno da dire qualcosa.
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
1.028 2 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1233
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

0
voti

[37] Re: amplificatore per subwoofer.

Messaggioda Foto Utenteabusivo » 6 set 2018, 21:30

E' un peccato che danyto non lo possa vedere!
Avatar utente
Foto Utenteabusivo
8.825 4 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 4924
Iscritto il: 16 ott 2012, 18:43
Località: L'Aquila

1
voti

[38] Re: amplificatore per subwoofer.

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 8 set 2018, 1:51

:-) Ciao Foto Utentedanyto, scusa il ritardo ( :mrgreen: ) ma ultimamente per me il tempo è tiranno più che mai... dunque: provo a descriverti lo schema del filtro gentilmente offerto da Foto UtenteSediciAmpere;
dal morsetto di ingresso il segnale del canale sx è applicato ad un opamp configurato ad inseguitore (cioè con uscita cortocircuitata col morsetto invertente) tramite un condensatore da 1 uF, l'ingresso (non invertente) del buffer è anche connesso al riferimento da un resistore da 33 k, dalla uscita del primo buffer tre condensatori in serie rispettivamente da 1 uF, 100 nF e 15 nF vanno all'ingresso (non invertente) di un secondo buffer, il nodo tra i primi due dei tre condensatori in serie (1 uF, 100 nF) è connesso al riferimento da un resistore da 1,2 k, quello tra secondo e terzo condensatore della serie (100 nF, 15 nF) è connesso alla uscita del secondo buffer da un resistore da 12 k, l'ingresso (non invertente) del secondo buffer è anche connesso al riferimento da un resistore da 100 k, l'uscita del secondo buffer e poi connessa al morsetto di uscita del filtro da un condensatore da 1 uF, il morsetto di uscita è anche connesso al riferimento da un resistore da 100 k*, idem (ovviamente con componenti distinti e separati) per il canale dx;
per il sub-woofer: l'uscita del primo buffer del canale sx è connessa a quella del primo buffer del canale dx tramite due resistori da 2,7 k in serie, il nodo tra tali due resistori è connesso al riferimento da un condensatore da 1 uF, e tramite due resistori in serie rispettivamente da 10 k e da 82 k, all'ingresso (non invertente) di un ulteriore opamp configurato ad inseguitore, l'ingresso (non invertente) di questo buffer è anche connesso al riferimento da un condensatore da 15 nF, il nodo tra i due resistori in serie da 10 k e 82 k è connesso alla uscita del buffer da un condensatore da 150 nF, l'uscita del buffer è connessa al morsetto di uscita per il sub tramite un condensatore da 1 mF, il morsetto di uscita è anche connesso al riferimento da un resistore da 100 k*.

* Mi pare che le migliorie citate da Foto UtenteSediciAmpere rispetto allo schema da lui inizialmente postato constino nella aggiunta alle uscite sx, dx, e sub di tali ulteriori celle CR (1 uF, 100 k) passa-alto (che disaccoppiando in continua eliminano inoltre ogni eventuale offset degli opamp) ;

(segue)
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,4k 4 6 9
Master
Master
 
Messaggi: 9982
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[39] Re: amplificatore per subwoofer.

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 8 set 2018, 1:54

(segue) Stadio di alimentazione:
La alimentazione per i 5 opamp del filtro è duale +/- 15 V e viene ricavata dalla alimentazione duale +/- 45 V dell'amplificatore in questo modo**: dal morsetto di ingresso i +45 V sono connessi al morsetto di uscita dei +15 V tramite due resistori da 2,7 k 0,5 W, il nodo tra i due resistori in serie è connesso al riferimento da un condensatore elettrolitico da 47 uF , il morsetto di uscita dei +15 V è inoltre connesso al riferimento da un diodo Zener da 15 V in parallelo ad un elettrolitico da 47 uF; identica cosa per il ramo negativo (-15 V) che ovviamente preleva i - 45 V della alimentazione duale dell'ampli, naturalmente per il rail positivo le armature positive dei due elettrolitici vanno rivolte al ramo positivo e le negative al riferimento, il catodo dello Zener rivolto al positivo e l'anodo al riferimento, mentre per il rail negativo le armature negative degli elettrolitici vanno rivolte al ramo negativo e quelle positive al riferimento comune e lo Zener ha l'anodo rivolto al negativo e il catodo al riferimento. O_/

** Le semplificazioni sempre citate rispetto al primo schema per l'alimentazione del filtro constano nella adozione di una "brutale" stabilizzazione a Zener al posto del "vero e proprio" classico circuito di alimentazione stabilizzata a componenti discreti proposto inizialmente.

P.s. Foto Utentedanyto, per il bonifico il numero di conto già lo conosci ;-) ... :mrgreen:

P.p.s. Foto UtenteSediciAmpere, gia che ci sei, quale modello di opamp ritieni sia maggiormente indicato per tale applicazione considerato anche il fatto che per l'OP che "vede con il tatto" i componenti devono essere giocoforza through-hole (no SMD) ?
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,4k 4 6 9
Master
Master
 
Messaggi: 9982
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

1
voti

[40] Re: amplificatore per subwoofer.

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 8 set 2018, 19:25

Ah, scusate, avevo capito che era un problema di visualizzazione di fidocad

Riguardo gli operazionali, purtroppo in questo schema sono molto critici: gli ottimi LT1013 possono essere utilizzati in tutti gli stadi (in un integrato ce ne sono due, uno rimarrebbe inutilizzato), altrimenti può essere usato il più comune NE5532 per lo stadio di ingresso e i TL072 (oppure TL071 o RC4558) per il filtro.

La rete che costituisce il filtro ha un'impedenza di ingresso molto bassa, intorno ai 700 ohm, non tutti gli integrati riescono a pilotare correttamente un carico così basso, che invece va benissimo per lo NE5532, il quale però ha un'impedenza d'ingresso piuttosto bassa, non adatta alla rete filtro. Nello stadio del filtro serve un integrato con impedenza d'ingresso di almeno 1 Megaohm.
Lo LT1013 ha ottime caratteristiche di impedenza di ingresso e di impedenza di carico e può essere impiegato in tutti gli stadi, inoltre ha anche un rumore molto basso (non è trascurabile il suo costo...)

Tutti questi operazionali esistono sia nel contenitore DIP 8 , sia nel contenitore SMD SOIC
Le persone sagge parlano perché hanno qualcosa da dire.
Le persone sciocche perché hanno da dire qualcosa.
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
1.028 2 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1233
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 38 ospiti