Pagina 1 di 1

Macchina di Wimshurst

MessaggioInviato: 24 ott 2012, 19:39
da Eneru
Salve a tutti vorrei sapere come mai con la macchina di Wimshurst come anche con altre macchine elettrostatiche si creano grandissime differenze di potenziale dell'ordine dei migliaia di volt ma le scariche elettriche che causano non sono nocive per l'uomo in quanto hanno poco corrente.

Non dovrebbe essere che se ad esempio la ddp è di 1000 V e la resistenza del corpo è di 1500 Ω la corrente dovrebbe essere:

I = 1000 / 1500 ≈ 667 mA

E 667 mA sono piuttosto pericolosi per l'uomo o sbaglio?

Re: Macchina di Wimshurst

MessaggioInviato: 24 ott 2012, 19:56
da rusty
La resistenza del corpo è 1500 \Omega ???
Allora se pensi che 230 V, con il tuo calcolo verrebbe:

I = 230 / 1500 = 153 mA

e ti fulmina all'istante :mrgreen:

Forse la resistenza del corpo umano, oltre ad essere dell'ordine dei megaohm, dipende anche da quali punti prendi per misurarla, e magari il fatto che la corrente sia continua a alternata cambia le carte in tavola O_/

Re: Macchina di Wimshurst

MessaggioInviato: 24 ott 2012, 20:26
da Eneru
Per la resistenza del corpo umano ho preso il valore che c'è in questa domanda:
http://www.electroyou.it/phpBB2/viewtopic.php?f=3&t=3522

che si riferisce a quello della normativa.

Poi non ho capito bene ancora il ragionamento. (chiedo scusa ma non sono ancora molto esperto della corrente alternata)

Re: Macchina di Wimshurst

MessaggioInviato: 24 ott 2012, 22:15
da IsidoroKZ
La ragione per cui le macchine elettrostatiche di solito non arrostiscono le persone e` che la loro resistenza interna (dovrei dire impedenza interna) e` elevata: generano tanta tensione, ma se provi ad assorbire corrente la loro tensione si abbassa perche' la resistenza interna forma un partitore con quella del corpo. Hai studiato l'equivalente di Thevenin da qualche parte?

In realta` il problema e` un po' piu` complicato perche' l'impedenza interna delle macchine elettrostatiche ha un valore resistivo elevatissimo, ma ha anche una capacita` in parallelo che si carica ad alta tensione: appena ti avvicini scarici la capacita` e questo da` una corrente molto breve ma intensa, poi la capacita` si scarica immediatamente e rimane una corrente minuscola e praticamente niente tensione.

Re: Macchina di Wimshurst

MessaggioInviato: 25 ott 2012, 15:16
da Eneru
Si Thevenin l'ho studiato in elettrotecnica.
Comunque grazie mille della risposta ora mi è già più chiara la cosa.