Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Diritti di autore su schede elettroniche progettate custom

Aggiornamenti, orientamento, lavoro, attività professionali, riviste, libri, strumenti EY, Tips and tricks, consigli e pareri generici

Moderatori: Foto Utenteadmin, Foto UtenteSjuanez

2
voti

[11] Re: Diritti di autore su schede elettroniche progettate cust

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 18 lug 2019, 0:10

massimoxl ha scritto:(...) La mia domanda di richioesta non era concentrata sulle ore di lavoro, ma tutt'altro..
un pochino di suscettibilità ...
Se un utente pone altre domande lo fa, anche, per farsi un'idea, contestualizzare, e giungere così a una risposta, pertinente o meno che sia.
Credo sia normale.
Comunque @brabus, a mio parere, è stato chiaro ed esaustivo.

Saluti
W - U.H.F.
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
22,1k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6364
Iscritto il: 17 lug 2010, 18:42
Località: le 4 del mattino

0
voti

[12] Re: Diritti di autore su schede elettroniche progettate cust

Messaggioda Foto Utentemassimoxl » 20 lug 2019, 11:53

Spiego meglio:
è un progetto senza brevetto e non è innovativo.
Però l'ho fatto realizzare "custom" pagando pure la realizzazione in laboratorio, 3 ani di studio, investimenti per acquistare materiale elettronico per fare test, revisioni del circuito elettronico, tanti mesi ad imparare nuovi software tra i quali Eagle, innumerevoli notti al computer a creare i miei file su Eagle, leggere tanti datasheet di parecchi componenti...
Quindi in poche parole tempo e danaro investiti da me.

Cio che mi chiedo è: dato che nessuno mi ha finanziato le spese fatte (parliamo di circa 5.000 €) e dato che sono stato 3 anni a lavorarci su... è giusto che io mi faccia riconoscere una quota per ogni scheda venduta?
Io direi di si...altrimenti se devo farmi riconoscere solo le ore sulla manodopera per assemblare la scheda... tutto il tempo tempo e i soldi investiti nei 3 anni precedenti sarebbero buttati al vento.

Magari il termine corretto non è "diritti di autore", ma...

...IDEAZIONE
...STUDIO
...INVESTIMENTO

che di certo non mi va di far pagare come "una tantum", ma guadagnarci una piccola somma su ogni scheda, (a parte la manodopera su ogni scheda assemblata).
Il costo di vendita (manodopera + costo componenti) della scheda l'ho fissato a circa 200€
Ditemi voi quale è la percentuale in pou da chiedere per l'ideazione...studio...investimento.
Grazie
Avatar utente
Foto Utentemassimoxl
44 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 79
Iscritto il: 20 feb 2018, 19:05

3
voti

[13] Re: Diritti di autore su schede elettroniche progettate cust

Messaggioda Foto Utenteluxinterior » 20 lug 2019, 12:37

NOn conosco e non voglio sminuire il tuo lavoro ma quello che hai fatto è quello che facciamo in tanti. Come dicevano altri se hai concordato un costo per il progetto quello prendi e pace. (Nessuno pagherà mai 3 anni di lavoro per un progetto, passami il termine, comune) D'altra parte perché io devo pagare le tue ore di "formazione" per imparare a usare i programmi o a consocere i componenti.
A quanto dici farai tu la produzione a questo punto inutile scindere costi di progetto e costi di produzione, il discorso è molto semplice: quanto vale sul mercato il prdotto finito che include la tua scheda ? Da quello puoi stimare il costo della scheda e in quello devi starci con i costi di produzione e i tuoi guadagni che ti ripagheranno del tempo dedicato al progetto.
Avatar utente
Foto Utenteluxinterior
2.397 2 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1387
Iscritto il: 6 gen 2016, 17:48

1
voti

[14] Re: Diritti di autore su schede elettroniche progettate cust

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 20 lug 2019, 15:10

Concordo con il tuo metodo, e per questo ti faccio i complimenti, ne gioverai sicuramente in ambito lavorativo.

se può consolarti, quanto hai spiegato tu, è quello che faccio io da 30 anni, da hobbista, al fine solo di imparare qualcosa che non so, ed il guadagno, pressoche zero, se non la soddisfazione, quando parlo con un progettista, che mi sta ad ascoltare e magari conviene con me che la mia soluzione è valida.

stessa cosa in altro ambito, che non è elettronico, passo anche molti mesi a studiarmi un programma professionale, senza prendere nulla, con magari la possibilità, in un futuro, di poterlo mettere a frutto prendendoci la pagnotta.

da parte mia, ti dirò che ho seguito questa strada, per avere i primi riscontri sono passati circa una ventina di anni di studi, poi ho cambiato drasticamente tipo di lavoro,(non azienda), passando da montaggio a catena ad impiegato uff.tecnico, di un certo peso visto che nel mio uff. comando più io del padrone.

Devi sempre fare i conti con il mondo in cui viviamo, se tu impieghi del tempo ad imparare, non frega niente a nessuno, quanto interessa è se sul mercato puoi ottenere lo stesso risultato da un'altra via, senza pagare i tuoi studi. Giusto o sbagliato siamo messi così. Se sei fortunato troverai un azienda che ti manda a studiare spesato.

Come ti dicevo, puoi farti pagare una tantum per il progetto, includendo anche i tuoi sforzi, ma difficilmente puoi avere un tanto a scheda prodotta, (è possibile, se firmi un bel contratto con chi le produce), ma se andrai fuori mercato, troverai il cinese di turno che te la farà per la metà del costo, ed il tuo buisness ne risentirà.

saluti. E buoni studi.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
2.146 2 7 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2418
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

1
voti

[15] Re: Diritti di autore su schede elettroniche progettate cust

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 20 lug 2019, 22:12

massimoxl ha scritto:(...) Cio che mi chiedo è: dato che nessuno mi ha finanziato le spese fatte (parliamo di circa 5.000 €) e dato che sono stato 3 anni a lavorarci su... è giusto che io mi faccia riconoscere una quota per ogni scheda venduta? (...)
non è una questione morale, ma di mercato.
Quanto ci hai lavorato, credo poco importi al potenziale acquirente.
Non sappiamo di che prodotto si sta discutendo ma, prescindendo, come ti è stato scritto, non credo tu abbia margine per rivalerti del tempo e del denaro investito, caricando sul prezzo.
Tu pensi di riuscirci ?
Forse dovresti avere anche la stima d'un ordinativo, altrimenti su cosa ti basi ?
Qualcuno acquisterebbe la tua scheda, ma quanto sarebbe disposto a pagare ?
A me pare che le possibili strategie @brabus le abbia illustrate, a partire da questo contributo potresti sviluppare un ragionamento.
Se invece ti farebbe piacere leggere che la migliore strategia adottabile è un "tot" al pezzo, allora hai già deciso.
Secondo me puoi riflettere anche sull'opinione di @luxinterior.

Comunque tu scegliessi, ti suggerirei di non mandare avanti una produzione in assenza d'un contratto e d'un anticipo perché, se il potenziale acquirente dovesse ripensarci, almeno non ci rimetteresti sui costi vivi.
Perché queste son storie già viste ...

Saluti
W - U.H.F.
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
22,1k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6364
Iscritto il: 17 lug 2010, 18:42
Località: le 4 del mattino

Precedente

Torna a Informazioni varie più o meno utili

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti