Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Dal peso virtuale a quello reale

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteBrunoValente, Foto Utentecarloc

0
voti

[21] Re: Dal peso virtuale a quello reale

Messaggioda Foto UtenteDosdo » 9 lug 2020, 8:59

MarcoD ha scritto:Prima di chiedere spiegazioni, spiega meglio cosa vuoi fare:

Io vorrei realizzare tramite componenti, uno schermo digitale dove poter scegliere il peso, esempio 2,5 kg per poi tramutarlo in "peso reale" ad una corda.
In modo tale che la corda se spostata o tirata faccia una forza costante di 2,5kg.
Avatar utente
Foto UtenteDosdo
-4 3
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 7 lug 2020, 11:11

0
voti

[22] Re: Dal peso virtuale a quello reale

Messaggioda Foto Utenteedgar » 9 lug 2020, 9:07

Dosdo ha scritto:In che senso il controllo?
Per favore cercate di spiegarmi e farmi capire anche a me con termini molto basilari

Per poter mantenere costante la grandezza che vuoi generare, bisogna costantemente misurare e correggere l'eventuale errore che si può veificare. Significa che, una volta realizzata la parte hardware, bisogna realizzare un un anello di controllo software (un programma, per capirci) che è già un mal di testa per uno bravo.
Avatar utente
Foto Utenteedgar
7.042 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3581
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[23] Re: Dal peso virtuale a quello reale

Messaggioda Foto UtenteDosdo » 9 lug 2020, 9:19

edgar ha scritto:Per poter mantenere costante la grandezza che vuoi generare, bisogna costantemente misurare e correggere l'eventuale errore che si può veificare. Significa che, una volta realizzata la parte hardware, bisogna realizzare un un anello di controllo software (un programma, per capirci) che è già un mal di testa per uno bravo.

Ho capito, quindi diciamo che il peso virtuale non sempre può rimanere costante, ci sono diciamo degli "sbalzi" che si possono verificare, come mai si possono verificare questi "sbalzi"?
Andrebbe quindi studiato anche la parte software che preveda il costante monitoraggio del peso affinchè se ci siano "sbalzi" venga immediatamente corretto con il peso giusto, corretto?
Avatar utente
Foto UtenteDosdo
-4 3
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 7 lug 2020, 11:11

0
voti

[24] Re: Dal peso virtuale a quello reale

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 9 lug 2020, 9:29

Scusa Dosdo, perché continui a NON spiegarci cosa ci dovresti fare?

capisci che la complessità della soluzione dipende dall'impiego previsto, quindi dalla precisione, stabilità, velocità di reazione previsti, oltre che dalle capacità di chi dovrebbe poi implementare il tutto?
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
29,8k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 8223
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

0
voti

[25] Re: Dal peso virtuale a quello reale

Messaggioda Foto Utenteedgar » 9 lug 2020, 9:35

Dosdo ha scritto:come mai si possono verificare questi "sbalzi"?

Ti faccio un esempio terra terra: quando imposti la temperatura del forno, una volta raggiunta si mantiene in equilibrio. Che succede quando lo apri ?
Avatar utente
Foto Utenteedgar
7.042 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3581
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

-1
voti

[26] Re: Dal peso virtuale a quello reale

Messaggioda Foto UtenteDosdo » 9 lug 2020, 9:42

richiurci ha scritto:Scusa Dosdo, perché continui a NON spiegarci cosa ci dovresti fare?
capisci che la complessità della soluzione dipende dall'impiego previsto, quindi dalla precisione, stabilità, velocità di reazione previsti, oltre che dalle capacità di chi dovrebbe poi implementare il tutto?

Ve l'ho spiegato cosa vorrei fare, vorrei applicare una forza (peso virtuale) ad una corda che rimanga costante nel tempo e che ovviamente sia di tipo elettronico, senza applicare effettivamnete pesi ma solo "forze", è un'idea che mi è venuta e che è ancora in fase di sviluppo quindi non so bene nemmeno io in cosa consiste quest'idea e con voi stavo cercando in primis di capire se fosse possibile una cosa del genere e una volta accertato che si può effettivamente realizzare, vorrei trovare il modo più "figo" per realizzarlo, tutto qua :-)
edgar ha scritto:Ti faccio un esempio terra terra: quando imposti la temperatura del forno, una volta raggiunta si mantiene in equilibrio. Che succede quando lo apri ?

Che ovviamente la temperatura all'interno del forno si abbassi
Avatar utente
Foto UtenteDosdo
-4 3
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 7 lug 2020, 11:11

1
voti

[27] Re: Dal peso virtuale a quello reale

Messaggioda Foto Utentedimaios » 9 lug 2020, 10:30

Intervengo per fare alcune domande in quanto il problema non è definito a sufficienza.

1. qual è il range di forze da applicare ovvero quelle impostabili da pannello ? ( es. da 1 kg a 5 kg )
2. Che precisione devi avere sulla forza applicata alla corda ? ( es. 1% del fondo scala )
3. Quanto è lunga la corda ( minimo e massimo ) ?
4. Diametro o sezione della corda applicata ?
5. Quant'è l'angolo massimo tra i vincoli estremi della corda ?
6. In quanto tempo il dispositivo deve ripristinare la forza desiderata nel caso vi sia una variazione istantanea?
7. Di che materiale è fatta la corda ?
8. Si può deformare agli estremi per connettere dei morsetti?
9. Quanto dovrebbe costare complessivamete il dispositivo?
10. E' un dispositivo industriale o costruito per hobby?
11. Nel caso sia un dispositivo industriale, che certificazioni deve ottenere?


Questi sono solo alcuni quesiti per una specifica tecnica che può consentire l'inizio di una discussione a riguardo.
Ingegneria : alternativa intelligente alla droga.
Avatar utente
Foto Utentedimaios
29,3k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3272
Iscritto il: 24 ago 2010, 14:12
Località: Behind the scenes

0
voti

[28] Re: Dal peso virtuale a quello reale

Messaggioda Foto UtenteDosdo » 9 lug 2020, 11:06

dimaios ha scritto:Intervengo per fare alcune domande in quanto il problema non è definito a sufficienza.

Giuro che non ero pronto a questi tipi di domanda, ma proverò a pensarci su e a rispondere.
1. qual è il range di forze da applicare ovvero quelle impostabili da pannello ? ( es. da 1 kg a 5 kg)

Bella domanda, quant è il valore massimo che si può raggiungere?
Del tipo si può avere un range di forze da 1 kg fino a 20kg? Che ovviamente stia in uno "schermo" di dimensioni

2. Che precisione devi avere sulla forza applicata alla corda ? ( es. 1% del fondo scala )

Ahimè a questa domanda è difficile rispondere, vorrei che fosse il più preciso possibile, magari anche con dei software appositi per monitorare e nel caso, correggere il peso.

3. Quanto è lunga la corda ( minimo e massimo ) ?

La corda può avere una lunghezza minima di 1m ed una massima di 10m
4. Diametro o sezione della corda applicata ?

La corda può essere di 5mm
5. Quant'è l'angolo massimo tra i vincoli estremi della corda ?

L'angolo massimo che può raggiungere la corda è di 90°
6. In quanto tempo il dispositivo deve ripristinare la forza desiderata nel caso vi sia una variazione istantanea?

Anche qua, mi sento di rispondere il più breve tempo possibile ma comunque se ci dovesse impiegare qualche secondo, non c'è problema
7. Di che materiale è fatta la corda ?

Acciaio
8. Si potrebbe deformare agli estremi per connettere dei morsetti?

Si può deformare agli estremi ma in che senso per connettere dei morsetti?
9. Quanto dovrebbe costare complessivamete il dispositivo?

Mah, non saprei sinceramente, diciamo che è relativo e che non mi interessa più di tanto il fattore economico
10. E' un dispositivo industriale o costruito per hobby?

Hobby
Avatar utente
Foto UtenteDosdo
-4 3
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 7 lug 2020, 11:11

0
voti

[29] Re: Dal peso virtuale a quello reale

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 9 lug 2020, 11:28

Una corda in acciaio di 5mm mi sembra sovradimensionata per trasmettere una forza di 5 .. 20 kg
Non lo hai comunicato, ma forse non hai idea di cosa vuoi/puoi fare.
O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
7.763 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3562
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[30] Re: Dal peso virtuale a quello reale

Messaggioda Foto UtenteDosdo » 9 lug 2020, 11:33

MarcoD ha scritto:Una corda in acciaio di 5mm mi sembra sovradimensionata per trasmettere una forza di 5 .. 20 kg

Di quanto dovrebbe essere la corda per sollevare questo peso?
Ripeto, non sono un esperto in materiale e vorrei capire insieme a voi :ok:
O_/
Avatar utente
Foto UtenteDosdo
-4 3
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 7 lug 2020, 11:11

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 63 ospiti