Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

COMMUTAZIONE AUTOMATICA DI TENSIONE

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteBrunoValente, Foto Utentecarloc

0
voti

[161] Re: COMMUTAZIONE AUTOMATICA DI TENSIONE

Messaggioda Foto Utentegianniniivo » 13 ott 2020, 1:10

Con carico di 7,44 A.
E=1,54 V.
F=357,67mV

Senza carico:
E=1,54 V.
F=357,94mV
Cambia poco per fortuna... :D
Avatar utente
Foto Utentegianniniivo
1.493 2 6 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 1014
Iscritto il: 5 feb 2019, 23:50

0
voti

[162] Re: COMMUTAZIONE AUTOMATICA DI TENSIONE

Messaggioda Foto Utentegianniniivo » 13 ott 2020, 1:57

Aggiornamento sulla variazione di tensione in uscita ad ogni attivazione/disattivazione del relè:

A Vuoto:
scatto a 40,13 V. : decremento uscita a 39,86 V.
riposo a 37,68 V. : incremento uscita a 37,95 V.

Sotto Carico medio 8 A.
scatto a 40,26 V. : decremento uscita a 39,99 V.
riposo a 37,80 V. : incremento uscita a 38,06 V.

Riepilogo:
Quando il relè scatta la tensione in uscita diminuisce e quando il relè torna a riposo la tensione aumenta...
Avatar utente
Foto Utentegianniniivo
1.493 2 6 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 1014
Iscritto il: 5 feb 2019, 23:50

0
voti

[163] Re: COMMUTAZIONE AUTOMATICA DI TENSIONE

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 13 ott 2020, 2:19

Ok grazie! Va bene la misura con il carico attaccato.

Con il rele` staccato, sulla base del transistor ci sono 360mV circa. Non mi piace, urta molto il mio senso estetico! Con un 358 questa tensione sarebbe pressoche' nulla!

Non so perche' le soglie si spostano sotto carico, e perche' la tensione di uscita vari di qualche centrinaio di millivolt. Direi che non sia importante, da lontano non riesco a fare diagnosi del secondo ordine. Prova a misurare la tensione del pin 3 del 723 con il rele` nelle due posizioni, vediamo se varia.

Metti il rele` da 24 V che e` meglio, dice il puffo saggio. E grazie della fiducia :D, tanto pensavi non avrebbe funzionato :D

Rimarrebbe un'ultimo punto da considerare. Ora le soglie sono intorno a 40V, ma per ottimizzare la dissipazione di potenza dovrebbero essere le piu` elevate possibili, compatibilmente con il funzionamento del circuito.

Il che vuol dire dovresti misurare la massima tensione di uscita che si puo` avere sotto carico escludendo il controllo del raddrizzatore e lasciandolo fisso in topologia ponte. Qualche messaggio fa avevi gia` misurato la tensione in queste condizioni, circa 53V mi pare fossero, ma mi serve la massima tensione sotto carico.

Se ad esempio risultasse di 48V, vuol dire che si puo` salire fin verso 45V tenendo il ponte e riducendo la potenza dissipata in questi paraggi di tensione.

Se non ne hai voglia, lascia tutto cosi` e divertiti con il tuo nuovo alimentatore!
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
108,4k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 19121
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[164] Re: COMMUTAZIONE AUTOMATICA DI TENSIONE

Messaggioda Foto Utentegianniniivo » 13 ott 2020, 2:31

Isidoro non possiamo rimandare a domani? Qui sono le 2,30 e io andrei a dormire, domattina ho da fare una levataccia per una mezza giornataccia... #-o
Potrei anche aggiungere il 358 e sostituire il relè ma cambierebbero tutti i valori fino ad ora misurati.
Se è da fare lo faccio però non adesso è troppo tardi.

Per la fiducia no, niente di personale, mi riferivo ai mie precari cablaggi su breadBoard... :D

:ok:
Ultima modifica di Foto Utentegianniniivo il 13 ott 2020, 2:41, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Foto Utentegianniniivo
1.493 2 6 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 1014
Iscritto il: 5 feb 2019, 23:50

0
voti

[165] Re: COMMUTAZIONE AUTOMATICA DI TENSIONE

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 13 ott 2020, 2:38

nite nite!
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
108,4k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 19121
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[166] Re: COMMUTAZIONE AUTOMATICA DI TENSIONE

Messaggioda Foto Utentegianniniivo » 13 ott 2020, 2:40

Grazie, alla prossima puntata... :D
Avatar utente
Foto Utentegianniniivo
1.493 2 6 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 1014
Iscritto il: 5 feb 2019, 23:50

2
voti

[167] Re: COMMUTAZIONE AUTOMATICA DI TENSIONE

Messaggioda Foto Utenteedgar » 13 ott 2020, 9:33

gianniniivo ha scritto:ho scoperto che FUNZONA ma non solo il commutatore ma tutto l'insieme, alimentatore compreso :!: :!: :!:



:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Avatar utente
Foto Utenteedgar
7.042 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3581
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[168] Re: COMMUTAZIONE AUTOMATICA DI TENSIONE

Messaggioda Foto Utentegianniniivo » 14 ott 2020, 0:08

La messa? [-X
Avatar utente
Foto Utentegianniniivo
1.493 2 6 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 1014
Iscritto il: 5 feb 2019, 23:50

0
voti

[169] Re: COMMUTAZIONE AUTOMATICA DI TENSIONE

Messaggioda Foto Utentegianniniivo » 14 ott 2020, 0:18

Oggi ho potuto lavorare proprio poco sull'alimentatore, sono stato impegnato tutto il giorno. Ho potuto rifare le misurazioni con il Tektronix ma non ho fatto in tempo a terminare. Spero per domani...
Avatar utente
Foto Utentegianniniivo
1.493 2 6 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 1014
Iscritto il: 5 feb 2019, 23:50

0
voti

[170] Re: COMMUTAZIONE AUTOMATICA DI TENSIONE

Messaggioda Foto Utentegianniniivo » 14 ott 2020, 14:37

Aggiornamento su valori vari: tensioni, correnti ripple.

Misurazione senza carico della variazione di tensione in uscita a seguito di scatto e rilascio relè (Isteresi)
Scatto 40,133 V.– caduta tensione 39,864 V.
Riposo 37,68 V.– incremento tensione 37,95 V.

Misurazione con carico da 8 A. rapportato a 80 V.
Scatto 40,227 V.– caduta tensione 39,959 V.
Riposo 37,80 V.– incremento tensione 38,06 V.

Relè a riposo con carico di 8 A. rapportato a 80 V.
misurazione punto E=1,695 V.
misurazione punto F=393,740 mV.

Relè a riposo senza carico:
misurazione punto E=1,676 V.
misurazione punto F=389,300 mV.

-----------------------------------------------

Range del pin 3 del 723 senza carico:
da 15,147 V a 15,174 V. per rispettiva uscita da 287,435 mV e 80V.

Pin 3 con relè a riposo e senza carico 15,147 V.:
Pin 3 con relè attratto e senza carico 15,174 V.:

Range del pin 3 del 723 e carico da 8 A. a 80 V.:
da 15,146 V a 15,171 V. con uscita da 279,931 mV a 79.979 V.

Pin 3 con relè a riposo e carico di 8 A. a 80 V.: 15,146 V.;
Pin 3 con relè attratto e carico di 8 A. a 80 V: 15,171 V.;

-----------------------------------------------

Valori in modalità ponte con regolatore rimosso:
Tensione massima = 46 V.
Corrente massima 10 A.
Ripple a 46 V. 10 A. = 1,136 mV,
Caduta di tensione a 1 A. = 45,988 V.
Caduta di tensione a 10 A. = 45,972 V.

Valori in modalità ponte con regolatore COLLEGATO:
Tensione massima = 46 V.
Corrente massima 10 A.
Ripple a 46 V. 10 A. = 14,755 mV.
Caduta di tensione a 1 A. = 45,987 V.
Caduta di tensione a 10 A. = 45,976 V.

Aumentando tensione e/o corrente in modalità ponte, il ripple sale molto rapidamente.
Si potrebbe ridurre la corrente e aumentare la tensione o viceversa ma 46 V. e 10 A. mi sembra un buon compromesso.

----------------------------------------------

Senza regolatore, (commutazione manuale) con tensione e corrente nominale da 80 V. 10 A. il ripple è di 210 uV e la tensione decade a 79,976 V.

CON il regolatore, con tensione e corrente nominale da 80 V. 10 A. il ripple SALE a 14,570 mV e la tensione decade a 79,976 V.

----------------------------------------------

Mettendo il relè da 24 V. 600 Ω non avviene più la commutazione alla modalità duplicatore, anche togliendo la resistenza da 82 Ω in serie al collettore.
Il motivo credo vada attribuito alla resistenza elevata del coil del relè a 24 V. Se si collega un relè da 24 V 100 mA, 240 Ω, il circuito riprende a funzionare ma si spostano un po’ tutti i valori che andrebbero rivisti. Inoltre l’unico relè a 24 V. 3 vie che dispongo è quello con la bobina da 600 Ω, gli altri sono tutti a 2 vie (per il collegamento in parallelo sarebbe meglio un 3 vie, dovrei acquistarlo).

Il relè in uso è da 12 V. 110 mA. 110 Ω (3 vie)

Non è stato provato nuovamente l’operazionale 358.

Grazie all'avvertimento di Isidoro circa la tensione di lavoro dei componenti, mi sono accorto che la cella di filtro della tensione principale è composta paritariamente da elettrolitici da 100 V. e da 63 V.

Potrei eliminare gli elettrolitici da 63 V. ma temo che potrebbe aumentare sensibilmente il ripple. Sarei tentato di fare una prova.

Mi aspettavo una maggiore stabilita del circuito a seguito dell’applicazione del carico. Potrebbe essere da modificare qualche valore resistivo?
Avatar utente
Foto Utentegianniniivo
1.493 2 6 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 1014
Iscritto il: 5 feb 2019, 23:50

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot], Google Adsense [Bot], Google Feedfetcher e 43 ospiti