Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Generatore a Precessione Giroscopica

Leggi e teorie della fisica

Moderatori: Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtentePietroBaima, Foto UtenteIanero

0
voti

[111] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 28 ago 2017, 12:32

Comunque Pietro, anche se sto facendo l'avvocato del diavolo, sono convinto che non possa funzionare.
Appena avrò tempo farò qualche esperimento, in questi casi bisogna toccare con mano :cool:
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
29,3k 6 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5680
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

0
voti

[112] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 28 ago 2017, 12:44

Sì, bisogna toccare con mano. :D

Più tardi ti rispondo più nel dettaglio...
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono Kelvin e non chilo, h.z è la costante di Plank per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in Siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
72,4k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 8434
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

7
voti

[113] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 28 ago 2017, 13:51

Non ce l'ho fatta ad aspettare, sono andato in garage a smontare la bicicletta e finalmente ho capito:

NON PUO' FUNZIONARE, EVVIVA!!

Le cose pare vadano in questo modo:

fin quando si regge la ruota della bicicletta in rotazione tenendola per l'asse con le mani pare che si opponga ad ogni variazione imposta all'orientamento dell'asse di rotazione, ma in effetti quello che fa realmente è reagire con uno spostamento ortogonalmente alla coppia imposta dalle mani, non nella stessa direzione, poi appena inizia ad inclinarsi le cose si complicano e pare si avverta una reazione anche nella stessa direzione della coppia imposta.

Ma la risposta definitiva che toglie ogni dubbio arriva quando si prova a vincolarla ad un piano libero di ruotare riproducendo la stessa disposizione dell'esperimento in questione.

Quando è vincolata ad una piano libero di ruotare allora sparisce qualsiasi coppia di reazione e la si può ruotare senza che opponga alcuna resistenza, come se fosse ferma, quindi nel nostro esperimento decade il presupposto di base, perciò pare proprio non vi sia nessuna interazione, quindi nessuna possibilità di scambiare energia, tra il moto rotatorio del volano e quello rotatorio del disco sottostante.

Del resto ci sarei anche potuto arrivare osservando che quando si va in bicicletta lo sforzo necessario a ruotare il manubrio non dipende da quanto velocemente sta ruotando la ruota anteriore...

Non so voi ma io da questo ho imparato qualcosa di nuovo e sono contento :-)... e sono contento anche perché altrimenti qualcuno prima o poi mi avrebbe allungato la durata del giorno...
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
29,3k 6 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5680
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

0
voti

[114] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto Utentedimaios » 28 ago 2017, 15:05

BrunoValente ha scritto:Non ce l'ho fatta ad aspettare, sono andato in garage a smontare la bicicletta e finalmente ho capito:


Questo meriterebbe un +200 ma non ho il potere di farlo! =D>
Grande Foto UtenteBrunoValente.
Ingegneria : alternativa intelligente alla droga.
Avatar utente
Foto Utentedimaios
27,2k 6 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3063
Iscritto il: 24 ago 2010, 14:12
Località: Behind the scenes

0
voti

[115] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 28 ago 2017, 16:09

Be', a questo punto permettetemi di enunciare il "postulato sui giroscopi di Bruno Valente" :mrgreen: :

La condizione necessaria affinché un giroscopio in rotazione manifesti i suoi effetti è che sia libero di orientarsi con tre gradi di libertà.
Riducendo i gradi di libertà a due, tutti gli effetti scompaiono come se non fosse in rotazione.

Mi sa che adesso Pietro mi banna :roll:
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
29,3k 6 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5680
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

0
voti

[116] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 28 ago 2017, 17:19

Cioè energia da quei prodotti esterni non ne ricavi.

Grande Bruno, non hai bisogno che ti spieghi niente. Chapeau. :ok:
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono Kelvin e non chilo, h.z è la costante di Plank per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in Siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
72,4k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 8434
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

1
voti

[117] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto UtenteEcoTan » 29 ago 2017, 10:18

Il volano me lo trovavo già fatto, il motorino è velocissimo, la tentazione troppo forte..
IMG_20170829_101152[1].jpg
Avatar utente
Foto UtenteEcoTan
4.953 4 10 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2668
Iscritto il: 29 gen 2014, 8:54

0
voti

[118] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 29 ago 2017, 10:46

io avrei un motore MY da 24 V 250W :mrgreen:

Una nota... a parte che il volano è meglio abbia una massa elevata, l'uso di un motorino rende difficile trarre conclusioni, sia per i suoi attriti interni che soprattutto sul fatto che assorbe (o fornisce) energia dall'esterno...
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
24,5k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6927
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

1
voti

[119] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 29 ago 2017, 10:59

Non credo sia così: la cosa importante è riuscire a verificare se l'effetto giroscopico scompare con quella disposizione dove il volano è costretto alla sola rotazione su un piano e con il motorino di Foto UtenteEcoTan credo ci si possa riuscire. Non importa se per mantenere i giri c'è un motore, la cosa importante è che il motore raggiunga i giri necessari e che il volano abbia la massa sufficiente affinché gli effetti giroscopici possano evidenziarsi.

Comunque con la ruota della bicicletta tenuta in mano che ha un grande diametro la cosa è evidentissima anche a basso numero di giri ed è sufficiente rimontarla al suo posto, farla girare e ruotare bruscamente il manubrio per notare che ogni effetto giroscopico, prima tanto evidente, dopo scompare.

Ottimo Foto UtenteEcoTan :ok: vedo che ti diverti ancora con il meccano :-)
Facci sapere
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
29,3k 6 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5680
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

0
voti

[120] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 29 ago 2017, 11:32

certo Bruno l'effetto giroscopico resta, mi riferivo a eventuali deduzioni o considerazioni riguardanti la produzione o l'assorbimento di energia, che erano lo scopo originario di questo 3d.

Comunque come hai già osservato gli effetti sono legati al momento di inerzia del giroscopio, ed è opportuno aumentarlo "distanziando" la massa rotante dall'asse di rotazione, come appunto nelle ruote di bicicletta

PS: riguardando dei miei appunti di Fisica, universitari, compare effettivamente la parola "trottola" ;-)
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
24,5k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6927
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

PrecedenteProssimo

Torna a Fisica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti