Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

HI-FI; quanti watt sono?

hi-fi, luci, suoni, effetti speciali, palcoscenici...

Moderatori: Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtentePaolino

0
voti

[1] HI-FI; quanti watt sono?

Messaggioda Foto Utentesetteali » 16 apr 2018, 9:19

Buongiorno,
vorrei realizzare un circuito che mi permettesse di sapere la potenza che c'è in uscita degli amplificatori audio.
Alcuni dati:
Misure di potenze da 0 - 100 W ( od anche meno ).
Misura su carico fittizio da 8 ohm.
Lettura, anche analogica, altrimenti se è possibile usare quei voltmetri a 3 cifre ( cinesi) .

Ho fatto una ricerca qui sul forum, ma non ho trovato niente da poter realizzare, c'è qualcuno che ha già qualcosa di fatto o ha voglia di tirar giù uno schema?

Grazie per l'interessamento O_/
<< vedi di pigliare arditamente in mano,
il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
3.607 4 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2063
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

1
voti

[2] Re: HI-FI; quanti Watt sono?

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 16 apr 2018, 18:08

sai che dovrai impostare degli standard per le misure, del tipo provato con segnale sinusoidale a frequenza 1KHz!

poi dovrai valutare la potenza in termini di massimo picco, oppure effettivo con temperature del finale che raggiungano i tot gradi!

ed altro che sicuramente ci vorrà che ora non mi viene in mente!

penso non sia una banalità come sembra.

secondo me prima di partire devi studiarti un fracco di roba poi si vedrà.

saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
1.795 2 6 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2016
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

1
voti

[3] Re: HI-FI; quanti Watt sono?

Messaggioda Foto UtenteSerTom » 16 apr 2018, 18:09

La potenza in campo audio si misura come in altri campi.
Nota la resistenza del carico (se fittizio è meglio perché stabile e costante) puoi calcolare la potenza misurando o la tensione o la corrente. Unica avvertenza: lo strumento deve essere in grado di lavorare correttamente alla frequenza usata per il test.
Il problema si pone quando vuoi misurare la potenza di un segnale audio reale ... e pertanto con un andamento molto variabile nel tempo.
Diverso ancora se tiri in ballo la questione: distorsione.

Bye O_/ Ser.Tom
Avatar utente
Foto UtenteSerTom
3.863 1 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1772
Iscritto il: 18 mag 2012, 9:57

0
voti

[4] Re: HI-FI; quanti Watt sono?

Messaggioda Foto Utentesetteali » 16 apr 2018, 23:18

O_/ Foto Utentelelerelele & Foto UtenteSerTom,

Ora come ora sto usando un segnale sinusoidale a 1 kHz , ma ho un generatore, il segnale è letto in uscita con un oscilloscopio Goldstar OS 9100P ( 100 MHz) su carico fittizio da 8 ohm , fatto con 3 resistenze corazzate da 50 W da 2,7 ohm in serie montate su dissipatore ( per canale); non voglio fare delle misure su un segnale audio reale, mi pare molto complesso.
Ho anche provato a leggere la corrente su una resistenza da 0,2 ohm (in genere )sugli emitter dei transistor finali oppure mettere una resistenza ulteriore da 0,2 ohm in serie all'uscita e poi fare il calcolo con la tensione p&p letta sull'oscilloscopio, ma è un sistema poco pratico .

Volevo fare un sistema da tenere sempre inserito oppure sotto deviatore che mi desse velocemente la potenza erogata dall'amplificatore , certamente non voglio stare a controllare tutta la gamma audio .
Sono convinto che così è un sistema non completo per testare un amplificatore, ma per ora e per un primo reso conto mi accontento, POI se c'è da ampliare il sistema di monitorare ulteriormente il responso dell'amplificatore, mi fa piacere poter approfondire .
O_/
<< vedi di pigliare arditamente in mano,
il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
3.607 4 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2063
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

0
voti

[5] Re: HI-FI; quanti Watt sono?

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 17 apr 2018, 8:40

la resistenza di shunt su sui misurare la corrente e conseguentemente calcolare la corrente di uscita la devi mettere in serie al tuo carico, (sai che il carico è 8ohm solo teoricamente, in realtà varia molto al di fuori di questo valore), il valore efficace di questa e della tensione li usi per calcolare la potenza, se alimenti con segnale sinusoidale a 1KHz ok, avrai una sinusoide in uscita, (pressapoco), che ti faciliterà il calcolo della potenza.

se ottenessi il tutto con microcontrollore potresti implementare un vero e proprio strumento che ti indichi la potenza, con le dovute limitazioni ovviamente.

saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
1.795 2 6 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2016
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

0
voti

[6] Re: HI-FI; quanti Watt sono?

Messaggioda Foto Utentesetteali » 17 apr 2018, 9:29

Buongiorno Foto Utentelelerelele,
le poche volte che ho fatto la misura, avevo messo la resistenza in serie al carico , perché facendo il calcolo sulle resistenze sull'emitter c'era un po' di differenza.

Certo che usare un microcontrollore verrebbe un bello strumento, ma non ci so proprio lavorare a fare un programma, invece un circuito lineare con degli operazionali e dei transistor riesco a seguirlo meglio, è vero che viene con più limiti, ma ero partito con l'idea di avere un circuito che semplicemente mi dava un'indicazione dei watt in uscita, che poi si possa avere una lettura analogica o digitale non dovrebbe essere complessa.

Dimmi anche te se ritieni questa mia scelta razionale ed eventualmente parlarne in un secondo momento o 3ad di un uso con microcontrollore.
O_/
<< vedi di pigliare arditamente in mano,
il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
3.607 4 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2063
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

0
voti

[7] Re: HI-FI; quanti Watt sono?

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 17 apr 2018, 11:27

setteali ha scritto:perché facendo il calcolo sulle resistenze sull'emitter c'era un po' di differenza.

il valore di questa corrente deve essere sicuramente falsato, anche in funzione dell'angolo di conduzione a cui lavora il transistor, dato dal tipo di finale classe A,B, AB, ecc. anche per effetto della polarizzazione, anche se dovrebbe incidere poco.

magari anche per via analogica, raddrizzando la lettura in corrente, ed inviando entrambe ad un op....

stavo pensando che avendo il carico noto, e sempre fisso, puoi anche andare semplicemente ad inviare il valore di tensione ad un op, dopo taratura leggi direttamente lo strumento analogico. (non sono però sicuro della taratura in guadagno dell'op, ma credo che possa essere realistico)

saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
1.795 2 6 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2016
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

0
voti

[8] Re: HI-FI; quanti Watt sono?

Messaggioda Foto UtentePiercarlo » 17 apr 2018, 12:23

lelerelele ha scritto: stavo pensando che avendo il carico noto, e sempre fisso, puoi anche andare semplicemente ad inviare il valore di tensione ad un op, dopo taratura leggi direttamente lo strumento analogico..


Il modo più semplice e preciso di misurare la potenza di uscita di un amplificatore lavorante su un carico resistivo fisso e noto è quello di misurare la tensione di uscita in AC con un buon voltmetro RMS in grado di lavorare su tutta la banda audio e poi, usando una tabella di conversione, risalire alla potenza di uscita. In effetti, in modo molto più approssimato, è quello che fanno i VU-meter di alcuni amplificatori.

Molto in ogni caso dipende dalla precisione di misura che serve; sulla base di questa si decide quanto devono essere realmente sofisticati il metodo e l'equipaggiamento di misura.
Avatar utente
Foto UtentePiercarlo
20,3k 5 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5465
Iscritto il: 30 mar 2010, 19:23
Località: Milano

0
voti

[9] Re: HI-FI; quanti Watt sono?

Messaggioda Foto Utentesetteali » 17 apr 2018, 15:45

Buongiorno anche a Foto UtentePiercarlo,
se fosse per fare un controllo all’amplificatore mio, una volta e basta o ad un altro eventuale, potrei benissimo fare i conti, per lo strumento di lettura, non credo di avere dei problemi, ho anche un Fluke 289,
ma ho molto spesso da riparare degli amplificatori e oltre al controllo che faccio con il sistema che ho detto in precedenza e che ora metto una foto, volevo nello stesso tempo avere una valutazione di potenza anche approssimata, ma che mi rendesse un’idea di come sta funzionando l’apparecchio in prova.

Una ulteriore spiegazione di come sto effettuando la mia prova ( anche per non far rileggere tutto il post dall’inizio)
Anzi voglio fare uno schemino.
Allegati
SAM_0828.JPG
<< vedi di pigliare arditamente in mano,
il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
3.607 4 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2063
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

0
voti

[10] Re: HI-FI; quanti Watt sono?

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 18 apr 2018, 10:55

stavo pensando ad un'altra problematica, come fai a definire quando l'amplificatore è al massimo senza distorsione?, perché una misura della sola potenza massima può portarti ben al di là della linearità, questo senza una visione con oscilloscopio dell'uscita, sarebbe meglio uno strumento di misura della distorsione ma andiamo molto nello specifico tecnico.

saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
1.795 2 6 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2016
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

Prossimo

Torna a Elettronica e spettacolo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti