Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Valuto proposte di collaborazione

Aggiornamenti, orientamento, lavoro, attività professionali, riviste, libri, strumenti EY, Tips and tricks, consigli e pareri generici

Moderatore: Foto Utenteadmin

0
voti

[11] Re: Valuto proposte di collaborazione

Messaggioda Foto UtenteGuidoB » 13 feb 2016, 19:41

AlbertoBianchi ha scritto:Ti ringrazio molto Guido e contraccambierò sicuramente se mi capita l'occasione.

Grazie a te Alberto.
Big fan of ƎlectroYou!
Avatar utente
Foto UtenteGuidoB
15,8k 7 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2389
Iscritto il: 3 mar 2011, 16:48
Località: Madrid

1
voti

[12] Re: Valuto proposte di collaborazione

Messaggioda Foto Utenteluxinterior » 13 feb 2016, 20:03

oprattutto sulla necessità di avere prodotti propri (fare progettazione fine a se stessa spesso paga molto poco)

Giustissimo Alberto anche io mi sono reso conto che facendo solo progetto facevo tutla fatica e poi quando si iniziava a guadagnare i soldi andavano a un altro.

Io ho iniziato a sviluppare prodotti miei inzialmente in ambito industriale e poi sono passato al privato.
Nel primo caso è più semplice la controparte è uan persona che capisce di cosa si parla non gli inetressa la fuffa (bello da vedere app su smartphone...) l'importante è che funzioni secondo le specifiche.
Nel secondo caso più che la funzionalità conta il bello da vedere lo vendi perché hai messo i led che fanno una luce carina non perché fa le cose meglio della concorrenza. E in questo campo per me tecnico è molto difficile

La diffcoltà nello svillupare in proprio già la conosci devi investire parecchi quattrini prima di iniziare a vendere. Io con il primo lotto di produzione di un mio prodotto non ci ho guadagnato un euro sono solo rientrato delle spese anche perché devi finanziare il secondo lotto quindi prima di inizare a guadagnare ...servono spalle larghe...

Comunque a me non va giù questa Italia di "contee" e "comuni" ognuno coltiva il suo piccolo orticello. Da soli non si va da nessuna parte! gli investimenti sono lenti i tempi di sviluppo geologici. Per il mio primo micro 8051 un datasheet di 20pagine spiegava tutto in dettaglio adesso ce ne sono 1500 di pagine solo a leggerle... Biosgna avere competenze che coprono tutto da hw/fw/sw a sviluppo su framework su PC, conoscere gli ambienti di sviluppo i trucchi le trappole...conoscere gli standard i protocolli è un impresa persa in partenza ti metti fuori mercato da solo (cosa che succederà presto a me...)
O diventi servo di qualche padrone più grosso che ti fornisce lavoro con uan certa contiunità e ti scarica da tutta una serie di cost.. cosa che facevo una volta ma adesso anche i padroni più grossi sono sempre meno.

Secondo me biosgna unire le forze per fare qualcosa ma ho visto anche con colleghi qui nella mia zona che i purtroppo i tecnici sono molto restii a condividere. Ognuno è orgoglioso delle sue scelte e critica quelle degli altri.
Ci vogliono investimenti attrezzature adeguate e soprattutto persone che sviluppano a tempo pieno. Se sei da solo un giorno hai quello che ti chiama per un'emergenza, un giorno il commercialista, l'altro devi fare acqusiti e rimani indietro.... Ma qua si continua ognuno con il suo ...
Avatar utente
Foto Utenteluxinterior
2.918 2 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1720
Iscritto il: 6 gen 2016, 17:48

1
voti

[13] Re: Valuto proposte di collaborazione

Messaggioda Foto Utenteluxinterior » 13 feb 2016, 20:21

Scusate continuo perché mi rode...
Provate a fare un lotto da 100pezzi di un prodotto Dove compri il materiale ?
Andate dai pochi distributori rimasti in Italia e sentite la risposta quando acqusitate per un totale di (forse) un migliaio di euro.(Del tipo ma proprio qui devi venire...)
Rimangono i vari RS/Mouser/farnell/Digikey dove si acqusita a prezzo doppio o anche triplo e ciò mette il vostro prodotto già fuori mercato.

Ideona ci sono distributori online tipo Future electronic Trovi 10 prodotti qui 10 là, ci vogliono due giorni (notti se non vuoi fermare la normale attività) per fare gli acquisti da ognuno di loro col rischio che ti costi più la spedizione della merce.

Da non tralasciare il magazzino devi fare 100pz ma ti vendono minimo 500pz e gli altri 400 ? In cantina in attesa del prossimo lotto...

E dopo tutta questa fatica domando che credibilità può avere un'azienda di uan persona? Se io mi ammalo o devo seguire un mio familiare la ditta si ferma e se qualcuno chiama per un qualunque motivo deve aspettare..
Avatar utente
Foto Utenteluxinterior
2.918 2 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1720
Iscritto il: 6 gen 2016, 17:48

1
voti

[14] Re: Valuto proposte di collaborazione

Messaggioda Foto UtenteAlbertoBianchi » 13 feb 2016, 20:33

luxinterior ha scritto:Scusate continuo perché mi rode...
Provate a fare un lotto da 100pezzi di un prodotto Dove compri il materiale ?
Andate dai pochi distributori rimasti in Italia e sentite la risposta quando acqusitate per un totale di (forse) un migliaio di euro.(Del tipo ma proprio qui devi venire...)
Rimangono i vari RS/Mouser/farnell/Digikey dove si acqusita a prezzo doppio o anche triplo e ciò mette il vostro prodotto già fuori mercato.

Perché in questo caso hai fatto un grosso errore di valutazione iniziale: quello di aver sviluppato un prodotto a basso valore aggiunto. Comunque i quantitativi minimi di produzione devono esser tali da poter comprare agevolmente dai distributori. In questi ultimi anni però, specie su quantitativi consitenti, la differenza con i rivenditori on-line si è ridotta parecchio.

luxinterior ha scritto:E dopo tutta questa fatica domando che credibilità può avere un'azienda di uan persona? ...

Questo in effetti è un grosso problema, ma comunque anche un'azienda con due o tre persone sole non è che dia ugualmente un'idea di grande solidità :mrgreen:
Alberto
La vita è come una bicicletta, devi sempre pedalare per rimanere in equilibrio

Annuncio sempre valido: http://www.electroyou.it/forum/viewtopic.php?f=10&t=62668
Avatar utente
Foto UtenteAlbertoBianchi
2.004 3 5
Master
Master
 
Messaggi: 836
Iscritto il: 4 dic 2014, 18:30
Località: Lastra a Signa (FI)

0
voti

[15] Re: Valuto proposte di collaborazione

Messaggioda Foto Utenteluxinterior » 13 feb 2016, 23:12

Alberto non so cosa dire ma la mia esperienza è diversa.
Io sviluppo e produco piccole serie sono quasi un sarto che ti cuce il prodotto su misura e non potrei fare diversamente non ho la forza economica per sostenere un giro più grosso.
Se per basso valore aggiunto intendi prodotti di bassa complessità è vero perché devo arrivare quanto prima al prodotto quindi al guadagno Nessuno mi paga i costi di sviluppo.
E comunque ho provato a fare cose (per me) complesse il rsultato è stato che nessuno le vuole Non so forse avrò sbagliato interlocutore.

ma comunque anche un'azienda con due o tre persone sole non è che dia ugualmente un'idea di grande solidità


Non è vero l'azienda dev'esse impersonale Il cliente non deve dire senti Tizio che produce quelle schede ma senti la ditta XYZ che produce quelle schede
Se io domani decido di vendere la mia attività chi vuoi che la compri ? Io sono il 90% del valore della mia azienda...
Avatar utente
Foto Utenteluxinterior
2.918 2 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1720
Iscritto il: 6 gen 2016, 17:48

2
voti

[16] Re: Valuto proposte di collaborazione

Messaggioda Foto UtenteAlbertoBianchi » 13 feb 2016, 23:32

luxinterior ha scritto:Se per basso valore aggiunto intendi prodotti di bassa complessità è vero perché devo arrivare quanto prima al prodotto quindi al guadagno Nessuno mi paga i costi di sviluppo.

Capisco bene il tuo sconforto anche perché ci sono passato anch'io, ma da queste situazioni ho anche imparato a valutare meglio tutte le implicazioni inerenti la realizzazione di un prodotto.
Il concetto di fondo è che il cliente deve pagare per quello che è in grado di fare il prodotto e non in funzione di quanto questo costa all'origine.
Un prodotto con alto valore aggiunto è quello che svolge un compito per cui l'utilizzatore finale è disposto a sborsare una certa cifra, in genere molto maggiore del costo all'origine compresi costi di sviluppo e ammortamento investimenti. Se i numeri sono bassi occorre tassativamente che il valore aggiunto sia alto.
E' semplicemente una legge di mercato che non si può aggirare.

luxinterior ha scritto:Non è vero l'azienda dev'esse impersonale Il cliente non deve dire senti Tizio che produce quelle schede ma senti la ditta XYZ che produce quelle schede
E' così solo in teoria, qualsiasi cliente specie se acquista un dispositivo custom che non potrà reperire da altre fonti, si informa bene sul fornitore prima di impelagarsi in possibili problemi di mancata fornitura o mancata assistenza nel futuro.
Alberto
La vita è come una bicicletta, devi sempre pedalare per rimanere in equilibrio

Annuncio sempre valido: http://www.electroyou.it/forum/viewtopic.php?f=10&t=62668
Avatar utente
Foto UtenteAlbertoBianchi
2.004 3 5
Master
Master
 
Messaggi: 836
Iscritto il: 4 dic 2014, 18:30
Località: Lastra a Signa (FI)

Precedente

Torna a Informazioni varie più o meno utili

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti