Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Amplificatore rudimentale con transistor PNP

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto UtenteBrunoValente, Foto Utentecarloc, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor

1
voti

[31] Re: Amplificatore rudimentale con transistor PNP

Messaggioda Foto Utenteugophill » 2 apr 2022, 18:51

Buongiorno signori,

Il progetto dell'amplificatore meno efficiente del mondo continua...

Quando ho letto il commento di MarcoD sono rimasto meravigliato.
In maniera del tutto parallela sono giunto autonomamente alla conclusione di Foto UtenteMarcoD, ovvero utilizzare lo speaker come Rc.
Il ragionamento è nato dal fatto che nella configurazione con speaker in parallelo, la maggior parte della potenza è dissipata dal transistor. Infatti la corrente del transistor deve essere 10 volte maggiore di quella del carico, per evitare di alterare il punto di lavoro.

Purtroppo però non mi trovo con i valori dei componenti proposti da MarcoD.
Io sono partito dal vincolo che il mio amplificatore può sopportare al massimo 1,5W.
Dunque dovendo porre la Vc a 6V, cadono 6V sullo speaker, il che porta a una corrente di 0.75A.
Per rispettare il vincolo di potenza sono costretto ad avere una caduta massima Vce di 1.1V.
Proseguendo con ragionamenti analoghi a quelli del mio ultimo post, ottengo i seguenti valori dei componenti:

Il guadagno ne risente parecchio G=1,2, però almeno non dovrei bruciare istantaneamente il transistor, godendomi almeno 30 secondi di musica in bassissima qualità :D, prima di bruciarlo.
Sono contento di essere riuscito a capire qualcosa del funzionamento del circuito, però ci sono delle dinamiche che non mi sono chiare. Spero qualcuno possa rispondermi.

La configurazione iniziale, quella con lo speaker in parallelo, non è uno spreco di potenza? La corrente dello speaker è 10 volte più bassa di quella del transistor, per un carico da 2 A che transistor dovrei usare, uno enorme?

Ho iniziato a saldare i componenti, per fare 4 coppie di resistenze in parallelo e un connettore jack ci ho messo 3 ore. Fortunatamente senza scottature

Un cordiale saluto,
Ugophill
Avatar utente
Foto Utenteugophill
40 2
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 27 ott 2019, 11:27

0
voti

[32] Re: Amplificatore rudimentale con transistor PNP

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 2 apr 2022, 19:10

la configurazione altopralante come RC, come è gia stato detto, è una coltellat al al cuore per l'altoparlante, speriamo almeno sia di bassa qualità, del tipo a cartome di una volta, se è pneumatico, brrrr.

quando hai finito le prove, dicci come va.

djnz ha scritto:Se invece decidessi di realizzare un totem-pole in classe B, aggiungendo un transistor NPN complementare, la musica cambierebbe (in tutti i sensi :D )
Credo che sia il Classe, AB.

Vado a memoria, dopo una vita che non seguo più.

Il Classe B, ha un angolo di conduzione di 180°, quindi ti trovi una grande distorsione di crossover, cioè tutta la tensione di segnale fino alla soglia Vbe.

Il classe AB, ha un angolo di conduzione superiore, ad i 180°, questo perché ha una polarizzazione in DC tra i due finali complementari, ed il segnale da amplificare, nella zona di crossover, passa attraverso entrambi i transistor, dando modo al circuito di controllare il valore di uscita, (attraverso la retroazione), anche in questa zona, azzerando la Vbe per entrambi i transistor.

saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
4.080 3 7 9
Master
Master
 
Messaggi: 4707
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

0
voti

[33] Re: Amplificatore rudimentale con transistor PNP

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 2 apr 2022, 19:23

Puo' darsi che l'altoparlante si rompa, non usare questa configurazione con altoparlanti pregiati.

Se dovessi aggiungere un transistor, io preferirei aggiungere uno stadio a collettore comune dopo lo stadio a emettitore comune e realizzare un amplificatore in classe A da 1,5 - 1,8W
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
3.473 4 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 4023
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

0
voti

[34] Re: Amplificatore rudimentale con transistor PNP

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 2 apr 2022, 19:37

Ci sono vari dimensionamenti possibili. Quello che propongo, e di cui mi assumo la responsabilità morale di un funzionamento passabile è il seguente:

Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
11,6k 5 9 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 6334
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

3
voti

[35] Re: Amplificatore rudimentale con transistor PNP

Messaggioda Foto Utenteugophill » 3 apr 2022, 16:01

Buongiorno a tutti,

L'amplificatore è stato un successo, sono riuscito a far emettere della musica allo speaker (anche se l'audio del telefono era più forte :oops: ).

A questo link il video su YouTube del circuito fisico: https://www.youtube.com/watch?v=OlzZkpRj53g

Ringrazio tutti gli utenti del forum che mi hanno accompagnato in questa bellissima esperienza.

Alla fine ho usato il circuito di MarcoD con resistenza R1 di 180ohm (valore ottenuto da simulazione con Falstad).

Una buona domenica a tutti,

Ugophill
Avatar utente
Foto Utenteugophill
40 2
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 27 ott 2019, 11:27

1
voti

[36] Re: Amplificatore rudimentale con transistor PNP

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 3 apr 2022, 16:22

Complimenti, finalmente un progetto che termina con un prototipo. =D> :ok:
Se ti è possibile, rileva con un multimetro (in assenza di segnale) le tutte le tensioni presenti rispetto al riferimento:
V alimentazione
Vcollettore emettitore
Vemettitore
Vcollettore
Vbase

e conferma i valori di resistenza adoperati.
Il tutto serve a capire quanto la realtà è approssimata dal progetto.
O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
11,6k 5 9 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 6334
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[37] Re: Amplificatore rudimentale con transistor PNP

Messaggioda Foto Utenteelfo » 3 apr 2022, 16:54

ugophill ha scritto:L'amplificatore è stato un successo

Complimenti!

Ora che sei diventato esperto :D puoi fare una modfica al tuo circuito.

Prova a realizzare lo schema qui sotto che "risparmia" da 1 a 2 resistenze rispetto allo schema del post [34]

Regola P1 per una tensione sul collettore del transistor a circa meta' (2.5 - 3 V) di quella di alimentazione (5 - 6 V)
Prova ad ascoltare l'amplificatore prima senza e poi con la resistenza R2 (la funzione di R2 e' solo per il segnale, non per la polarizzazione in continua)

Il circuito e' disegnato con un transistor PNP ma ovviamente funziona anche con un NPN (basta "girare" il tutto).

P.S NON e' un April's Fool

Avatar utente
Foto Utenteelfo
6.338 4 5 7
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2659
Iscritto il: 15 lug 2016, 13:27

0
voti

[38] Re: Amplificatore rudimentale con transistor PNP

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 3 apr 2022, 18:16

Condivido quanto scritto da Elfo,
il suo schema, guadagna di più ma carica anche di più il generatore in ingresso.

Prova anche questo schema, guadagna poco (attenua) ma carica poco:

Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
11,6k 5 9 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 6334
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

1
voti

[39] Re: Amplificatore rudimentale con transistor PNP

Messaggioda Foto Utentedjnz » 22 apr 2022, 19:51

Anche se in ritardo, visto che l'argomento mi ha incuriosito (grazie elfo per lo schema del McIntosh) e ho fatto un po' di prove, rilancio con un molto più modesto 200 milliwatt, che per l'orecchio umano suonano come la metà di due watt. Indispensabile però togliersi di mezzo l'enorme corrente di base del transistor singolo, usando la configurazione darlington.



Rendimento a parte, il limite principale di questi amplificatori con sorgente di corrente resistiva è il ridotto range di tensione in uscita se si vuole mantenere il segnale indistorto senza salire con la corrente in modo esagerato. Nel caso di resistenza di collettore uguale al carico sull'uscita risulta essere pari al massimo a mezza Vcc, con la corrente di riposo pari al doppio della corrente di picco sul carico.

L'amplificatore McIntosh del post di elfo ha una Vcc di 14V, una RC di 15 ohm, e una una corrente di riposo di 466 mA, questo vuol dire che a una cuffia da 16 ohm può fornire al massimo 0.4W indistorti con 7.2 Vpicco picco.
Una domanda ben posta è già mezza risposta.
Avatar utente
Foto Utentedjnz
1.000 1 4 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 553
Iscritto il: 26 lug 2020, 14:52

0
voti

[40] Re: Amplificatore rudimentale con transistor PNP

Messaggioda Foto UtenteElidur » 23 apr 2022, 17:32

Quanto impegno. Congratulazioni. :ok:
Avatar utente
Foto UtenteElidur
1.518 2 6 9
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1126
Iscritto il: 6 mag 2017, 18:10

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 35 ospiti