Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

COMMUTAZIONE AUTOMATICA DI TENSIONE

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteBrunoValente, Foto Utentecarloc

0
voti

[151] Re: COMMUTAZIONE AUTOMATICA DI TENSIONE

Messaggioda Foto Utentegianniniivo » 12 ott 2020, 22:20

Si, bella la variante elettronica, l'originale è quella del colore del gatto o sbaglio? :mrgreen:
Avatar utente
Foto Utentegianniniivo
1.483 2 6 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 1008
Iscritto il: 5 feb 2019, 23:50

0
voti

[152] Re: COMMUTAZIONE AUTOMATICA DI TENSIONE

Messaggioda Foto Utenteedgar » 12 ott 2020, 22:24

gianniniivo ha scritto:l'originale è quella del colore del gatto o sbaglio? :mrgreen:

Hai vinto la bambolina =D> =D> =D> =D>
Avatar utente
Foto Utenteedgar
7.032 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3576
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[153] Re: COMMUTAZIONE AUTOMATICA DI TENSIONE

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 12 ott 2020, 23:51

gianniniivo ha scritto:Con la modalità a ponte, invece, le cose non vanno molto bene. In pratica la tensione massima arriva nei pressi della tensione di ingresso (54,6V contro 53,5V) mentre la minima si ferma sempre a 273 mV. Se regolo il trimmer P2 per allineare a 40V la tensione massima, in modalità ponte, perdo gli 80V di massima della modalità duplicatore.


Quello che stai facendo e` un alimentatore da 80V PUNTO! Il potenziometro regola, da estremita` ad esetremita`, da 0V a 80V, che e` quello che capita quando il raddrizzatore e` in modalita` duplicatore. E con questo l'alimentatore e` "finito".

Peccato pero` che quando eroga ad esempio 10V, i finali dissipino potenze enormi. Per evitare questo fenomeno, quando la tensione di uscita e` bassa, si abbassa anche la tensione di ingresso al regolatore, commutando il raddrizzatore da duplicatore a ponte.

Ma questo per l'utente non ha alcuna importanza: non fosse per il click del rele` che si ha quando la tensione di uscita passa intorno ai 40V, l'utente non si accorgerebbe di che cosa capita dentro all'alimentatore.

La regolazione "precisa" dei 40V non ha nessun senso, quello e` un alimentatore unico da 0V a 80V.

Potrebbe essere diverso se ci fosse un interruttore che permette di scegliere il fondo scala a 40V oppure a 80V, allora servirebbero due regolazioni separate per il fondo scala. In pratica ci si ritrova con "due" alimentatori, uno da 40V massimi, uno da 80V massimi.

Ne vale la pena? Secondo me no, anche se potrebbe servire per limitare la massima tensione sul carico. A nessuno e` mai capitato di alimentare un circuito che richiede 5V e al posto di alimentarlo con la sezione a bassa tensione (0V-6V) di un alimentatore multiplo, lo si e` collegato a alla sezione a tensione piu` alta (0V-20V) regolata a 5V, e poi per errore si e` alzata la tensione di alimentazione facendo un circuito flambé?

Per cui tieniti il tuo alimentatore 0V-80V in un range solo. (Ammetto che avere due range di tensione selezionabili con interruttore e` facile, se proprio lo vuoi lo si puo` fare)
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
108,3k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 19112
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[154] Re: COMMUTAZIONE AUTOMATICA DI TENSIONE

Messaggioda Foto Utentegianniniivo » 13 ott 2020, 0:00

Edgar ha detto che ho vinto una bambolina ma ho vinto di più :!:
Per fortuna che prima di inviare ho guardato l'anteprima e mi sono accorto che aveva scritto Isidoro, così adesso gli do la notizia direttamente:

si da il caso che nel frattempo, terminate le modifiche ed in assenza di scocciature, ho rifatto i collegamenti tra alimentatore e commutatore giusto per scaramanzia e ho scoperto che FUNZONA ma non solo il commutatore ma tutto l'insieme, alimentatore compreso :!: :!: :!:

Quel Diavolaccio d'un Gatto ha colpito ancora, grande Prof! :!: :mrgreen:

IsidoroKZ.jpg
Avatar utente
Foto Utentegianniniivo
1.483 2 6 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 1008
Iscritto il: 5 feb 2019, 23:50

0
voti

[155] Re: COMMUTAZIONE AUTOMATICA DI TENSIONE

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 13 ott 2020, 0:10

Misura le tensioni in uscita di inserimento e disinserimento del duplicatore, se il caso le mettiamo a posto. Misura anche le tensioni E ed F a duplicatore disinserito, negativo del tester sul negativo di C1.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
108,3k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 19112
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[156] Re: COMMUTAZIONE AUTOMATICA DI TENSIONE

Messaggioda Foto Utentegianniniivo » 13 ott 2020, 0:18

Qualcosa ho già rilevato ma non ho ancora terminato.
Per il momento ho queste:

A Vuoto
Start relè 40,130 V.
stop relè 37,680 V.

Sotto Carico 8,5A.
Start relè 40,260 V.
stop relè 37,797 V.

Devo rilevare anche le variazioni di tensione nel momento dello scatto e del rilascio perché non ho fatto caso di quanto variano. Se variano verso il basso non c'è problema ma se variano verso l'alto potrebbe essere pericoloso per qualche dispositivo in uso. Adesso devo andare a mettere la macchina in box ma torno subito e verifico.

:ok:
Avatar utente
Foto Utentegianniniivo
1.483 2 6 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 1008
Iscritto il: 5 feb 2019, 23:50

0
voti

[157] Re: COMMUTAZIONE AUTOMATICA DI TENSIONE

Messaggioda Foto Utentegianniniivo » 13 ott 2020, 0:40

Per duplicatore disinserito intendi in bassa tensione o devo dissaldare i collegamenti del commutatore?
La tensione va regolata a qualche valore preferenziale o non ha importanza?
Avatar utente
Foto Utentegianniniivo
1.483 2 6 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 1008
Iscritto il: 5 feb 2019, 23:50

0
voti

[158] Re: COMMUTAZIONE AUTOMATICA DI TENSIONE

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 13 ott 2020, 0:41

In bassa tensione, relè non attivo. Lascia tutto com'è!
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
108,3k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 19112
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[159] Re: COMMUTAZIONE AUTOMATICA DI TENSIONE

Messaggioda Foto Utentegianniniivo » 13 ott 2020, 0:55

Punto E=1,54 V.
punto F=357,67mV

Mi sono ricordato adesso di dirti che non ho sostituito il relè da 12V. e non ho rimosso la resistenza da 82 Ohm, ero convinto che tanto non avrebbe funzionato… ?% :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Avatar utente
Foto Utentegianniniivo
1.483 2 6 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 1008
Iscritto il: 5 feb 2019, 23:50

0
voti

[160] Re: COMMUTAZIONE AUTOMATICA DI TENSIONE

Messaggioda Foto Utentegianniniivo » 13 ott 2020, 1:04

Ho omesso un altro dettaglio le tensioni E ed F, sono state misurate con collegato un carico di 7,44A, se lo tolgo quei valori salgono di qualcosina, ti è utile saperlo?
Avatar utente
Foto Utentegianniniivo
1.483 2 6 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 1008
Iscritto il: 5 feb 2019, 23:50

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 51 ospiti