Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Germania e "phase out carbone"

Fonti energetiche e produzione e fornitura dell'energia elettrica.

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto Utentesebago, Foto Utentemario_maggi

1
voti

[11] Re: Germania e "phase out carbone"

Messaggioda Foto Utenteelektronik » 22 apr 2021, 8:25

Il problema dei politici e che sono marionette in mano a certe lobbi, ma se fanno qualcosa di sensato anche solo per compiacenza perché questo non va bene, l'importante è iniziare. La mia paura e che poi si continuerà ad estrarre carbone e spedirlo nei paesi sottosviluppati, vedi anche, rifiuti elettronici, o prodotti fitosanitari, che immancalbilmente in qualche modo ritornano al mittente.
non si possono chiudere gli occhi e far finta di nulla.
Avatar utente
Foto Utenteelektronik
6.995 4 6 7
Master
Master
 
Messaggi: 3452
Iscritto il: 12 mag 2015, 22:26

2
voti

[12] Re: Germania e "phase out carbone"

Messaggioda Foto Utentefpalone » 22 apr 2021, 9:25

elektronik ha scritto: La mia paura e che poi si continuerà ad estrarre carbone

Più che una paura, la tua è una certezza!
mentre in Europa si parla di abbandono del carbone, i paesi manufatturieri emergenti (Cina, India, Indonesia) bruciano sempre più carbone per produrre a basso costo.
Le produzioni energivore si spostano quindi verso oriente, dove il carbone viene bruciato con molti meno controlli ed emissioni maggiori di CO2 e di altri inquinanti "locali" (Particolato, anidride solforica, NOx...).
Morale della favola: il consumo di carbone a livello mondiale non cala, ma si sposta la capacità produttiva (e la ricchezza).
Avatar utente
Foto Utentefpalone
16,1k 5 8 11
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2975
Iscritto il: 26 dic 2007, 17:46
Località: roma

0
voti

[13] Re: Germania e "phase out carbone"

Messaggioda Foto Utenteelektronik » 22 apr 2021, 11:00

Purtroppo devo darti ragione, nonostante ciò visto che siamo votati al dio denaro, non ci rendiamo conto che se non guardiamo al futuro con un cambiamento repentino ci ritroveremo di colpo all'età della pietra, con questo non voglio tirare l'acqua al mio mulino, perché io di mulini non ne ho, non sono legato a ideali e non sono stanziale per quando riguarda le mie idee, se oggi vogliamo cambiare il mondo, andrebbero rivoluzionate anche le energie rinnovabili.
Avatar utente
Foto Utenteelektronik
6.995 4 6 7
Master
Master
 
Messaggi: 3452
Iscritto il: 12 mag 2015, 22:26

1
voti

[14] Re: Germania e "phase out carbone"

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 22 apr 2021, 11:04

fpalone ha scritto:
Morale della favola: il consumo di carbone a livello mondiale non cala, ma si sposta la capacità produttiva (e la ricchezza).


Ricordiamo che l'occidente si è arricchito rispetto al resto del mondo con la rivoluzione industriale, bruciando il carbone abbondante in Gran Bretagna e Germania
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
9.069 4 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 3492
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

2
voti

[15] Re: Germania e "phase out carbone"

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 22 apr 2021, 11:40

Come ho gia getto, in altre situazioni, e sono stato "mazzato" per questo,

non siamo in grado ora di eliminare le fonti fossili, carbone e petrolio, per rimpiazzarle con qualcosa di ecologico, addirittura qua stanno smettendo anche l'idroelettrico.

se poi pensiamo di metterci anche gli autoveicoli allora è tutto da ridere....


no? aspetto le mazzate.

saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
3.202 3 7 9
Master
Master
 
Messaggi: 3668
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

1
voti

[16] Re: Germania e "phase out carbone"

Messaggioda Foto Utenteboiler » 22 apr 2021, 12:40

Dalla discussione mi sembrano confermarsi due cose delle quali da tempo sono fermamente convinto:
1) i sussidi non funzionano
2) le decisioni rivoluzionarie lasciano il tempo che trovano (anzi no, peggiorano la situazione)

"Sostenibile" è una parola inflazionata in questi contesti. È interessante che questo aggettivo può avere un'accezione sia ambientale che economica.
Una soluzione sussidiata sarà anche sostenibile, ma non è sostenibile.
Una soluzione che funziona deve essere sia sostenibile che sostenibile.

Riguardo le soluzioni da mercato del pesce alle quali la Merkel ci ha abituati, c'è un'altra strada, che mi risulta molto piú simpatica.
A Drax c'è la piú grande centrale elettrica del Regno Unito.
È nata come centrale a carbone, cosa che oggi non è piú veramente accettabile dal punto di vista ambientale.
Negli ultimi anni hanno convertito i quattro blocchi della centrale all'uso di biomassa (= pellets di legno).
Questi pellets vengono prodotti a partire da boschi ecologici coltivati apposta a questo scopo. Immettendo nell'atmosfera il CO2 che questi alberi hanno assorbito per crescere, il bilancio è neutro.
Inoltre su un blocco hanno installato un sistema pilota di scrubbing del CO2 dai fumi (BECCS). L'obbiettivo dichiarato entro il 2030 è di rendere la centrale di Drax non solo neutra, ma carbon negative. Ovvero, per ogni kWh prodotto non solo non viene immesso CO2 nell'atmosfera, ma ne viene sottratto.

Questa è politica a lungo termine, non lo spegnimento di quello che all'elettore per una moda passeggera non piace.

Boiler
Avatar utente
Foto Utenteboiler
20,1k 5 7 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3964
Iscritto il: 9 nov 2011, 12:27

-1
voti

[17] Re: Germania e "phase out carbone"

Messaggioda Foto UtenteMeiko » 22 apr 2021, 13:38

Che Bella discussione!
Io penso solo ad una cosa: fare le centrali "ecologiche" cioè quelle che vanno col vento e il sole, richiede più energia di quanta questi sistemi riescano a produrre nella loro breve vita, senza contare l'inquinamento che ne deriva per il loro smaltimento.
Il nucleare, è si pericoloso, SE la centrale ha un guasto o se qualche idiota la costruisce in riva al mare in un paese dove terremoti e tsunami sono all'ordine del giorno. Anche in Ucraina quando saltò Chernobyl, qualche fesso stava facendo degli esperimenti su di una centrale con le barre a sollevamento...

Ma voglio ricordare anche una cosa a riguardo dei particolati prodotti dalla combustione, e nella combustione ci prendo dentro tutto, dal gas al bitume usato per i motori delle navi. I particolati sono degli ottimi vettori per i batteri e i virus in quanto offrono a quest'ultimi un supporto inerte sul quale depositarsi. Questo è un argomento che è stato discusso in passato dai costruttori di motori a combustione, ed è stato messo subito in silenzio.

Io sono un nuclearista convinto, mi piace il fatto che il nucleare non produce emissioni. L'unico difetto del nucleare è l’idiozia e la malafede degli uomini che lo gestiscono.
Avatar utente
Foto UtenteMeiko
177 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 111
Iscritto il: 14 dic 2020, 20:20

3
voti

[18] Re: Germania e "phase out carbone"

Messaggioda Foto Utenteboiler » 22 apr 2021, 14:19

elektronik ha scritto:Volevo solo ricordare che milioni di persone stanno morendo di malattie cancerogene legate all'aumento della radioattivita sopratutto in quelle zone


Veramente è chi scrive idiozie che dovrebbe fornire le fonti.
Ma le fonti di solito per le idiozie non ci sono.

https://www.krebsregister-niedersachsen ... _12_16.pdf

Nessun aumento statistico rilevante dei tumori.
Raddoppio dell'incidenze delle leucemie con 19 persone affette (contro le 8.5 statisticamente normali) sull'arco di 8 anni.

Però capisco che scrivere milioni fa piú effetto... :?

Boiler
Avatar utente
Foto Utenteboiler
20,1k 5 7 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3964
Iscritto il: 9 nov 2011, 12:27

2
voti

[19] Re: Germania e "phase out carbone"

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 25 apr 2021, 19:37

Meiko ha scritto:Io sono un nuclearista convinto, mi piace il fatto che il nucleare non produce emissioni. L'unico difetto del nucleare è l’idiozia e la malafede degli uomini che lo gestiscono.
Io ho parecchi dubbi, considerato il costo per fare le centrali, il costo enorme dello smantellamento, (dopo 30 anni), il metodo che tuttora non è stato trovato per smaltire le scorie altamente radioattive, trovo più salutare tutto il resto.

saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
3.202 3 7 9
Master
Master
 
Messaggi: 3668
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

0
voti

[20] Re: Germania e "phase out carbone"

Messaggioda Foto Utentestefanopc » 25 apr 2021, 20:01

Meiko ha scritto:Io sono un nuclearista convinto, mi piace il fatto che il nucleare non produce emissioni. L'unico difetto del nucleare è l’idiozia e la malafede degli uomini che lo gestiscono.

Nessuno e perfetto.
Ciao
600 Elettra
Avatar utente
Foto Utentestefanopc
6.680 3 8 12
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 2313
Iscritto il: 4 ago 2020, 9:11

PrecedenteProssimo

Torna a Energia e qualità dell'energia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti