Pagina 2 di 2

Re: Collegamento 380 V - 220 V

MessaggioInviato: 20 ott 2019, 10:01
da lanfranco2500
Grazie Alex,
provverò a smontare il motore, poi vedremo cosa fare.
saluti
Lanfranco

Re: Collegamento 380 V - 220 V

MessaggioInviato: 20 ott 2019, 18:15
da claudiocedrone
Lanfranco, credo possa sempre risultare utile in questi casi la lettura di questo articolo;
in ogni caso va ribadito che la trasformazione da alimentazione trifase a monofase con condensatore non è "indolore" nel senso che le prestazioni (coppia e conseguentemente potenza meccanica all'asse) subiscono una notevole riduzione e in alcuni casi ciò porta alla inservibilità nella specifica applicazione (p. es. per un compressore, il quale necessita di una forte coppia allo spunto, la cosa non risulterebbe applicabile); naturalmente facendo le cose per bene nel tuo caso tentare non nuoce ma non nutrire grandi aspettative.
O_/

Re: Collegamento 380 V - 220 V

MessaggioInviato: 31 ott 2019, 17:38
da lanfranco2500
Buongiorno ,
grazie per le spiegazioni , sono state semplici ed esaurienti. Ho provato a collegare il circuito pulsante- trsformatore-teleruttore alla rete senza alcun effetto. per cui ho eliminato il circuito sostituendolo con uno idoneo interruttore. Ho realizzato il collegamento al motore interponendo un condensatore da 50 mF come il disegno che hai allegato ed il motore si è messo in moto. Purtroppo la potenza e diminuita un bel po' ma riesco a fare tagli non impegnativi. Stò prendendo in considerazione la sostituzione del motore con uno monofase e penso già alle modifiche meccaniche da apportare all'utensile.
Grazie per la competenza e disponibilità che hai dimostrato.
Lanfranco

Re: Collegamento 380 V - 220 V

MessaggioInviato: 31 ott 2019, 18:10
da setteali
Eh sì la potenza si è ridotta, ma per lo meno ti sei reso conto di come e cosa ti occorre per il tuo lavoro, contento di esserti stato d'aiuto, quando hai qualche altro dubbio EY c'è!