Pagina 4 di 5

Re: MOTORE TRIFASE ASINCRONO 260V A MONOFASE..

MessaggioInviato: 8 set 2019, 19:59
da SediciAmpere
osservatore83 ha scritto:ciao domani faró una foto,

sì, fai una foto di quello che è scattato, perché non è chiaro

Re: MOTORE TRIFASE ASINCRONO 260V A MONOFASE..

MessaggioInviato: 11 set 2019, 0:07
da osservatore83
ciao, ecco le foto del contatore.
Oggi ho provato a togliere uno dei condensatori e ad avviare la macchina. Come l altra volta ho dovuto spingere a mano per far girare il nastro (questa volta piu forte, prob dovuto al fatto ci fosse un solo condensatore di avvio), ma il problema della potenza rimane. Il motore gira alla stessa velocitá e stessa forza.
Dopo una ventina di secondi ho sentito il motore che iniziava a scaldarsi e l'ho spento.

Ho visto da questo test che avere 1 o 2 condensatori influenza l avvio ma non la marcia del motore (almeno non tanto da accorgermene). Mi viene da pensare quindi che anche aggiungerne altri non influirebbe sull andamento del motore, a meno di non provare magari a metterne uno in modalità mantenimento?
Sapreste suggerirmi come collegarlo per fare anche questo test?

Re: MOTORE TRIFASE ASINCRONO 260V A MONOFASE..

MessaggioInviato: 11 set 2019, 0:32
da claudiocedrone
Allora... l'altra volta quale interruttore è scattato, il differenziale ("salvavita") che è quello stretto con la levetta blu oppure il magnetotermico bipolare da 25 A che è quello "doppio" con unica levetta nera ?
Inoltre dovresti cortesemente fare il favore di smontare il nastro* e provare (senza alimentazione collegata!) a far girare la puleggia del motore manualmente per controllare che non ci siano impedimenti meccanici alla rotazione; inutile continuare a giocherellare coi condensatori; bisogna prima capire (almeno cercare di... ) cosa c'è che non va; il motore se gira lentamente si surriscalda per mancanza di ventilazione, dalla parte opposta alla puleggia ci sarà sicuramente calettata una ventola...

*Prima si fanno le prove a vuoto, solo in seguito se non si riscontrano problemi allora si prova col carico collegato; questa è una regola fondamentale dalla quale non si può prescindere.

Re: MOTORE TRIFASE ASINCRONO 260V A MONOFASE..

MessaggioInviato: 11 set 2019, 0:42
da osservatore83
è scattato quello della seconda foto; domani proverò a verificare senza nastro la rotazione e vi aggiorno

Re: MOTORE TRIFASE ASINCRONO 260V A MONOFASE..

MessaggioInviato: 11 set 2019, 1:00
da claudiocedrone
osservatore83 ha scritto: ...è scattato quello della seconda foto...

Il magnetotermico da 63 A del contatore allora... ma hai una fornitura da 3,3 kW ?
Non era apparso sul display l'avvertimento di "supero potenza" ?

P.s. Quel contatore serve solo il "laboratorio" vero?...

Re: MOTORE TRIFASE ASINCRONO 260V A MONOFASE..

MessaggioInviato: 12 set 2019, 1:30
da osservatore83
ciao, si ho una fornitura da 3,3 kW. Il contatore é in un'altra stanza quindi non ho visto scritte, e serve solo il laboratorio. Per precisazione in quel momento erano accese solo alcune luci a led e la macchina.
Mi sarei aspettato subito all avvio per un picco di assorbimento che saltasse ma non dopo 2 minuti..mi ha dato l impressione che il motore andasse eccessivamente in sforzo e che la corrente sia saltata.

comunque oggi ho scollegato il nastro e fatto ruotare il motore a vuoto in entrambi i sensi per vedere se ci fossero impedimenti ma ruotava regolare, ho fatto anche un breve video ma non so se si possano caricare sul forum. Dando una spinta a mano ruotava per un paio di giri prima di fermarsi, ia orario che antiorario.
Poi ho avviato la macchina ma stesso risultato che con il nastro, parte con una spinta ma gira lentamente e il motore tende a scaldarsi da subito.

Nelle foto il dettaglio della puleggia porta nastro direttamente collegata al motore ed il motore visto da dietro; per completezza il motore da un lato è collegato alla puleggia, dall altro a una cinghia che attiva la ventola per il recupero della segatura. Girando la puleggia a mano gira anche la cinghia senza impedimenti.

Re: MOTORE TRIFASE ASINCRONO 260V A MONOFASE..

MessaggioInviato: 12 set 2019, 2:23
da claudiocedrone
Posta una foto della targa del motore in modo che si leggano tutti i dati (si intravede ma così è illegibile) poi speriamo che intervenga qualche altro utente esperto (come io assolutamente invece non sono)...
niente, finora abbiamo appurato che non sono intervenute ne la protezione differenziale ne quella magnetotermica ma è intervenuto il distacco per supero potenza (tale distacco non è immediato);
mi dispiace di non poterti essere di aiuto. O_/

Re: MOTORE TRIFASE ASINCRONO 260V A MONOFASE..

MessaggioInviato: 12 set 2019, 8:18
da setteali
Buongiorno,
non è che quel " C50 " scritto sul magnetototermico stia ad indicare che è 50 A ? ed allora si spiegherebbe il fatto che è saltato il contatore.
Secondo me codesto motore ha avuto una scaldata e non è recuperabile, l'unica è riavvolgerlo; però ho dei dubbi sul fatto che alimentato monofase riesca a fare il lavoro, dovresti sentire chi riavvolge i motori che cosa ne pensa.
Alex

Re: MOTORE TRIFASE ASINCRONO 260V A MONOFASE..

MessaggioInviato: 12 set 2019, 10:45
da claudiocedrone
Da non elettricista non so leggere gli interruttori :lol: mi era sfuggito il "C50" che dovrebbe essere "curva di intervento C, 50 A" (infatti quello del contatore è da 63 A) :roll:
da ricordi molto confusi ho interpretato "252" come "25 A due poli entrambi protetti"... ma anche fossero solo 25 A a 230 V fanno 5,75 kW che mai potrebbero essere tirati da una fornitura da 3,3 kW;
a me resta solo il dubbio se il motore fosse già cotto prima della prova...

Re: MOTORE TRIFASE ASINCRONO 260V A MONOFASE..

MessaggioInviato: 12 set 2019, 11:18
da setteali
claudiocedrone ha scritto:.......
a me resta solo il dubbio se il motore fosse già cotto prima della prova...


Sono molto propenso anch'io a questo fatto!
Alex