Pagina 1 di 4

principio di funzionamento delle termoresistenze

MessaggioInviato: 1 feb 2019, 18:34
da musica94
Salve a tutti ! buon pomeriggio! O_/
sto preparando l'esame di strumentazione e controllo dei processi chimici.
Sto affrontando il capitolo sui sensori, in particolare sui sensori di temperatura.
Mi servirebbe una mano nel capire le termoresistenze e il loro funzionamento.
Finora studiando dal libro ho capito questo:
Le termoresistenze sfruttano la dipendenza della resistenza elettrica dei metalli dalla temperatura. La caratteristica statica richiede l'uso di approssimazioni polinomiali del terzo ordine se l'intervallo di misura è molto esteso:
R(T)=R_0(1+\alpha_{1}T\alpha_{2}T^{2}\alpha_{3}T^{3})
con R_0=R(0)

Re: principio di funzionamento delle termoresistenze

MessaggioInviato: 1 feb 2019, 18:49
da MarcoD
Tutto corretto.
Nella formula devi aggiungere i " +" fra i coefficienti.

Esistono due famiglie di sensori
i PTC positive temperatura corefficient che aumentano la resistenza con la temperatura
di solito realizzati con metalli (es. platino)
e
i NTC negative temperatura corefficient che riducono la resistenza con la temperatura
di solito con metalloidi (carbonio o ceramiche strane)

Buon esame O_/

Re: principio di funzionamento delle termoresistenze

MessaggioInviato: 1 feb 2019, 18:54
da musica94
Foto UtenteMarcoD perdonami ma NTC e PTC non sono i termistori rispettivamente a coefficiente di temperatura negativo e a coefficiente di temperatura positivo? Grazie :D

Re: principio di funzionamento delle termoresistenze

MessaggioInviato: 1 feb 2019, 18:57
da MarcoD
perdonami ma NTC e PTC non sono i termistori rispettivamente a coefficiente di temperatura negativo e a coefficiente di temperatura positivo?
Si è corretto. Mi pare concordi con quanto ho scritto O_/

Re: principio di funzionamento delle termoresistenze

MessaggioInviato: 1 feb 2019, 18:57
da musica94
Ad ogni modo ciò che non ho capito è come avviene (trattando le termoresistenze) la trasduzione della resistenza in tensione con il ponte di Wheatstone!
Confido in un vostro aiuto :D :D

Re: principio di funzionamento delle termoresistenze

MessaggioInviato: 1 feb 2019, 19:14
da MarcoD
Ponte wheatstone:

Supponi una termoresistenza al platino PT100: 100 ohm a 0 C° , 120 ohm a 100 gradi.

La metti in serie a un resistore da 100 ohm (posto sopra) e alimenti la serie a 1 V
a 0 C* ottieni 1 x (100/(100+100) = 0,5 V
a 100 C* ottieni 1 x (120/(100+120) = 0,545 V la chiami V1

poi pensa a un partitore con 2 resistori fissi da 100 ohm
ottieni 1 x (100/(100+100) = 0,5 V la chiemi V2
L'insieme è chiamato ponte di wheatsone


poi pensi a un amplificastore differenziale che guadagna 10/0,045 = 222
e che ha un ingresso + (non invertente) e uno - (invertente)
applichi V1 al + e V2 al -
amplifica la differenza V1-V2
a 0 C* l'uscita dell'amplificatore è zero
a 100 l'uscita è 10 V

OK ?
O_/

Re: principio di funzionamento delle termoresistenze

MessaggioInviato: 1 feb 2019, 19:24
da musica94
Foto UtenteMarcoD
grazie per l'aiuto! Lo rifaccio e vedo se mi trovo.
Posso continuare ad usufruire del tuo aiuto?
Comunque leggevo dal libro studiando i dispositivi di misura che essi sono costituiti da un elemento sensibile primario che fornisce un segnale funzione del misurando, un trasduttore che lo trasforma in segnale di diversa natura in genere elettrico e poi un amplificatore che fornisce un segnale di uscita normalizzato. cosa intendiamo per segnale di uscita normalizzato?

Re: principio di funzionamento delle termoresistenze

MessaggioInviato: 1 feb 2019, 19:28
da musica94
MarcoD ha scritto:Nella formula devi aggiungere i " +" fra i coefficienti.


R(T)=R_0(1+\alpha_{1}T+\alpha_{2}T^{2}+\alpha_{3}T^{3})
con R_0=R(0)

Re: principio di funzionamento delle termoresistenze

MessaggioInviato: 1 feb 2019, 19:33
da MarcoD
cosa intendiamo per segnale di uscita normalizzato?
Quello che nel mio esempio è il segnale
che varia fra 0 e 10 V.
Di solito si adopera(va) un campo da 0 a +5 V per applicarlo a un multiplexer (selettore commutatore elettronico)
che lo porta a un convertitore analogico digitale che lo trasforma in numero acquisito da un calcolatore.
Un segnale normalizzato (standard) per i trasduttori di pressione era una corrente da 4 a 20 mA

Il tutto era chiamato SCADA system control and data acquisition :-)
O_/

comunicami poi il risultato dell'esame :-)
O_/

Re: principio di funzionamento delle termoresistenze

MessaggioInviato: 1 feb 2019, 20:02
da musica94
Ok va bene.
vorrei farti dare un'occhiata a questo Foto UtenteMarcoD ?

EDIT: Passi il "va" con l'accento, ma almeno la figura mettila dritta! IKZ