Pagina 4 di 8

Re: Chimica orbitali leganti metallo

MessaggioInviato: 5 gen 2019, 18:25
da marcopittu
Ok allora parlando di probabilità vediamo dove sbaglio punto per punto :oops: :oops: :

1) un orbitale molecolare è rappresentato da una funzione d'onda il cui quadrato descrive la distribuzione di probabilità relativa alla posizione dell'elettrone.
1 orbitale molecolare -----> certo livello di energia
1 orbitale molecolare -----> distribuzione di probabilità relativa alla posizione di due elettroni (max due elettroni per orbitale)

2) Semiconduttore ------> orbitali molecolari leganti (probabilità non nulla di trovare gli elettroni tra i nuclei) GAP orbitali molecolari antileganti ( probabilità nulla di trovare elettroni tra i nuclei)
--------> parallelismo con la teoria del legame covalente in cui due atomi adiacenti condividono coppia di elettroni che sta tra i nuclei. Per questo nella teoria degli orbitali molecolari ho orbitali molecolari leganti.

3) Conduzione possibile quando un elettrone passa da orbitale molecolare legante ad antilegante questo vuol dire che avrò una corrente di lacune ed elettroni, la lacuna corrisponde ad un orbitale molecolare legante con un solo elettrone.


3) metalli come il sodio che ho indicato -----> orbitali molecolari leganti (probabilità non nulla di trovare elettroni tra i nuclei) come mai c'è una probabilità non nulla di trovare elettroni tra i nuclei anche nei metalli ?

4) conduzione nei metalli possibile anche a temperatura ambiente dal momento che ci sono orbitali molecolari con un solo elettrone. ------> elettroni liberi di girare per tutto il metallo parallelismo con modello a mare di elettroni

Re: Chimica orbitali leganti metallo

MessaggioInviato: 7 gen 2019, 11:10
da EdmondDantes
Mi fa piacere che hai voglia di imparare, ma devi procurarti un libro di testo.
Foto UtentePietroBaima ti ha consigliato il testo.
Io ti posso consigliare questo libro: Quanta, Matter, and Change di Atkins. Non e' necessario studiarlo per intero, bastano i capitoli che riguardano l'argomento di tuo interesse. Ovviamente per fare questi "salti" devi avere un minimo di conoscenza sul resto della materia.
In generale puoi prendere un buon libro di chimica fisica (per chimici).

Dalle tue domande mi pare di capire che a te piacerebbe conoscere solo la parte relativa agli orbitali molecolari, ma questo argomento per essere trattato con dignità necessita la conoscenza di almeno 300 pagine precedenti.
Se rileggiamo i tuoi post, notiamo che fai sempre le stesse domande: credi di aver capito, ma in realtà non e' cosi'.

Ascolta. Non perdere altro tempo con le slide.
E per capire bene l'argomento devi depurarti dei 13 anni di non studio precedenti.

Re: Chimica orbitali leganti metallo

MessaggioInviato: 7 gen 2019, 11:16
da PietroBaima
Chiedo scusa per la tardività della mia risposta.
Purtroppo concordo con l'inquilino qui sopra :D
Scriverò qualcosa appena avrò più tempo. Stamattina sono piuttosto impegnato e oggi devo vedere un paio di persone.
Comunque quello che potrò scrivere sarà solo qualcosa di utile per capire come devi procedere e magari qualcosa di sommario sull'argomento.
Se le tue intenzioni, però, sono quelle di capire bene i fenomeni che governano gli orbitali molecolari non basteranno certo i miei post per farti capire. Devi per forza, con calma, studiare il libro che ti ho consigliato.

Dipende da cosa hai bisogno di sapere, dalla tua curiosità, dal tempo che hai...

Però cerca di capire che non sono risposte che puoi trovare in qualche post riassuntivo, ma conoscenze che trovi su un trattato specifico sull'argomento.

A dopo
Pietro

Re: Chimica orbitali leganti metallo

MessaggioInviato: 7 gen 2019, 11:56
da marcopittu
Vi ringrazio molto per tutti i consigli. Mi rendo conto che è un argomento che necessita di un buon libro per essere compreso a fondo e molta pazienza. Proverò a consultare anche il libro "Quanta, Matter, and Change " di Atkins. Il punto è che non ho molto tempo ma in qualche modo lo dovrò trovare per sfamare la mia sete di conoscenza. In ogni caso , Pietro ben venga qualche tuo ulteriore post.
Grazie a tutti.

Re: Chimica orbitali leganti metallo

MessaggioInviato: 7 gen 2019, 11:59
da EdmondDantes
Quale corso di laurea frequenti?

Re: Chimica orbitali leganti metallo

MessaggioInviato: 8 gen 2019, 20:42
da EdmondDantes
Fammi capire una cosa.
Dobbiamo essere solo noi a rispondere alle tue domande? :-k

Re: Chimica orbitali leganti metallo

MessaggioInviato: 8 gen 2019, 21:15
da marcopittu
Chiedo scusa per la risposta non sollecita ma ho veramente tanto da studiare. Comunque studio ingegneria elettronica 1 anno

Re: Chimica orbitali leganti metallo

MessaggioInviato: 8 gen 2019, 22:15
da EdmondDantes
Io ti consiglio di concentrarti sulle materie del tuo corso di laurea.
Se studi seriamente avrai un carico di studio non indifferente.
All'inizio di un percorso universitario non e' possibile soffermarsi in modo approfondito su ogni singola pagina che studi: oltre alla conoscenza della materia, devi superare anche gli esami. :mrgreen: E serve tempo.

Hai bisogno di accumulare una maggiore esperienza e conoscenza (matematica, fisica e chimica, soprattutto).
Lascia un post-it su quel capitolo. Fai trascorrere un po' di tempo e lo riprenderai con calma e con una visione migliore.
Foto UtentePietroBaima dovrebbe essere d'accordo con me, ma attendiamo un suo parere, di gran lunga piu' autorevole del mio.
Io, dato che sei un ragazzo volonteroso, posso solo augurarti:

Buono studio

P.S.
E per qualsiasi altro dubbio inerente i tuoi studi, puoi sempre rivolgerti agli iscritti di EY. Ricorda solo che prima vengono i libri e poi il forum.

Re: Chimica orbitali leganti metallo

MessaggioInviato: 9 gen 2019, 10:07
da marcopittu
Effettivamente io tendo a voler approfondire troppo perdendo un sacco di tempo. Devo lasciare andare di più le cose e poi con una maggiore cultura riuscirò più avanti a colmare i miei dubbi. Grazie anche per questo consiglio. Userò senz'altro il forum poi se saranno dubbi colmabili facilmente bene altrimenti se avrò bisogno di più studio e più tempo andrò avanti e primo o poi colmerò tutto.

Re: Chimica orbitali leganti metallo

MessaggioInviato: 9 gen 2019, 11:02
da PietroBaima
Ehh... purtroppo, considerando che fai il primo anno di Ingegneria, sono d'accordo col Conte.
Gli strumenti matematici che servono per capire l'argomento non sono ancora alla tua portata, per cui adesso devi accettare la spiegazione alla superquark.

Però, attenzione, non voglio scoraggiarti.
Non perdere mai la tua sete di curiosità e di voler approfondire, perché sarà la carta vincente che potrai giocarti in ogni momento e farà la differenza fra te e uno che ha studiato ponendosi come limite il superare l'esame.

Quando farai Fisica II o Fisica III avrai più strumenti per capire meglio questi argomenti.
E poi c'è sempre EY, che ti invito a frequentare, poiché è una banca di conoscenza da cui potrai sempre attingere.

In Q alla balena.

Ciao
Pietro