Pagina 2 di 3

Re: P-CHANNEL mosfet conduce sebbene interdetto

MessaggioInviato: 6 giu 2020, 16:52
da SandroCalligaro
Concordo con Foto UtenteBrunoValente, la corrente non è nulla, con Vgs nulla: il datasheet riporta
Zero Gate Voltage Drain Current -1 uA (-5 uA a Tj = 55 °C), Vds = -12 V, Vgs = 0 V

Quella corrente, quasi certamente, va a caricare la capacità del carico, fino a raggiungere la soglia alla quale il carico viene attivato (se ho capito bene, c'è un "brownout"). Quando questo si attiva, la tensione scende e ricomincia il ciclo, che suppongo sia piuttosto lento. Perché non ci mostri la lettura della tensione di carico misurata con l'oscilloscopio?

lucaking ha scritto:
BrunoValente ha scritto:Foto Utentelucaking, il diodo è disegnato al contrario, inoltre non serve metterlo per due motivi: internamente al mosfet c'è già un diodo, inoltre se il carico non è induttivo non serve a nulla.

L'' ho disegnato solo perché l' OP lo aveva messo nel suo schizzo, ma credo che anche lui si referisse a quello interno al mosfet.
Per me è sempre bene disegnare quel diodo, altrimenti si può rischiare di prendere qualche cantonata. Ma ho una "deformazione" dovuta al fatto che disegno quasi sempre circuiti "di potenza".
In questo caso, il diodo non svolge alcuna funzione, e non la svolgerebbe nemmeno se il carico fosse induttivo.
Il carico in questione, comunque, è tendenzialmente capacitivo (alimentazione di un circuito a valle), quindi il problema non si pone.

Riguardo al fatto che R2 non serva (cosa sulla quale potrei essere d'accordo), per me la ragione sta nel fatto che il transistor in questione è un BJT, mentre se fosse un MOSFET (N), la resistenza di pull-down ce la metterei.
Infatti, se lo stadio di uscita del 555 fosse spento (alta impedenza) per qualche motivo, difficilmente si potrebbe avere corrente di base sufficiente a polarizzare il BJT ed accendere il MOSFET di conseguenza.

PS: ma da dove spunta la "Alpha & Omega Semiconductor"? :-) Non l'avevo mai sentita nominare.

Re: P-CHANNEL mosfet conduce sebbene interdetto

MessaggioInviato: 6 giu 2020, 17:33
da mPol
Foto UtenteBrunoValente grazie per la tua spiegazione. Molto esaustiva.
I carichi sui regolatori: attualmente uno alimenta un LCD 0,96", uno alimenta un atmega328p-Au (ancora da programmare) e l'ultimo alimenterà un xbee-2s (al momento non è montato)
proverò le resistenze da 10k/20k in parallelo per vedere cosa succede, questo sicuramente lunedì.
Nota dolente: non ho attualmente un oscilloscopio (di base non so quale sia tra i tanti che faccia il caso mio... ovvio che non li spendo più di 200/250€ per cominciare)
Foto UtenteSandroCalligaro grazie anche a te... Avendo progettato su Easyeda il mosfet l'ho trovato su LCSC part, affiliata della piattaforma. Io di solito, quando mi faccio qualche lavoretto con la mia CNC, lavoro su Eagle. Vi aggiorno presto...

Re: P-CHANNEL mosfet conduce sebbene interdetto

MessaggioInviato: 6 giu 2020, 21:53
da SandroCalligaro
Non voglio portare la discussione fuori argomento, ma ti segnalo una discussione recente riguardo agli oscilloscopi di fascia bassa (magari ce ne sono anche altre, bisogna cercare) :
https://www.electroyou.it/forum/viewtopic.php?f=45&t=80999

Re: P-CHANNEL mosfet conduce sebbene interdetto

MessaggioInviato: 6 giu 2020, 22:11
da brabus
SandroCalligaro ha scritto:(...)
PS: ma da dove spunta la "Alpha & Omega Semiconductor"? :-) Non l'avevo mai sentita nominare.


Io l'ho "scoperta" qualche mese fa, un fornitore ci ha proposto il catalogo. Si tratta di un'azienda che si pone aggressivamente sul mercato con dispositivi piuttosto economici (costano la metà di un ST o di un Infineon di pari caratteristiche) e molto interessanti, come ad esempio dei doppi mosfet N o P+N in package DPAK a 5 terminali.

I package un po' datati e il catalogo modesto consentono a questa azienda di contenere notevolmente i costi, rendendo i propri prodotti attraenti per chi fa numeri importanti (~100k - 1M pezzi/anno). Effettuando alcuni reverse engineering di prodotti moderni mi sono imbattuto proprio in questo nome, peraltro.

Re: P-CHANNEL mosfet conduce sebbene interdetto

MessaggioInviato: 6 giu 2020, 23:18
da SandroCalligaro
Grazie, Foto Utentebrabus.
E' sempre interessante vedere cosa sta succedendo in giro anche se, non lavorando nel consumer, i 100 k pezzi/anno non li vedrò mai (al momento già le decine sono un miraggio, ma compensiamo con la potenza! :D ).

Re: P-CHANNEL mosfet conduce sebbene interdetto

MessaggioInviato: 7 giu 2020, 20:15
da mPol
In effetti, pensandoci bene, ho già fatto il test della resistenza in parallelo a mosfet "spento". e lo feci con una resistenza da 1k tht tra drain e GND... il multimetro segnò 2,4v fissi (quindi nessuna fluttuazione) e misurati anche 40mA di assorbimento.

Re: P-CHANNEL mosfet conduce sebbene interdetto

MessaggioInviato: 7 giu 2020, 20:55
da BrunoValente
Non è possibile, inoltre 2.4V su 1kohm fanno scorrere 2.4mA, non 40mA.

Evidentemente, se questo che dici è vero, le condizioni non sono quelle che hai descritto.

Re: P-CHANNEL mosfet conduce sebbene interdetto

MessaggioInviato: 7 giu 2020, 21:11
da mPol
nell'ombra del dubbio domani pomeriggio rifaccio il test e vi posto i risultati.
EDIT: nel frattempo vi ringrazio tanto per la disponibilità.

Re: P-CHANNEL mosfet conduce sebbene interdetto

MessaggioInviato: 7 giu 2020, 21:36
da mPol
Nel frattempo vi posto lo schema, con una sola segnalazione, tutto il circuito a valle di r4 (ovvero r4, r5, c3, DW01 e AO8810 che compongono il circuito di protezione batteria) sono stati esclusi, ponticellando a GND B- (nell'immagine l'ho segnalato).
Mi scuso per lo schema osceno per i più esperti, ma non trovo da nessuna parte spiegazioni sulla metodologia per disegnare meglio...

Re: P-CHANNEL mosfet conduce sebbene interdetto

MessaggioInviato: 7 giu 2020, 22:05
da SandroCalligaro
Non è che stai alimentando il circuito a valle accidentalmente, tramite un collegamento indiretto tra VCC e VCC2?

Cosa c'è dopo "toBTN"?