Pagina 1 di 1

misure su driver LED autocostruito

MessaggioInviato: 19 gen 2019, 13:19
da dadduni
salve a tutti,
per un progetto in facoltà ho realizzato un driver di corrente per pilotare una strip di LED.
Simulato, provato con resistori, provato con LED funziona tutto bene.
Visto che il progetto era finito ho voluto fare qualche misura in più. Intanto ho preso una strip di led cinese di caratteristiche ignote e l'ho caratterizzata, misurando correnti e tensioni diverse e descrivendo la relazione che c'è tra i due (che era ignota di fabbrica). Poi ho provato una rudimentale misura delle variazioni delle caratteristiche del circuito al variare della temperatura.
Mi piacerebbe studiare la stabilità del circuito, ma non so a livello sperimentale che prove posso fare.
Con un carico attivo devo provare la risposta al gradino? Posso studiare il transitorio di accensione? Non ho idea se qualche carico possa far oscillare il circuito, come posso verificarlo (analiticamnete o sperimentalmente) ?
Qualsiasi consiglio è ben accetto, di qualsiasi tipo.
Davide

Re: misure su driver LED autocostruito

MessaggioInviato: 19 gen 2019, 13:39
da IsidoroKZ
La risposta al gradino di tensione del carico può essere un test, come pure il transitorio di accensione. Potresti guardare il tempo di recupero da carico staccato (circuito saturo) a carico inserito. Altri possibili test sono la variazione di corrente al variare della tensione di alimentazione, sia per piccole variazioni anche ad alta frequenza, sia per ampie variazioni lente. I due parameri che ottieni si chiamano rispettivamente suscettibilità audio e regolazione di linea.

I generatori di corrente senza un transistore di buffer sull'uscita possono diventare instabili con carichi induttivi. Quelli con un transistore sull'uscita, carico sul drain e retroazione sul source, son invece molto più stabili.

Re: misure su driver LED autocostruito

MessaggioInviato: 19 gen 2019, 14:10
da dadduni
Adesso posto uno screen veloce solo per dare una idea del circuito realizzato, nel pomeriggio lo ricopio su fidocad.
Immagine.png

E' ispirato al circuito presente nel datasheet dell'lm317 solo che lì usano un la Idss di un fet per imporre la corrente costante sui diodi (e quindi una tensione di circa 1.2V sul potenziometro) invece ho preferito usare uno specchio di corrente così che la corrente è regolabile.
R2 ed R3 sono un potenziometro (c'è la legge lineare scritta in alto).
Oltre ai test aggiungo un' altra domanda. quella dei diodi e del potenziometro che tipo di retroazione è? Campionata in tensione e confrontata in tensione?
Davide

Re: misure su driver LED autocostruito

MessaggioInviato: 19 gen 2019, 20:16
da richiurci
Non ho capito cosa hai misurato sulla strip LED, che non è adatta a essere pilotata a corrente costante ma deve lavorare a tensione costante (di solito 12V).

Re: misure su driver LED autocostruito

MessaggioInviato: 19 gen 2019, 21:00
da dadduni
Non è una strip led da 12V che hanno già le resistenze incorporste ogni 2/3 led. Era un pezzo di lampada da campeggio, sono 10led bianchi in parallelo

Re: misure su driver LED autocostruito

MessaggioInviato: 19 gen 2019, 21:03
da richiurci
Ah ok, però pilotare i LED in parallelo secco non è una gran cosa, anche se si usa

Re: misure su driver LED autocostruito

MessaggioInviato: 19 gen 2019, 21:15
da dadduni
Lo so, nel testo che ho scritto c'è un paragrafo propri su questo. Il prof doveva darci dei led di potenza, ma non ce li ha dati e io non lo avevo. Ho trovato questo questi che fanno 4V 400mA e sono la cosa più "potente" che avevo. L'ho trattato come se fosse un led solo. Anche il regolatore lineare è una schifezza per nulla efficiente ma è un esperimento accademico facoltativo.
Davide

Re: misure su driver LED autocostruito

MessaggioInviato: 20 gen 2019, 13:29
da dadduni
Foto UtenteIsidoroKZ ti chiedo un altro parere se non ti dispiace. Vorrei fare le prove che mi hai suggerito aggiungendo all'alimentazione un segnale alternato per valutare suscettibilità audio e regolazione di linea.
L'unico metodo che mi viene in mente è di usare un generatore di segnali che genera una simusoide con un offset pari a 9V (alimentazione del circuito) e bufferarlo per poter fornire la corrente necessaria al circuito.
Il generatore di segnali che posseggo arriva fino a 2MHz con una sinusoide. Faccio le prove a 50Hz e a 500KHz?