Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ritardare 2 secondi relè 230Vac con NTC

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteBrunoValente, Foto Utentecarloc

0
voti

[1] Ritardare 2 secondi relè 230Vac con NTC

Messaggioda Foto Utentemaxmix69 » 27 apr 2020, 23:42

Salve, il titolo dice tutto, o quasi.
Ho bisogno di ritardare all'eccitazione 2 secondi un relè con bobina mobile da 1.2VA, quindi assorbe circa 5.2mA a 230Vac. Il relè si eccita a partire da 184Vac.
Prima di fare prove empiriche, qualcuno sa come si calcola la resistenza NTC?
Ovviamente il tempo di 2 secondi non serve precisissimo.
Avatar utente
Foto Utentemaxmix69
95 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 187
Iscritto il: 6 lug 2013, 20:18

0
voti

[2] Re: Ritardare 2 secondi relè 230Vac con NTC

Messaggioda Foto Utentemaxmix69 » 30 apr 2020, 12:42

64 visite in 3 giorni, non ha letto nessuno che abbia già fatto calcoli o esperienze? :(
Avatar utente
Foto Utentemaxmix69
95 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 187
Iscritto il: 6 lug 2013, 20:18

0
voti

[3] Re: Ritardare 2 secondi relè 230Vac con NTC

Messaggioda Foto UtenteDuffr » 2 mag 2020, 0:05

Io non sono in grado di fare un dimensionamento peró, notando la curiosa richiesta, ti chiedo se ad esempio hai pensato a utilizzare dei moduli giá pronti che potrebbero fare al caso tuo. Sicuramente esistono moduli per tenere eccitato un relé per tot secondi, magari esistono anche per ritardare.
Avatar utente
Foto UtenteDuffr
422 3 9
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 317
Iscritto il: 11 set 2015, 11:19

0
voti

[4] Re: Ritardare 2 secondi relè 230Vac con NTC

Messaggioda Foto Utentemaxmix69 » 2 mag 2020, 2:42

Grazie mille per la risposta e per l'interessamento. Non ci ho pensato, cercherò. Purtroppo però mi serve in un posto dove c'è lo spazio per il relè e pochissimo altro, se trovo qualcosa di sufficientemente piccolo va bene, se no stavo studiando un'altra soluzione.
Avatar utente
Foto Utentemaxmix69
95 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 187
Iscritto il: 6 lug 2013, 20:18

0
voti

[5] Re: Ritardare 2 secondi relè 230Vac con NTC

Messaggioda Foto UtenteJAndrea » 2 mag 2020, 3:34

Prova a guardare se trovi qualcosa rispondente alle tue esigenze tra i vari costruttori, ad esempio Finder per fare un nome https://www.findernet.com/it/italy/products/families/2
Altrimenti specifica meglio che dimensioni cerchi e vediamo di trovare qualcosa...
L'NTC mi pare piuttosto difficile nel dimensionamento e come soluzione, forse in via empirica...
Avatar utente
Foto UtenteJAndrea
3.227 3 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 1761
Iscritto il: 16 giu 2011, 15:25
Località: Rovigo

0
voti

[6] Re: Ritardare 2 secondi relè 230Vac con NTC

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 2 mag 2020, 11:01

Trovo decisamente bizzarro cercare di controllare un tempo di eccitazione di un relè con un NTC.

Suppongo che non ci sia altro causa spazio......e ritardare esternamente al relè con altro circuito?

saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
2.454 3 7 9
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2819
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

3
voti

[7] Re: Ritardare 2 secondi relè 230Vac con NTC

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 2 mag 2020, 13:42

Prima due considerazioni generali, poi vado nel dettaglio.

Se c'e` pochissimo spazio non metterei un NTC che in condizioni di funzionamento normale ha una temperatura superficiale di 150°C o piu`, i componenti vicini non sono contenti. Inoltre se riacciendi prima che l'NTC si sia raffreddato, il tempo di ritardo potrebbe essere molto minore.

Per arrivare a 184V l'NTC deve avere una resistenza di 33kohm. Vuol dire che bisognerebbe partire da una NTC con resistenza molto piu` alta, ad esempio 100kohm e poi mettere a posto la capacita` termica per avere la costante di tempo desiderata. Peccato che le NTC di quel valore non siano fatte per controllare la corrente di accensione, ma siano solo di misura, non sono caratterizzate per fare questa funzione: sono troppo piccole, non tengono la tensione. Meglio cercare un'altra soluzione.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
106,8k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 18853
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

1
voti

[8] Re: Ritardare 2 secondi relè 230Vac con NTC

Messaggioda Foto Utentemaxmix69 » 2 mag 2020, 14:57

JAndrea ha scritto:Altrimenti specifica meglio che dimensioni cerchi e vediamo di trovare qualcosa

Adesso c'è il classico relè che avrete visto centinaia di volte con QUESTE dimensioni
JAndrea ha scritto:L'NTC mi pare piuttosto difficile nel dimensionamento e come soluzione

E se era semplice mica chiedevo nel forum :mrgreen:
lelerelele ha scritto:Trovo decisamente bizzarro cercare di controllare un tempo di eccitazione di un relè con un NTC

Metodi antichi, poco costosi e dal funzionamento certo se ben dimensionati, per l'utilizzo che serve a me andrebbe benissimo!
lelerelele ha scritto:Suppongo che non ci sia altro causa spazio......e ritardare esternamente al relè con altro circuito?

Domanda e risposta insieme. Non ho spazio per un circuito esterno.
IsidoroKZ ha scritto:....ha una temperatura superficiale di 150°C o piu`, i componenti vicini non sono contenti. Inoltre se riacciendi prima che l'NTC si sia raffreddato, il tempo di ritardo potrebbe essere molto minore

A questo avevo pensato, ma è un falso problema perché una volta eccitato il relè lo faccio rimanere in ritenuta cortocircuitando la NTC. La sovratemperatura durerebbe pochissimo e al successivo riavvio dell'apparecchio la NTC sarebbe sicuramente fredda. Tra l'altro il circuito originale è tremendo, con un relè a 24 V, diodo e resistenza di caduta che caricano un condensatore partendo dalla 230V. Con i valori corretti servirebbe una resistenza da 10W che dissiperebbe in modo continuo 6 o 7 watt, ma il progettista ha pensato bene di mettere una resistenza di valore troppo alto e di 5w di potenza che si riscalda comunque come un forno elettrico. Così facendo quando la rete ENEL è un poco scarsa fallisce l'eccitazione del relè con altri problemi di scassamenti vari (non solo elettronici :mrgreen: ) che non vi sto a raccontare. La soluzione a caduta capacitiva prevede un condensatore di dimensioni inaccettabili.
IsidoroKZ ha scritto:Per arrivare a 184V l'NTC....Meglio cercare un'altra soluzione.

Sì, questo è vero. Alla fine ieri sera ci ero arrivato grazie all'aiuto di un amico in un altro forum (dopo cinque o sei giorni che non ricevevo risposte ho postato pure altrove...) e credo che utilizzerò lo schema originale ma con un relè da 220vac alimentato in dc, dovrebbe eccitare a circa 90vdc e funzionare a circa 110vdc, così riduco di tantissimo la tensione che deve cadere nella resistenza e pure la corrente che l'attraversa. Devo fare due calcoli precisi in base al relè scelto e vedere pure quanto viene grande il condensatore per il tempo, ma lo spazio dovrebbe esserci.
Se intanto ci sono altre idee, diversamente tra qualche giorno parto con i calcoli.
Avatar utente
Foto Utentemaxmix69
95 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 187
Iscritto il: 6 lug 2013, 20:18

0
voti

[9] Re: Ritardare 2 secondi relè 230Vac con NTC

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 2 mag 2020, 16:12

Se usi un rele` in continua partendo da un'alternata, puoi usare un condensatore per fare la caduta di tensione, non scalda, ed e` piu` piccolo di un resistore da 10W.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
106,8k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 18853
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[10] Re: Ritardare 2 secondi relè 230Vac con NTC

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 2 mag 2020, 17:37

In questo lungo noioso pomeriggio di confinamento, ho scoperto questa discussione.
Intendi qualcosa del genere, Foto UtenteIsidoroKZ ?
Solo per scacciare la noia, ho dimensionato quasi a caso i componenti, solo per vedere poi di quanto sono distante dal progetto definitivo.
Forse occorre sgegliere una differente bobina per il relè, ho usato i valori che avevo in mente.
Non so se La R da 100 ohm serve, il condensatore fa impedenza in regime sinusoidale,
non vorei che alla chiusura della tensione il transitorio crasse danni.
Il condensatore da 1 uF a 50 Hz dovebbe avere una impedenza di circa 3000 ohm.

Il prodotto di 1000 uF per 600 ohm, dovrebbe dare circa 0,5 secondi...qualcosa è da ritoccare

Questo circuitino potrebbe anche fungere come spunto per una tesina, studiarlo bene è più complicato di un banale esercizio didattico.


Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
7.495 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3362
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot], Majestic-12 [Bot] e 78 ospiti