Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Generatore a Precessione Giroscopica

Leggi e teorie della fisica

Moderatori: Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteIanero, Foto UtentePietroBaima

1
voti

[151] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 30 ago 2017, 10:12

Foto Utenterichiurci e Foto UtenteIanero, credo abbiate entrambi ragione, alla fine i due effetti, la reazione vincolare e la forza centrifuga si sommano e, a parità di curvatura, sono entrambi proporzionali alla velocità, quindi non si percepisce una differenza.

Per quanto riguarda i versi delle frecce Foto UtenteIanero ha ragione, non ci ho fatto caso, li ho messi a caso, mi interessava solo esprimere il concetto.

Resta il fatto importante che la forza necessaria per muovere il manubrio non dipende dalla velocità della ruota anteriore, ma da altri fatti, quindi che nessun effetto giroscopico è trasferito dalla ruota al manubrio.
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
33,2k 7 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6484
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

0
voti

[152] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto UtenteIanero » 30 ago 2017, 10:16

Puoi pure vedere l'effetto giroscopico nella "piega" ragionando al contrario.

Sei in bici in rettilineo con sterzo dritto.



In blu il momento angolare.

Pieghi a destra.

Si genera un momento torcente che entra nello schermo (non riesco a fare il disegno con fidocadJ #-o ).

Lo sterzo tende da solo a girare a destra poiché il momento angolare segue il momento torcente (effetto giroscopico).


EDIT: scusa Foto UtenteBrunoValente mi sono sovrapposto mentre scrivevi.
infatti sì, ciò che dice Riccardo è vero, ma stavo enfatizzando un altro tipo di fenomeno :)
Servo, dai a costui una moneta, perché ha bisogno di trarre guadagno da ciò che impara.
Euclide.
Avatar utente
Foto UtenteIanero
7.584 5 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 4050
Iscritto il: 21 mar 2012, 15:47

0
voti

[153] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 30 ago 2017, 10:28

EcoTan ha scritto:Visto che parliamo di bici, può stare anche in surplace, col manubrio sterzato fisso purchè non abbia la ruota libera posteriore. Insomma i casi sono tanti.

Infatti in quel caso il ciclista non "controreaziona" attraverso il manubrio che non muove e che tiene fisso e sterzato da una parte in modo da potersi muovere curvando a raggio stretto, ma lo fa attraverso i pedali, spingendo ora in avanti, ora all'indietro, producendo comunque una forza centrifuga ora da destra, ora da sinistra.

Ovviamente per riuscire in questo la ruota posteriore deve essere collegata alla catena attraverso un rocchetto fisso, non folle all'indietro come quelli normali.
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
33,2k 7 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6484
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

0
voti

[154] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto UtenteEcoTan » 30 ago 2017, 10:34

BrunoValente ha scritto:una forza centrifuga ora da destra, ora da sinistra

La forza centrifuga dipende dal quadrato della velocità ha sempre lo stesso segno e va sempre verso l'esterno, poniamo verso destra. Comunque sì, diventa una normale controreazione, tutto sommato è il caso più semplice da analizzare.
Avatar utente
Foto UtenteEcoTan
5.783 4 10 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3661
Iscritto il: 29 gen 2014, 8:54

0
voti

[155] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 30 ago 2017, 10:37

Oh che bravi!
Quindi abbiamo trovato dove va a finire la forza di bruno che gira la manovella, o no?
Mah...
:mrgreen:
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
80,3k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 10119
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

0
voti

[156] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto UtenteEcoTan » 30 ago 2017, 10:53

Per me va in energia cinetica del sistema, che però non saprei come esprimere se non come generico integrale teorico. Qualcuno ha proposto di auscultare il rumore se il "regime" cali o aumenti.
Avatar utente
Foto UtenteEcoTan
5.783 4 10 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3661
Iscritto il: 29 gen 2014, 8:54

0
voti

[157] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 30 ago 2017, 10:57

No, Bruno ha proposto un modello privo di masse e di attriti, se non ovviamente quella del giroscopio. Quel sistema non può accumulare o dissipare energia.
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
80,3k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 10119
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

0
voti

[158] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 30 ago 2017, 11:05

PietroBaima ha scritto:No, Bruno ha proposto un modello privo di masse e di attriti, se non ovviamente quella del giroscopio. Quel sistema non può accumulare o dissipare energia.

In effetti ho supposto che sia il volano che il piatto abbiano una massa, quindi, in relazione alla loro forma, anche un momento d'inerzia e che l'energia spesa girando la manovella si converta in energia rotazionale di entrambi perché entrambi si mettono a ruotare con una certa velocità rispetto all'asse del piatto, indipendentemente dalla velocità di rotazione del volano attorno al proprio asse.

Pietro, spiegati meglio, se d'accordo con la mia interpretazione? o pensi abbia preso una cantonata?
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
33,2k 7 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6484
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

0
voti

[159] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 30 ago 2017, 11:09

ma qualcuno ha provato a leggere il pdf messo tempo fa da admin?
http://www.dma.unifi.it/~frosali/didatt ... r_2014.pdf

tanto per farsi un'idea di quanto non sia banale tentare una qualche dimostrazione...c'è anche la bici a pag 4 e la "trottola" a pag 8...

Riguardo il meccanismo di Bruno lo rimetto per comodità:


che si crei una coppia antagonista lo afferma Bruno, ma è vero? Costante, o magari "alternata"?

Se è vero l'unica risposta che mi viene in mente è che va a fornire energia cinetica rotazionale al giroscopio, ma non quella attorno al suo asse di rotazione, ma quella di rotazione orizzontale imposta dalla manovella.
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
29,5k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 8140
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

1
voti

[160] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto Utenteadmin » 30 ago 2017, 11:12

Ci si è messi a discutere dell'equilibrio della bici che esce abbastanza dal problema che si intendeva discutere, proposto da Bruno su cui Pietro cerca di tornare. A questo proposito mi sembrava che Bruno non avesse escluso masse per i dischi rotanti, ma solo attriti.
Ritornando alla bici comunque
Ianero ha scritto:Prova a metterti in corsa con la bici su un rettilineo e a un certo punto gira lo sterzo a destra: cadrai a sinistra.

è interessante l'osservazione di Ianero.
Non ci se ne accorge ma, per curvare a destra con la bici, non si gira subito il manubrio a destra, ma impercettibilmente prima lo si gira a sinistra, per cadere appunto verso destra, quindi lo si gira a destra per controbilanciare la caduta.
Avatar utente
Foto Utenteadmin
185,7k 9 12 17
Manager
Manager
 
Messaggi: 11441
Iscritto il: 6 ago 2004, 13:14

PrecedenteProssimo

Torna a Fisica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti