Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Fotovoltaico: eticamente corretto?

Fonti energetiche e produzione e fornitura dell'energia elettrica.

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto Utentesebago, Foto Utentemario_maggi

0
voti

[11] Re: Fotovoltaico : Eticamente corretto ?

Messaggioda Foto Utentefoxone1978 » 18 mar 2010, 11:32

si..ma vi ci tagliate con queste cose...eh??? :mrgreen:
comunque... io una volta ero molto ma molto ma molto (e posso aggiungerne anche un'altra decina) scettico sul fotovoltaico... da quando lavoro in una azienda che produce moduli fotovoltaici ho cambiato radicalmente le mie posizioni:
1) - perché non posso sputare sul piatto dove mangio :mrgreen: scusate l'espressione colorita ma credo che renda l'idea..
2) - perché effettivamente ho cominciato a constatarne i benefici in termini economici e ambientali;
3) - credo di dover dare ragione a Mike per quanto riguarda la micro-diffusione degli impianti.
E comunque... io sono affascinato da sempre di energie rinnovabili, ho fatto impianti biogas, eolici e fotovoltaici... e beh.. c'è una certa soddisfazione a pensare di aver progettato ed eseguito impianti ad energia rinnovabile... 8)
Avatar utente
Foto Utentefoxone1978
130 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 590
Iscritto il: 25 gen 2008, 12:26
Località: MACERATA

0
voti

[12] Re: Fotovoltaico : Eticamente corretto ?

Messaggioda Foto Utentelucbie » 18 mar 2010, 12:01

Ho un dubbio: l'energia per produrre i moduli fotovoltaici non è elevatissima, tanto da essere paragonabile con l'energia che questi convertono nel loro ciclo di vita?
Avatar utente
Foto Utentelucbie
85 1 3 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 672
Iscritto il: 9 dic 2009, 21:18
Località: Brianza

0
voti

[13] Re: Fotovoltaico : Eticamente corretto ?

Messaggioda Foto UtenteMike » 18 mar 2010, 17:53

m_dalpra ha scritto:A due anni di distanza, praticamente in contemporanea, i due guru nazionali dell'elettrotecnica, mi danno ragione !!!!

Lorenzo Fellin, professore a Padova, sul Gazzettino di Domenica 14 Marzo 2010, con un articolo intitolato "I pannelli solari
sono un costo pesante per i contribuenti
".
http://www.marcodalpra.it/downloads/articoli/gazzettino%20fellin_fotovoltaico.pdf

E poi Carrescia su Tuttonormel appena uscito.

Meglio tardi che mai.


Non ho letto Carrescia ma l'articolo di Fellin... Diciamo che Fellin parte da un errore di fondo, i contributi che tutti paghiamo in bolletta nella voce A3 riguardano TUTTE le fonti rinnovabili e non solo il fotovoltaico. Ci sono fonti rinnovabili molto più convenienti del fotovoltaico come per esempio l'eolico ma hanno il semplice difetto che non puoi installarli dovunque, nemmeno il minieolico, il requisito fondamentale è una certa costanza di vento e secondo particolari condizioni... Il sole invece, quando c'è, c'è sempre e irradia energia su tutte le coperture dei fabbricati e tutta questa superficie che non ha alcun utilizzo viene opportunamente sfruttata per produrre energia. Come tutte le nuove tecnologie bisogna che ci siano degli incentivi iniziali per muovere il mercato, ad oggi e fino al 31.12.2010 è il periodo migliore per farsi un impianto FV proprio perché i costi degli impianti si sono abbassati e gli incentivi sono rimasti alti, dal 2011 gli incentivi si abbasseranno ma si abbasseranno anche i costi degli impianti (gli esperti del settore prevedono che si arrivi alla soglia 1 Dollaro per Watt) che renderanno conveniente l'impianto solo con lo scambio sul posto anche senza incentivi.
Questo riferito agli impianti realizzati per far fronte in tutto o in parte ai fabbisogni del proprio fabbricato civile, industriale o terziario. Diverso è invece il concetto dei mega impianti magari a terra che vengono realizzati solo per produrre energia per venderla in rete, su questi impianti sono più scettico, se installati a terra sono in line generale contrario, ma comunque è una scelta ed è discutibile quanto altre scelte diverse come l'eolico, il biogas, la cogenerazione, ecc.
Su questo aspetto, il prof. Fellin, per coerenza, dovrebbe (doveva?) prendere posizione (forse l'ha fatto, non lo so, è una considerazione quella che faccio) anche contro i termovalorizzatori che hanno avuto contributi ben più consistenti in termini di incentivi, magari rendono di più ma in termini di impatto ambientale e gestionale sono molto più penalizzanti...
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
52,1k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14296
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[14] Re: Fotovoltaico : Eticamente corretto ?

Messaggioda Foto Utente6367 » 18 mar 2010, 23:29

Mike ha scritto:Diciamo che Fellin parte da un errore di fondo, i contributi che tutti paghiamo in bolletta nella voce A3 riguardano TUTTE le fonti rinnovabili e non solo il fotovoltaico.

Va bene, ma se di fatto vanno in gran parte per il fotovoltaico.....


Mike ha scritto:Come tutte le nuove tecnologie bisogna che ci siano degli incentivi iniziali per muovere il mercato

Quindi, prima o po, questi incentivi dovranno essere eliminati?


foxone1978 ha scritto:perché non posso sputare sul piatto dove mangio

sincero!

lucbie ha scritto:Ho un dubbio: l'energia per produrre i moduli fotovoltaici non è elevatissima, tanto da essere paragonabile con l'energia che questi convertono nel loro ciclo di vita?

Spero proprio di no!
Ma il concetto è corretto: bisogna fare una analisi completa, "dalla culla alla tomba" (LCA).
Per quello che ne so, non è stata fatta. O meglio, sicuramente è stata fatta ma non è molto pubblicizzata.
E in effetti in giro per il mondo qualcuno si pone questi dubbi.
Che ricordo, vanno sempre anlizzati in temini di /kWh.
Cioé tutto rapportato alla quantità di energia prodotta: costi dell'impianto, superficie occupata, costi di smaltimento, etc etc (al netto degli incentivi).
Avatar utente
Foto Utente6367
20,0k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6387
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[15] Re: Fotovoltaico : Eticamente corretto ?

Messaggioda Foto Utenteposta10100 » 18 mar 2010, 23:50

m_dalpra ha scritto:Lorenzo Fellin, professore a Padova, sul Gazzettino di Domenica 14 Marzo 2010, con un articolo intitolato "I pannelli solari
sono un costo pesante per i contribuenti
".
http://www.marcodalpra.it/downloads/articoli/gazzettino%20fellin_fotovoltaico.pdf

E poi Carrescia su Tuttonormel appena uscito.

I pannelli solari saranno anche un costo ma salvano qualche posto di lavoro...
Leggi qui.
Riguardo al riferimento alle memorie flash cui si fa riferimento nell'articolo invece leggi qui.
http://millefori.altervista.org
Tool gratuito per chi sviluppa su millefori.

Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa. (A. Einstein)
Se non c'e` un 555 non e` un buon progetto (IsidoroKZ)

Strumento per formule
Avatar utente
Foto Utenteposta10100
5.525 4 10 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 4813
Iscritto il: 5 nov 2006, 0:09

0
voti

[16] Re: Fotovoltaico : Eticamente corretto ?

Messaggioda Foto Utente6367 » 19 mar 2010, 0:01

posta10100 ha scritto:I pannelli solari saranno anche un costo ma salvano qualche posto di lavoro...


E questo, un giorno, potrebbe rivelarsi un boomerang!
Avatar utente
Foto Utente6367
20,0k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6387
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[17] Re: Fotovoltaico : Eticamente corretto ?

Messaggioda Foto Utenteposta10100 » 19 mar 2010, 0:09

:?:
http://millefori.altervista.org
Tool gratuito per chi sviluppa su millefori.

Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa. (A. Einstein)
Se non c'e` un 555 non e` un buon progetto (IsidoroKZ)

Strumento per formule
Avatar utente
Foto Utenteposta10100
5.525 4 10 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 4813
Iscritto il: 5 nov 2006, 0:09

0
voti

[18] Re: Fotovoltaico : Eticamente corretto ?

Messaggioda Foto Utente6367 » 19 mar 2010, 0:59

Qualcuno potrebbe osservare
si, effettivamente non e' come l'uranio che si trova a gratis gia' arricchito sulle piante e non serve alcuna energia per lavorarlo


Quanto uranio ci vuole per produrre un kWh di energia elettrica?
Quanto costa la lavorazione per produrre un kWh di energia elettrica?
Quanti metri di terreno sono necessari di impianto nucleare per produrre un kW di energia elettrica?
E poi:
Quanto silicio ci vuole per produrre un kWh di energia elettrica per via fotovoltaica?
Quanto costa la sua lavorazione per produrre un kWh di energia elettrica?
Quanti metri quadrati di terreno coltivato a fotovoltaico sono necessari per produrre un kW di energia elettrica?
etc etc etc
Idem per tutte le altre alternative: eolico, etc
Avatar utente
Foto Utente6367
20,0k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6387
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[19] Re: Fotovoltaico : Eticamente corretto ?

Messaggioda Foto Utentelucbie » 19 mar 2010, 10:03

6367 ha scritto:Quanto...


Queste si che sono domande di cui mi piacerebbe avere una risposta!
Avatar utente
Foto Utentelucbie
85 1 3 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 672
Iscritto il: 9 dic 2009, 21:18
Località: Brianza

0
voti

[20] Re: Fotovoltaico : Eticamente corretto ?

Messaggioda Foto UtenteMike » 20 mar 2010, 11:39

6367 ha scritto:Va bene, ma se di fatto vanno in gran parte per il fotovoltaico.....


E' il mercato che lo richiede...

6367 ha scritto:Quindi, prima o po, questi incentivi dovranno essere eliminati?


Come tutti gli incentivi... A partire dal 2011 c'è già una riduzione dell'8% per i primi sei mesi e poi ancora per gli altri anni. ATTENZIONE però a non fare confusione, le riduzioni o l'eliminazione riguarderanno chi deve fare l'impianto dopo il 31.12.2010, chi ha realizzato l'ìmpianto e ha attivato lo scambio sul posto con il GSE per quella tariffa incentivante entro il 31.12.2010, NON viene toccata per 20 anni, così come tutti gli impianti in funzione con le tariffe incentivanti precedenti.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
52,1k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14296
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

PrecedenteProssimo

Torna a Energia e qualità dell'energia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 14 ospiti