Pagina 5 di 19

Re: Resistenze ed audio... Audiofilo

MessaggioInviato: 6 mag 2019, 10:13
da Piercarlo
PietroBaima ha scritto:no no no. Queste sono fake news, col progetto Virgo ti arrivo al millesimo di dB e oltre.


Non mi ero mai accorto che hai le orecchie grandi come un campo di calcio. :mrgreen: :mrgreen:

Re: Resistenze ed audio... Audiofilo

MessaggioInviato: 6 mag 2019, 10:16
da PietroBaima
Piercarlo ha scritto:Non mi ero mai accorto che hai le orecchie grandi come un campo di calcio. :mrgreen: :mrgreen:


Molto molto di più, 3 km ciascuna :mrgreen:

Re: Resistenze ed audio... Audiofilo

MessaggioInviato: 6 mag 2019, 12:41
da Kagliostro
Ho provato cavi da 200 euro in su (nei negozi per 3mt di lunghezza circa) ma NON ho mai sentito nessuna differenza, non è servito neanche il doppio cieco... il mio orecchio si rifiutava di sentire qualsiasi cosa mi descrivesse (e qui sta l'inganno) il venditore!!! Solo con la piattina r/n da 0,5mm2 con ampli e casse di media categoria ed alzando il volume ho sentito un netto peggioramento ma da 0,75mm2 in poi... il nulla!


Eh, si vede che hai le orecchie messe come le mie, ad una fiera dell'elettronica a Pordenone ho conosciuto un tizio che riusciva a distinguere gli stessi cavi tra ampli e casse se erano messi in un verso o se erano messi nel senso opposto (diceva lui) ed era veramente convinto di riuscirci

:lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

K

Re: Resistenze ed audio... Audiofilo

MessaggioInviato: 6 mag 2019, 12:56
da elfo
Aneddotica per aneddotica:

Agli inizi del digitale (CD e simili) durante l'ascolto di vari circuiti di filtraggio in uscita ai DAC un ascoltatore (un tecnico del settore) afferma:

questi filtri sono "rumorosi"


Gli viene fatto un esame audiometrico: ci "sentiva" fino a 24 kHz!!!

Back to Topic.

Propongo di fare la prova 0,1 dB.

Il circuito in figura attenua 0,1 dB nella posizione B mantenendo tutte le altre caratteristiche (resistenza di ingresso ~ 10 kohm e di uscita ~ 100 ohm) nelle due posizioni A 0 dB e B 0,1 dB.

Le resistenze sono 1/4 W 1% strato metallico (RN55) e i valori sono quelli normalizzati serie E24 (facilmente reperibili).

La mia esperienza/conoscenza dice che l'aumento (diminuzione) del volume di 0,1 db *non* porta a dire che suona "piu' forte" (piu' piano) ma che il suono e' "piu' aperto" (piu' cupo).

Re: Resistenze ed audio... Audiofilo

MessaggioInviato: 6 mag 2019, 13:03
da BrunoValente
Foto Utenteelfo, suono aperto e suono cupo sono espressioni prive di senso, piuttosto prova a far azionare il selettore da un'altra persona senza farti dire da quale parte sta e verifica se riesci a capirlo solo ascoltando, vedrai che non solo non riuscirai a capire in quale posizione sta ma non riuscirai ad accorgerti neanche quando verrà azionato, o forse ti accorgerai solo quando verrà azionato perché per un attimo il segnale si interromperà

Re: Resistenze ed audio... Audiofilo

MessaggioInviato: 6 mag 2019, 13:41
da claudiocedrone
Kagliostro ha scritto: ...ed era veramente convinto di riuscirci...

Appunto, lo sentiva veramente poiché era veramente convinto di riuscirci, va sempre tenuto presente che le nostre sensazioni sono una elaborazione complessa del cervello, infatti ci sono quelli convinti di essere sensitivi etc. oppure, rimanendo nel campo audio mi ricordo un vecchio post (forse proprio su EY ma di ciò non sono sicuro) in cui un bel esemplare di audiofilo affermava di udire i 100 kHz emessi da una capsula piezoelettrica...

Re: Resistenze ed audio... Audiofilo

MessaggioInviato: 6 mag 2019, 14:51
da Kagliostro
Mah, io, malgrado le verificate carenze, riesco a sentire un "fischio" dall'alimentatore del cellulare che sparisce quando il cellulare è collegato, ma non ho la più pallida idea di che frequenza sia :D

K

Re: Resistenze ed audio... Audiofilo

MessaggioInviato: 6 mag 2019, 19:21
da Luridbeatle
Mi avete fatto venire il dubbio e mi sono "sparato" una decina di Test audiometrici (con rumori o solo frequenze): io riesco a sentire da circa 20 Hz sino a 16,800 kHz, poi il silenzio! sicuramente l'età (ho 46 anni) e le cuffie mi hanno fatto perdere qualche kHz ma tutto sommato il range mi consente di apprezzare ancora bene un buon basso e note medio/alte, quindi un'impasto sonico buono per apprezzare tutta la musica e le sue sfumature.

Ma la somma di tutti questi upgrade audiofili (o seghe se volete usare altra terminologia) che ripeto, non cambiano il progetto delle elettroniche ma solo sostituiscono componenti di fascia industriale con altri di qualità superiore (per farla breve!) non può portare ad un reale, tangibile beneficio sonico, inteso proprio come qualità/dettaglio della musica che esce dalle nostre casse?
Un segnale che passa in un circuito RCI con componenti da pochi cent (sempre in un ampli), è uguale secondo voi, come purezza, raffinatezza, risposta in frequenza, etc. ad uno realizzato con componenti di alta qualità??
Diamo per buono che il progettista ha realizzato un circuito tale che utilizzando componenti economiche (quelle in discussione) da il meglio di se e nessun "super componente" potrà dargli di più? Ma se il segnale menzionato prima uscisse realmente "migliore" (non migliorato! Con minor perdita, non degradato ma solo amplificato) dal circuito RCI di qualità? Anche l'economica elettronica, rivista nella sua componentistica ne gioverebbe e di conseguenza l'orecchio di chi ascolta...

Forse il singolo "pezzo" che porta un miglioramento di 0,1 dB non serve a nulla ma la somma di tanti 0, porteranno ad un intero... tangibile, ascoltabile anche per chi non sente i 24kHz ma che comunque, nella fascia di frequenza udibili (ragazzi ho fatto i test!!) potrà apprezzare (o forse no) la maggior presenza di frequenze magari prima "assopite" sotto dB persi.

Re: Resistenze ed audio... Audiofilo

MessaggioInviato: 6 mag 2019, 22:07
da Piercarlo
Ti faccio la domanda complementare: perché la somma di CENTINAIA di normali stadi di elaborazione elettronica del segnale che precedono la produzione dei vari supporti musicale (soprattutto CD) non comporta affatto tutti gli sfracelli sonori che gli vengono attribuiti? E si che, a stare a sentire gli audiofili, la grazia sonora della musica riprodotta dovrebbe essere più o meno quella di un diesel marino...

Qualcosa attorno a tutta la cagnara sui dettagli sonori "persi" sembra non tornare troppo con i conti e la realtà, ti pare?

Re: Resistenze ed audio... Audiofilo

MessaggioInviato: 6 mag 2019, 22:24
da BrunoValente
La qualità di un componente non c'entra nulla con la qualità del suono... proprio come la qualità del bicchiere e il sapore del vino.