Pagina 1 di 1

trasformatore

MessaggioInviato: 19 gen 2019, 22:33
da Giobob
salve oggi mi sono imbattuto in un trasformatore di una taglia ferro trifase senza neutro , su un morsetto del circuito primario ce scritto "0" sul altro "380", mentre sui morsetti del secondario "0" - "110" ... la mia domanda è cosa significa "0" io ho pensato al neutro ma non ce il neutro quindi come va collegato ??

Re: trasformatore

MessaggioInviato: 19 gen 2019, 23:25
da IsidoroKZ
Giobob ha scritto: su un morsetto del circuito primario ce scritto "0" sul altro "380", mentre sui morsetti del secondario "0" - "110" ...


Se ci sono due morsetti sul primario e due sul secondario il trasformatore non e` certamente trifase. Al primario devi applicare 380 V (adesso 400 V) presi fra due fasi, e sul secondario hai 110 V. Lo zero non e` il neutro, e` solo per indicare un riferimento.

Re: trasformatore

MessaggioInviato: 20 gen 2019, 13:19
da Giobob
ok ... quindi sul primario metto due delle tre fasi... mentre sul secondario ho notato che ce un filo giallo verde che collega la carcassa del trasformatore sul pin 0 ....perche ?? per fare il neutro forse ? ....quindi collegando il giallo verde al pin 0 posso prendere stesso dal pin 0 il neutro .......

Re: trasformatore

MessaggioInviato: 20 gen 2019, 16:31
da Giobob
praticamente ho questo quadro elettrico dove arrivano le tre fasi (400V) senza neutro, che fanno funzionare un motore trifase tramite avviamento stella triangolo ok ....poi per alimentare il circuito di comando e una pompa per l'acqua, ce un trasformatore che non so se sia d'isolamento o un autotrasformatore o qualche altro tipo , (scusate ma di trafo non ne so molto) con primario 0-380- secondario 0-110v ,poi vicino la carcassa del trasformatore ce un filo giallo verde (terra) che va collegato al morsetto "0" del secondario ...per alimentare il circuito di comando che ha bisogno del neutro .... o mi sbaglio ..... poi la protezione contro i contatti indiretti lato circuito di comando , come viene realizzata? ce bisogno di qualche dispositivo di protezione ? o visto che si tratta forse di un trafo d'isolamento non ce ne è bisogno ?.... e se non collego la terra del trafo sul morsetto "0" ....quindi ho un uscita al secondario 110 v su entrambi i morsetti riesco a far funzionare il circuito di comando (cosa molto azzardata )??

Re: trasformatore

MessaggioInviato: 20 gen 2019, 17:46
da guru
IsidoroKZ ha scritto: Lo zero non e` il neutro, e` solo per indicare un riferimento.


non è cosi IsidoroKZ se metti il morsetto "0" sulla carcassa del trafo ottieni il neutro .... visto che è un quadro si presume che hai bisogno di alimentare il circuito di comando della tua macchina operatrice, a 110v per questo hai bisogno del neutro O_/

Re: trasformatore

MessaggioInviato: 20 gen 2019, 22:21
da IsidoroKZ
Se sullo zero del secondario c'è un giallo verde collegato alla massa, vuol dire che la parte di controllo ha bisogno di una alimentazione riferita a massa e terra. Non so perché la parte di controllo abbia bisogno di una alimentazione riferita a terra, probabilmente una limitazione di tensione di qualche isolante.

Se colleghi un capo del secondario a terra l'isolamento del trasformatore non c'è più e anche un eventuale differenziale sul primario (in questo caso non c'è) non serve.

Domanda a quelli che sanno: perché un circuito alimentato in ac potrebbe aver bisogno di una tensione riferita a terra, a parte limitazioni di tensione di modo comune? A me vengono in mente solo alcune caldaie.

Re: trasformatore

MessaggioInviato: 21 gen 2019, 3:34
da Giobob
ho fatto delle ricerche e sembra che sia un trasformatore d'isolamento..... scusa ma su entrambi i morsetti del secondario ho 110v si puo alimentare il circuito di comando ? non penso per questo ho bisogno del "neutro" che con questo tipo di trasformatore riesco ad ottenerlo ovviamente l'altro morsetto con la 110v lo devo proteggere con un mt o un fusibile .

Re: trasformatore

MessaggioInviato: 21 gen 2019, 11:33
da paolo a m
IsidoroKZ ha scritto:Domanda a quelli che sanno: perché un circuito alimentato in ac potrebbe aver bisogno di una tensione riferita a terra, a parte limitazioni di tensione di modo comune? A me vengono in mente solo alcune caldaie.


Nel caso di circuiti di comando. Un polo del trasformatore viene messo a terra e sull'altro polo, protetto contro le sovracorrenti, vengono inseriti tutti i comandi di sicurezza. Ciò serve, ad esempio, a prevenire avviamenti incontrollati di una macchina nel caso di guasti a terra.