Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Einstein - Teoria relatività

Leggi e teorie della fisica

Moderatori: Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIanero, Foto UtentePietroBaima

0
voti

[51] Re: Einstein - Teoria relatività

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 7 ott 2011, 9:38

DirtyDeeds ha scritto:...Che io sappia, no: dove hai trovato questo collegamento?

Ci sono arrivato con le mie forze...ahimè.
Mi capita di impelagarmi in certi percorsi e di giungere poi a certe conclusioni dando per scontato che anche tutti gli altri vi siano giunti per quelle vie, poi quando mi capita (molto raramente) di confrontare le mie idee con quelle di chi è più esperto di me, mi rendo conto che non sempre è così...e i dubbi mi assalgono.
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
32,6k 7 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6315
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

0
voti

[52] Re: Einstein - Teoria relatività

Messaggioda Foto Utentemigluigi64 » 27 ott 2011, 12:18

la teoria della relatività e la possibilità di viaggiare nel tempo mi ha sempre interessato ma perché quando si considera il paradosso dei gemelli o l'astronave che si allontana dalla Terra alla fine chi torna ringiovanito è quello che parte e non quello che resta.
se nella teoria della relatività non esistono sistemi di riferimento specialmente quando si viaggia a velocità prossime a quella della luce perché non considerare anche il gemello che non viaggia o la Terra che resta al suo posto come viaggiassero anche loro a velocità relativistiche, e quindi anche per loro il tempo sarebbe contratto o dilatato.

della serie inventiamoci qualcosa un saluto a tuuti ciao. :D
Avatar utente
Foto Utentemigluigi64
3 1 5
New entry
New entry
 
Messaggi: 83
Iscritto il: 13 ott 2009, 10:03

0
voti

[53] Re: Einstein - Teoria relatività

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 27 ott 2011, 15:34

Evidentemente non hai letto i messaggi precedenti, lo abbiamo già detto: non c'è simmetria perché le accelerazioni non sono relative, sono assolute.
Mentre l'astronauta viaggia a velocità costante viene visto muoversi "al rallentatore" da chi sta sulla terra. Viceversa egli vede muoversi "al rallentatore" chi sta sulla terra e quindi c'è perfetta simmetria: ognuno vede l'altro muoversi al rallentatore.
Quando poi alla fine del viaggio di ritorno l'astronauta decelera per fermarsi sulla terra ecco che le cose si riallineano ma non completamente, proprio perché lui ha accelerato e poi decelerato mentre chi è a terra no.
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
32,6k 7 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6315
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

0
voti

[54] Re: Einstein - Teoria relatività

Messaggioda Foto UtenteKRH » 1 nov 2011, 19:36

Però bisognerebbe tener conto anche che il tempo rallenta,non solo viaggiando alla velocità prossima a quella della luce ,anche in prossimità di una grande massa..sicchè un uomo a terra vedrà scorrere il tempo più lentamente di un astronauta nel mezzo dello spazio aperto.... a differenza, se teoricamente un uomo potesse trovarsi vicino all orizonte degli eventi di un buco nero supermassiccio il tempo sarebbe quasi fermo...
Spero di non sbagliare...
Avatar utente
Foto UtenteKRH
10 1 3
 
Messaggi: 36
Iscritto il: 7 nov 2010, 20:28

0
voti

[55] Re: Einstein - Teoria relatività

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 3 nov 2011, 19:18

Si, è vero, però questo effetto è veramente trascurabile anche per masse enormi come quelle dei pianeti e delle stelle. se vuoi divertirti a calcolare lo scarto la formula, se non la conosci già, è la seguente:
\[\frac{\Delta t}{\Delta T}= \sqrt{1-\frac{2GM}{c^{2}R}}\]
\[\Delta T\] è un intervallo di tempo letto sul quadrante del suo orologio da un osservatore situato nello spazio lontano da masse e invece \[\Delta t\] è lo stesso intervallo di tempo, letto dallo stesso osservatore, che, munito di un adeguato telescopio, guarda il quadrante di un orologio identico al suo ma lontanissimo da lui e a distanza R dal baricentro di una massa M
G è la costante di gravitazione universale, c è la velocità della luce.
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
32,6k 7 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6315
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

0
voti

[56] Re: Einstein - Teoria relatività

Messaggioda Foto Utenteweena » 19 nov 2011, 1:09

Saluti a tutti, anche se prima non sono mai intervenuta, vogliate
anche prendere in considerazione quanto ho da dire.

L' Errore che si è sempre fatto è il riferimeto o il cosi detto osservatore o osservatori.
é lampante anche al meno dotato, che essi osservano l'evento con i loro metodo di misurazione
(Gli Occhi).
E bene già dai primi studi tutto si basava sull' osservazione visiva. quindi
tutti gli eventi se analizzati con tale principio (l' osservazione) vengono contaminati e vengono
deformati dalla propagazione che tali eventi giungano agli osservatori.
Così errore è proprio questo, gli eventi non hanno bisogno di essere osservati e concettualmente
deformati per accadere.
Inoltre le reciproche interazioni tra i soggetti reali del fenomeno (Non gli Osservatori) sono
ovviamente legati da leggi anche diverse dalla sola propagazione delle luce.

Così se osserviamo un evento, è implicito che tutto venga deformato ai nostri occhi e ai nostri sensi.
Gli Oggetti nella realtà, non sono infulcrati nel tempo erroneamente considerato e deformato che noi intendiamo (Come nella relatività).
Gli oggetti in scena hanno un concetto diverso, che è solo e semplicemente il trasferimento
di entità tra oggetto ad oggetto il tempo che noi intendiamo (Tradotto come trasferimeto alla velocità della Luce).
Quindi il tempo da noi usato non è il reale Tempo (Ma solo una deformazione, dovuta alla propagazione della Luce).
Così è che Einstain ha cercato di Trasporre o deformare la realtà per far quadrare i conti, rispetto
il gli Osservatori.
Ecco il Grande errore.

In Particolare la velocità della Luce è forse la più banale delle cose. La Materia che noi osserviamo
è una Momentanea rottura o meglio separazione di alcune entità che l'universo stesso è pervaso.
In Definitiva il vuoto in cui la materia è immersa non è altro che lo stato di quiete apparente in cui essa è
immersa.
Cosi i Fotoni vengono da tutti erroneamente considerati come Particelle/Onde (Onde-Corpuscoli), ma in realtà essi non sono altro che il MOVIMENTO o scambio di entità/antientità che il vuoto scambia per consentire
che apparente quite venga mantenuta in equilibrio (2° Pricipio della Termodinamica),
Cosi questo scambio di Entità-AntiEntita si propaghi la velocità di Inversione-Rotazionale di questo implica
questo limite (La velocità della Luce). quando poi queste entità incontrono il loro AntiAnalogo (elettrone) inducono la quantità di moto inizialmente trasmetta.

Il Limite della velocità della Luce equivale a indicare il tempo per il quale queste Entità-AntiEntità si
scambiano di posizione. (Viste dai nostri sensi e dimensioni, essi sono inreali o meglio Immaginari, nei piani
complessi).
Questa struttura del vuoto ha una sua struttura ben consolidata, che però guarda caso quando essa
appare nel piano reale (Dovuta allo scambio Entità-AntiEntità) vengono influenzate da altri vincoli come
appunto quello della materia stessa (Gravità).
I Piani di Trasferimento sono quelli descritti nelle leggi dell' ElettroMagnetismo (Analiziamo le equazioni di Maxwell).

In Definitiva Osservare non ha nessun effetto sugli eventi, tutte le cose che si sono dette per
capovolgere questo concetto, hanno solo deformato in maniera gravissima la Realtà.
Rivediamo il tutto in piani di osservazione complessi che tengono conto di tutto ciò.
Forse Einstain voleva fare ciò ma ha sbagliato la Strada.

:-)
Avatar utente
Foto Utenteweena
0 1
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 3 gen 2011, 19:05
Località: Boston

2
voti

[57] Re: Einstein - Teoria relatività

Messaggioda Foto UtenteDirtyDeeds » 19 nov 2011, 9:37

weena ha scritto:L' Errore che si è sempre fatto è il riferimeto o il cosi detto osservatore o osservatori.
é lampante anche dal meno dotato, che essi osservano l'evento con i loro metodo di misurazione
(Gli Occhi).


Uno dei più grossi errori che si possano fare in fisica è pensare che un osservatore sia un essere umano piantato nell'origine di un sistema di riferimento che osserva il mondo attorno a lui con occhi e binocolo :!:
It's a sin to write sin instead of \sin (Anonimo).
...'cos you know that cos ain't \cos, right?
You won't get a sexy tan if you write tan in lieu of \tan.
Take a log for a fireplace, but don't take log for \logarithm.
Avatar utente
Foto UtenteDirtyDeeds
55,8k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7013
Iscritto il: 13 apr 2010, 16:13
Località: Somewhere in nowhere

1
voti

[58] Re: Einstein - Teoria relatività

Messaggioda Foto UtentePiercarlo » 19 nov 2011, 13:04

DirtyDeeds ha scritto: Uno dei più grossi errori che si possano fare in fisica è pensare che un osservatore sia un essere umano piantato nell'origine di un sistema di riferimento che osserva il mondo attorno a lui con occhi e binocolo :!:


Come dire: più si evita di essere antropocentrici e meglio è! ;-)

Ciao
Piercarlo
Avatar utente
Foto UtentePiercarlo
21,8k 6 10 13
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 5951
Iscritto il: 30 mar 2010, 19:23
Località: Milano

0
voti

[59] Re: Einstein - Teoria relatività

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 19 nov 2011, 17:32

weena ha scritto:...Così è che Einstain ha cercato di Trasporre o deformare la realtà per far quadrare i conti, rispetto
il gli Osservatori. Ecco il Grande errore...
...Forse Einstain voleva fare ciò ma ha sbagliato la Strada.

=D> Be' lo avevamo capito tutti da tempo che Einstein fosse un povero sprovveduto, tanto ingenuo da prendere una simile cantonata.
Meno male che c'è chi invece ha le idee molto più chiare e sa spiegarci come veramente stanno le cose :-"
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
32,6k 7 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6315
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

0
voti

[60] Re: Einstein - Teoria relatività

Messaggioda Foto Utenteweena » 26 nov 2011, 22:05

Quando una persona propone la sua oppinione non è detto che l'altra sia un povero sprovveduto.
Posso a mio parere dire che una persona sbaglia rispetto alla mia idea, ma non mi metto a prendere
per i fighi nessuno.

Cosi questo era il proposito del mio intervento, anche oppinioni diverse possono essere
vagliate.
Avete fatto una caterba di interventi su questa questione, senza che nessuno si sia mai
osato a pensarla diversamente.
Cosi molti altri Scenziati su questo merito la pensano diversamente, e non per questo devono essere
considerati dei pirla.
A suo tempo Einstain aveva delle idee diverse da Werner Heisenberg e Erwin Schrödinger
e altri.

Via allego alcuni link e riferimenti su questo argomento che vi avevo presentato.

Il vuoto dei fisici

J. F. Donoghue, E. Golowich and B. R. Holstein, Dynamics of the Standard Model
(University Press, Cambridge, 1992).
J. Kapusta, B. M¨uller and J. Rafelski, Quark-Gluon Plasma: Theoretical Foundations
(Elsevier, Amsterdam, 2003).
P. Ramond, Journeys Beyond The Standard Model (Perseus Books, Reading, 1999).
L. Labun and J. Rafelski, (2010) 065026.
L. Labun and J. Rafelski, (2009) 057901.
W. Y. Pauchy Hwang and S. P. Kim,
A. M. Polyakov, Nucl. (2010) 316.
G. H. Fulinker H. Euler, Ann. Phys. (Berlin) (1987).
A. J. Visentin, Vaccum elements (UC Berkeley California, 2002)
H. Euler and B. Kockel, Naturwiss (1935) 246.
2304 L. Labun and J. Rafelski
H. Euler, Ann. Phys. (Berlin) (1936) 398.
W. Heisenberg and H. Euler, (1936) 714, for translation see
[arXiv:physics/0605038].
J. S. Schwinger, (1951) 664.
.O. E. Bjælde and S. Hannestad, (2010) 063001.
J. Rafelski et al., in Tenth Workshop on Non-Perturbative Quantum Chromodynamics
(SLAC eConf Proceedings, 2009) C0906083: http://www.slac.stanford.edu/
econf/C0906083/.
J. Frieman, M. Turner and D. Huterer, Ann. Rev. Astron. Astrophys. (2008) 385.
A. Silvestri and M. Trodden, Rep. Prog. Phys. (2009) 096901.
G. A. Mourou, T. Tajima and S. V. Bulanov, (2006) 309.

Gli scienziati della Chalmers University of Technology hanno per la prima volta creato la luce dal vuoto
http://www.chalmers.se/en/news/Pages/Ch ... acuum.aspx

http://arxiv.org/PS_cache/arxiv/pdf/070 ... 0131v1.pdf

http://www.fisicamente.net/FISICA/index-876.htm

http://arxiv.org/PS_cache/quant-ph/pdf/ ... 9057v2.pdf

http://arxiv.org/PS_cache/arxiv/pdf/080 ... 3475v1.pdf

http://en.wikipedia.org/wiki/QCD_vacuum

http://finalvacuum.net/

http://www.youtube.com/watch?v=zLSbYoLVLnA

Ecco guardate anche voi , e poi potreste farvi un oppinione magari diversa.
:ok:
Avatar utente
Foto Utenteweena
0 1
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 3 gen 2011, 19:05
Località: Boston

PrecedenteProssimo

Torna a Fisica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite