Pagina 3 di 4

Re: Saturazione alternatore

MessaggioInviato: 7 apr 2019, 10:00
da antoelectronic
Quindi conosce ma non pratica...ci può rimanere un pochino affascinato...e comunque non provoca "saturazione" :D

Re: Saturazione alternatore

MessaggioInviato: 7 apr 2019, 10:13
da EdmondDantes
Cosa? :mrgreen:

Re: Saturazione alternatore

MessaggioInviato: 7 apr 2019, 10:27
da antoelectronic
Ma come cosa...Super Mario!! Mi consenta... :D

Re: Saturazione alternatore

MessaggioInviato: 7 apr 2019, 10:30
da EdmondDantes
Ah :mrgreen:
Sono sveglio dalle 04:30, mi consenta. :D
Non ho tempo. Mi servirebbero giornate di 36 ore.

Ritornando in OT.
Hai letto l'articolo?

Re: Saturazione alternatore

MessaggioInviato: 7 apr 2019, 10:57
da antoelectronic
Ho letto l'articolo è fatto bene ma gira intorno alla mia domanda, accenna solo alla saturazione...ho capito che esiste anche la teoria di Blondel sulla macchina con rotore anisotropo ma è un'altra faccenda...in pratica se io ho un carico induttivo mi crea smagnetizzazione e devo aumentare l'eccitazione per mantenere la V costante ai morsetti...quindi è possibile anche superare Iecc nominale?

Re: Saturazione alternatore

MessaggioInviato: 7 apr 2019, 11:40
da EdmondDantes
Il discorso, da questo punto di vista, e' semplice.

Il diagramma di Behn-Eschenburg e' un diagramma approssimato che non tiene conto della saturazione della macchina.
Il problema maggiore risiede nella c.d.t. sulla reattanza sincrona. Per macchine importanti l'impedenza sincrona si può confondere con la reattanza sincrona.
Tale reattanza dipende dal livello di saturazione della macchina e il suo valore varia secondo la curva rappresentata nella figura seguente:



Nella zona 1 il rapporto tra E_{0} e I_{cc} e' costante in quanto le due caratteristiche E_{0}(I_{ecc}) e I_{cc}(I_{ecc}) hanno un andamento lineare.
Nella zona 2 si entra in saturazione e il numeratore cresce meno velocemente rispetto al denominatore (il cui andamento e' ancora lineare), pertanto si ha una diminuzione dell'impedenza sincrona.
Nella zona 3 il rapporto diventa nuovamente costante in quanto anche la caratteristica Icc entra in saturazione.

Con il diagramma di Behn-Eschenburg non abbiamo saturazione a prescindere dal punto di funzionamento della macchina. Per ipotesi, il comportamento della macchina e' sempre lineare. Il valore di Xs da tener conto e' quella della zona 1 (che si estenderà in tutte le altre zone, ovviamente).
Il diagramma di Potier, invece, considera la saturazione pur ammettendo la linearità della macchina (in quanto stiamo ipotizzando il regime sinusoidale).
Diciamo subito che solo una quota parte della Xs dipende dalla saturazione, infatti la reattanza di dispersione e' indipendente dal fenomeno.
Potier si utilizza quando devi tener conto della saturazione (se l'approssimazione di Behn-Eschenburg e' inammissibile).

Per quanto riguarda la domanda sulla V costante.
Come ti dicevo in un post precedente, nella teoria della macchina sincrona esistono una miriade di curve e caratteristiche. Una di questa e' la caratteristica di regolazione disegnata nel piano (Iecc, I) a tensione V=costante.


Per carichi induttivi la reazione di armatura e' smagnetizzante pertanto affinché possa mantenere costante la tensione V devo necessariamente aumentare il valore della Iecc.
Posso aumentarlo fino ad un valore superiore a quello nominale? Se seguo la caratteristica e desidero mantenere costante la tensione V sono autorizzato a farlo, ma devo ricordarmi che la corrente nominale di eccitazione e' la corrente nominale (e quindi di progetto) che circola nel rotore.
Aumentarla senza un ragionamento dietro non e' consigliabile. :mrgreen:

Re: Saturazione alternatore

MessaggioInviato: 7 apr 2019, 11:54
da antoelectronic
Grazie mille molto cortese! Buona domenica alla prossima!

Re: Saturazione alternatore

MessaggioInviato: 7 apr 2019, 12:15
da EdmondDantes
Dobbiamo chiedere ad Foto Utenteadmin; dovrebbe possedere una copia del Cottignoli :D

Foto Utenteadmin, l'argomento come e' trattato nel libro?

Re: Saturazione alternatore

MessaggioInviato: 7 apr 2019, 14:02
da antoelectronic
Secondo me admin li ha tutti :D

Re: Saturazione alternatore

MessaggioInviato: 7 apr 2019, 14:12
da admin
Il Cottignoli è molto discorsivo, ma accurato nella descrizione della macchina. Fa di tutto per guidare lo studente nella comprensione dei fenomeni. L'argomento di cui state discutendo, è trattato bene, secondo me.