Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Inquinamento EM macchina elettrica

Trasformatori, macchine rotanti ed azionamenti

Moderatori: Foto UtenteSandroCalligaro, Foto Utentefpalone, Foto Utentemario_maggi

1
voti

[11] Re: Inquinamento EM macchina elettrica

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 25 giu 2021, 17:48

DeltaElectronics ha scritto:Se lo dici tu....

Non lo dico io infatti, cerca su PNAS per esempio.

DeltaElectronics ha scritto: intanto è un dato di fatto

fonti?

DeltaElectronics ha scritto: che le malattie neurodegenerative, tipo Alzhaimer, si stanno diffondendo a velocità impressionante anche tra persone giovanissime;

Se è così (non lo so) bisogna stabilire una correlazione fra campi EM e queste malattie.
Altrimenti finiamo per pubblicare gli studi della Marlboro degli anni 70, fatti per screditare i primi paperi seri sulla correlazione fra fumo e incidenza di tumore al polmone.
In pratica, a fronte della dimostrata correlazione fra fumo e tumore al polmone, la Marboro pubblicava uno studio che evidenziava una correlazione fra l’incidenza di tumori e i consumatori smodati di banane (la cui eziologia venne poi accertata essere quella della leggera radioattività del potassio che hanno le banane, ma questa è un’altra storia) e pubblicata per screditare gli studi sulla correlazione fumo/tumore, come dicevo. Questo ci insegna molto sulla indipendenza degli studi e sulla necessità di conferme da più fonti.

DeltaElectronics ha scritto: a dire la verità non mi aspetto certo che uno studio che evidenzi la pericolosità dei campi EM venga giudicato serio, troppi gli interessi economici (ed anche politici) che andrebbe a toccare.

Non facciamo i complottisti. E’ un errore. O ci sono studi che dimostrano o smentiscono la correlazione, e quindi possiamo parlare oppure hic sunt leones e dobbiamo tacere. I motivi per i quali non ci siano studi seri sono irrilevanti: questo è quanto non capiscono i complottisti.


DeltaElectronics ha scritto: In ogni caso, vedo che non ha saputo rispondermi.; vabbhe...

Non ho saputo risponderti perché non conosco la risposta. Quello che ho detto è che, se anche la conoscessi, non te ne faresti nulla perché non sarebbe indice di malattie.
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
84,7k 7 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 11129
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

-1
voti

[12] Re: Inquinamento EM macchina elettrica

Messaggioda Foto UtenteDeltaElectronics » 25 giu 2021, 18:03

Non ho saputo risponderti perché non conosco la risposta. Quello che ho detto è che, se anche la conoscessi, non te ne faresti nulla perché non sarebbe indice di malattie.

Chiedevo solo per curiosità, se non conosce la risposta, come ha appena ammesso, avrebbe sicuramente fatto una figura migliore a non replicare.... visto che non non era certo mia intenzione iniziare una stupida polemica che non voglio alimentare ulteriormente.
Ho solo riferito, a @MarcoD quanto quel professionista (che si è dimostrato un medico serio e preparato) disse a me, a mio padre e a mio fratello, quando visitò mia madre.
PS: Relativamente all'accusa di complottisimo, per quanto mi riguarda il complottista è colui che ha il vizio di pensare sempre con la propria testa, rifiutandosi di seguire passivamente il mainstream dominante.
Freedom is not free
Avatar utente
Foto UtenteDeltaElectronics
197 1 3 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 562
Iscritto il: 27 set 2015, 14:01

1
voti

[13] Re: Inquinamento EM macchina elettrica

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 25 giu 2021, 19:10

DeltaElectronics ha scritto:Chiedevo solo per curiosità, se non conosce la risposta, come ha appena ammesso, avrebbe sicuramente fatto una figura migliore a non replicare.... visto che non non era certo mia intenzione iniziare una stupida polemica che non voglio alimentare ulteriormente.

Io sono il primo a smorzare le polemiche. Non credo che uno abbia la facoltà di commentare solo ed esclusivamente quando conosce la risposta all’argomento.
Uno può benissimo commentare circa l’inutilità della risposta, come credo di avere fatto io.
E’ una opinione, se buona o cattiva lo decideranno i lettori del thread.
Permettimi però di avere un mio punto di vista :D
Diverso è quando gli utenti parlano a sproposito di un argomento che non conoscono, parlandone come se invece lo conoscessero.

DeltaElectronics ha scritto: Ho solo riferito, a @MarcoD quanto quel professionista (che si è dimostrato un medico serio e preparato) disse a me, a mio padre e a mio fratello, quando visitò mia madre.

Io non mi farei operare da un ingegnere, come non farei costruire un circuito ad un medico.
Il medico non ne può parlare, se non per dire che l’argomento non è noto, perché non ci sono studi a riguardo.
Questo se ha la pretesa di fare un discorso scientifico. Se invece lo fa per riportare una sua percezione, ben venga, ma non può pretendere di darle una qualche valenza.

DeltaElectronics ha scritto: PS: Relativamente all'accusa di complottisimo, per quanto mi riguarda il complottista è colui che ha il vizio di pensare sempre con la propria testa, rifiutandosi di seguire passivamente il mainstream dominante.

Non ti ho accusato di nulla.
Ho detto “non facciamo i complottisti”. Non sentirti accusato di nulla.
I complottisti si ergono ai paladini del libero pensiero, avendo la mente così tanto aperta che... il cervello ne cade fuori.
Pensare con la propria testa non significa essere creduloni nei confronti delle teorie più assurde e strampalate.
I complottisti ragionano seguendo lo schema: Quello che mi dicono è quello che penso io? Ok, teoria valida. Quello che mi dicono non corrisponde a quello che penso? Ok, colpa delle multinazionali, del NWO e dei vegani. Non dimentichiamo gli egizi e nosferatu.
Se vuoi pensare in modo indipendente recuperati la letteratura presente. Se non ti fidi replica tu stesso gli esperimenti e se trovi qualcosa di diverso pubblica i tuoi risultati.
Questo è confronto scientifico, il resto sono chiacchere da bar.

DeltaElectronics ha scritto:Non le ho, ma questa notizia mi è stata riferita dal neuropsichiatra che prese in cura mia madre quando a nemmeno 73 anni, entrò nella fase conclamata della malattia.
Nella struttura dov'è attualmente ricoverata c'è anche un'altra sua coetanea con la stessa patologia.
Riferì anche a me (e a mio padre) che, in questi ultimi anni, l'età media dei degenti si è drasticamente abbassata; tanto in diversi casi la malattia comincia a manifestarsi anche a partire dai 30 anni.

Capisci che questo non è uno studio statistico?
Cento o mille persone non sono un campione statistico significativo.
Dieci milioni di persone lo sono e non c’è clinica o ospedale così grande.

Inoltre, anche se ci fosse uno studio che afferma che l’incidenza è passata da n persone su ogni milione a 10n persone su ogni milione nella fascia da 30 a 50 anni, per esempio, andrebbe chiarito il nesso di causa (ricorda le sigarette e le banane).

Le statistiche si fanno così, non sentendo cosa dice un medico in un reparto, per quanto in buona fede possa essere.

Spero di essermi spiegato.
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
84,7k 7 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 11129
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

0
voti

[14] Re: Inquinamento EM macchina elettrica

Messaggioda Foto Utentedavi82 » 25 giu 2021, 23:42

Siccome non mi voglio ripetere, non esporrò qui le varie tesi sugli effetti dei campi elettromagnetici non ionizzanti. Piuttosto dovreste leggere nella sua interezza la discussione che ho indicato (viewtopic.php?t=81702) in cui si fa riferimento a numerosi studi scientifici recenti al riguardo. Così potrete trarre autonomamente le vostre conclusioni.
Soprattutto Foto UtentePietroBaima potrebbe trovare test con rilevanza statistica.

Anche se un argomento così delicato non ammette pigrizia, segnalo per i più frettolosi che a partire dal post viewtopic.php?f=8&t=81702&start=30#p859279 si è cominciato a far riferimento agli studi sull'argomento.
Avatar utente
Foto Utentedavi82
364 2 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 288
Iscritto il: 24 giu 2011, 0:09

0
voti

[15] Re: Inquinamento EM macchina elettrica

Messaggioda Foto UtenteDeltaElectronics » 26 giu 2021, 15:23

Ok.. vedo che nessuno è in grado di rispondere alla domanda….
:?
Grazie lo stesso a tutti.
Freedom is not free
Avatar utente
Foto UtenteDeltaElectronics
197 1 3 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 562
Iscritto il: 27 set 2015, 14:01

0
voti

[16] Re: Inquinamento EM macchina elettrica

Messaggioda Foto Utentedavi82 » 26 giu 2021, 15:46

Trovi misure di campo elettromagnetico nei veicoli elettrici qui: https://iopscience.iop.org/article/10.1 ... 012022/pdf
Avatar utente
Foto Utentedavi82
364 2 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 288
Iscritto il: 24 giu 2011, 0:09

0
voti

[17] Re: Inquinamento EM macchina elettrica

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 26 giu 2021, 18:04

Ricopio i risultati del documento citato nel post 16:

Conclusions
The results of the study are compared with those referred to in the standards recommended in Ordinance
No RD-07-5 of 15 November 2016 on the Minimum Requirements for ensuring Health and Safety of
Workers at Risks related to Exposure to Electromagnetic Fields.
The study indicates the measured readings of EMF exposure. They range from 0 to 2 [μT] (Vehicle
4) for magnetic flux density B, with average values not exceeding 1 [μT]. Compared to the limit values
set in Ordinance No RD-07-5 of 15 November 2016 - 100 [μT], they are only 2% of the lowest reading
required by standard. As regards electric field strength E, the measured values vary between 3 and 12
[V / m] in different modes and in motion, with the average values of the peaks not exceeding 8 [V / m].
In this case, the Vehicle 3 showed the highest results. Compared to the lowest possible limit values
specified in the above-mentioned Ordinance, namely 167 [V / m], the measured peak readings are 7.19%
of the lowest values specified in the standard.


I valori riportati sono molto minori dei valori limite indicati.
Densità di flusso magnetico da 0 a 2 uT con valore medio minore di 1 uT, valore limite 100 uT.
Campo elettrico da 3 a 12 V/m, valore limite 167 V/m
Pare non esserci problemi per la salute.

Inizialmente avevo inteso Il titolo "Inquinamento EM da macchina elettrica" come riferito a un motore elettrico, mentre poi si riferisce a un veicolo elettrico.

Se posso fare una battuta un poco fuori tema:
i motori che non usano elettricità per funzionare sono quelli
delle locomotive a vapore che bruciano carbone
e dei trattori con motore diesel a testa calda che bruciano petrolio.
e dei grossi motori marini diesel con inversione della rotazione a due tempi che bruciano qualsiasi combustibile.

I (vecchi) motori a benzina e a miscela necessitano di elettricità per generare scintille nelle candele.
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
9.475 5 9 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 4523
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

1
voti

[18] Re: Inquinamento EM macchina elettrica

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 26 giu 2021, 18:08

E la scintilla della candela genera un campo EM non indifferente.
È la ragione per la quale hanno cominciato a studiare la EMC.
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
84,7k 7 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 11129
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

0
voti

[19] Re: Inquinamento EM macchina elettrica

Messaggioda Foto Utentefpalone » 26 giu 2021, 19:09

Il problema dell'inquinamento EM nelle auto elettriche esiste.
Al di là delle (ingiustificate, secondo la conoscenza attuale) preoccupazioni per gli effetti sulla salute, la compatibilità elettromagnetica in ambiente automotive è un problema attuale, sul quale le case automobilistiche e produttrici di elettronica investono molto.
Nel 2008 facevo parte di una squadra universitaria che ha realizzato il powertain di una citycar elettrica a 2 posti (Spazia) e la ha portata a gareggiare alla formula ATI sul circuito di prova Fiat di Orbassano. Uno dei principali problemi della nostra Spazia era proprio il disturbo che la parte di potenza (due inverter a mosfet) induceva sulla parte di controllo.
Chiaramente, parliamo di una realizzazione di studenti ed un dottorando: niente di paragonabile alle soluzioni messe in campo dalle grandi aziende per la compatibilità elettromagnetica... il problema c'è e viene gestito tranquillamente.
Avatar utente
Foto Utentefpalone
15,7k 5 8 11
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2893
Iscritto il: 26 dic 2007, 17:46
Località: roma

Precedente

Torna a Macchine elettriche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 13 ospiti