Pagina 4 di 5

Re: Oscillatore con ECC83

MessaggioInviato: 22 mag 2020, 19:43
da Kagliostro
Oscillatori RF, di sicuro non sono cose di cui mi occupo, per quanto riguarda le ECC83 (12AX7), però, in giro ci sono molti schemi di oscillatori in frequenza per uso audio (usati per il Tremolo nei circuiti a valvole degli amplificatori da chitarra)

Qui una paginetta con informazioni riguardo le basi del funzionamento e schemino, con varianti

http://www.valvewizard.co.uk/trem1.html

Trem2.jpg
Trem2.jpg (25.69 KiB) Osservato 760 volte


Magari potrebbe essere provato lo schemino, così da verificare almeno se la valvola è OK

K

EDIT: Qui un vecchio articolo su come arrangiare un piccolo trasmettitore usando una 12AT7 (non 12AX7)

https://www.leradiodisophie.it/Download/Gat-0625.pdf

Re: Oscillatore con ECC83

MessaggioInviato: 23 mag 2020, 15:23
da Damn87
Ciao a tutti,
Dunque la sonda che ho usato è una Tektronix P6106 da 10Mohm e 13pF.
Foto UtenteMarcoD, mi stai dicendo che l'attenuazione del rapporto Vu/Vi da me riscontrata dipende non dipende dall'effetto Miller ma dalla perturbazione introdotta dalla sonda stessa?

Da qui arrivo alla seconda domanda, che a questo punto inizia a essere collegata anche ai suggerimenti di Foto UtenteEcoTan. E' possibile che la valvola oscilli, ma smetta di farlo nel momento in cui collego la sonda all'anodo della ECC83? Se così fosse dovrei utilizzare il suggerimento di Foto UtenteEcoTan di controllare la corrente di griglia, giusto?

Prima di procedere con altre prove vorrei aver chiari questi concetti.

Grazie per l'aiuto che mi state dando :D

Re: Oscillatore con ECC83

MessaggioInviato: 23 mag 2020, 17:12
da MarcoD
Dunque la sonda che ho usato è una Tektronix P6106 da 10Mohm e 13pF.

...l'attenuazione del rapporto Vu/Vi da me riscontrata dipende non dipende dall'effetto Miller ma dalla perturbazione introdotta dalla sonda stessa? Si nel caso dell'amplificatore con R = 100k

E' possibile che la valvola oscilli, ma smetta di farlo nel momento in cui collego la sonda all'anodo della ECC83?
No, non dovrebbe in quanto 13 pF in parallelo ai 680 pF sono trascurabili.

Se così fosse dovrei utilizzare il suggerimento di EcoTan di controllare la corrente di griglia?
Si, controlla la corrente media nella resistenza, che dovrebbe essere proporzionale alla tensione negativa media nella griglia. E' il principio di funzionamento dei grip dip meter.

Mi sono messo a simulare con MIcrocap8 la risposta in frequenza del circuito CLC di reazione: mi vengono risultati che non capisco, pare che in effetti l'attenuazione della rete sia molto elevata, e può spiegare la mancanza di oscillazione,
ma forse sono io che incasino qualcosa :(

Re: Oscillatore con ECC83

MessaggioInviato: 23 mag 2020, 17:32
da EcoTan
MarcoD ha scritto: circuito CLC di reazione

Capacità squilibrate e induttanza troppo piccola. Smorzamento eccessivo dovuto alla resistenza di catodo (forse gioverebbe una induttanza in serie)

Re: Oscillatore con ECC83

MessaggioInviato: 23 mag 2020, 19:32
da Damn87
Dunque, incrociando un po' di sigle di valvole in mio possesso con i relativi datasheet ho trovato che su quello della PCF80 è già riportato un circuito ottimizzato per 250MHz: https://frank.pocnet.net/sheets/126/l/LZ319.pdf

Lasciando perdere la sezione pentodo, la mia idea è quella di replicare il circuito oscillatore sul triodo ma riducendo la frequenza di lavoro di almeno 20 volte. Direi che quello schema potrebbe essere un buon punto di partenza, che ne pensate?

Re: Oscillatore con ECC83

MessaggioInviato: 23 mag 2020, 20:02
da MarcoD
Il tuo schema consigliato è accettabile.

Le mie ultime elucubrazioni portano a consigliare:
per oscillazione a 6 MHz L = 20 uH, C1 e C2 = 68 pF
per oscillazione a 600 kHz L = 200 uH, C1 e C2 = 680 pF

abbasserei resistenza di griglia da 1Mohm a 100 kohm, e terrei il condensatore da 68 47 pF in serie. così il triodo lavorerà in classe C e si autoregola variando tensione negativa media di griglia

Il triodo ECC83 è rappresentato con un generatore di 10 V con una resistenza serie di 50 kohm.


O_/

Re: Oscillatore con ECC83

MessaggioInviato: 23 mag 2020, 20:41
da Damn87
Grazie Foto UtenteMarcoD. Ti stai riferendo allo schema dell'ultimo link pdf giusto? Quello con la PCF80 per capirsi

Re: Oscillatore con ECC83

MessaggioInviato: 24 mag 2020, 9:31
da MarcoD
Ti stai riferendo allo schema dell'ultimo link pdf giusto? Quello con la PCF80 per capirsi
Mi riferivo allo schema per me canonico del post [18], ma le considerazioni valgono per tutti gli schemi. O_/

Re: Oscillatore con ECC83

MessaggioInviato: 25 mag 2020, 19:37
da Damn87
Hurrà!! La PCF80 non ha deluso. In questo momento ho un oscillazione stabile come una roccia già con il carico collegato (la griglia della sezione pentodo della stessa PCF80):



Con questa configurazione ho ottenuto una frequenza perfino troppo alta rispetto alle mie necessità. Però ho notato che aumentando la capacità della tank LC l'oscillazione si estingue, quindi dovrò realizzare un altro induttore da 4 o 5 uH.
Tuttavia vi vorrei chiedere delucidazioni sulla forma d'onda, che come vedete non è perfettamente sinusoidale. Da cosa può dipendere quella deformazione?

Re: Oscillatore con ECC83

MessaggioInviato: 26 mag 2020, 8:17
da MarcoD
A che frequenza oscilla ? quale è l'ampiezza picco-picco ?

Le cause delle distorsioni possono essere molteplici:

Rapporto fra capacità e induttanza sbilanciato.
Troppo guadagno

I valori di ogni circuito dovrebbero venire calcolati in funzione dei requisiti, non messi quasi a caso.

Le mie previsioni:
Se scolleghi il condensatore da 47 pF la frequenza dovrebbe scendere un poco.
Se colleghi il 47 pF fra anodo e massa la frequenza dovrebbe diventare meno distorta.
Saranno corrette ?
O_/