Pagina 1 di 1

Sovrapposizione in sinusoidale

MessaggioInviato: 3 mar 2014, 15:06
da luciano87
Ragazzi è corretto questo ragionamento o si può risolvere in altro modo? Grazie a tutti

Il circuito in figura `e in regime sinusoidale. Determinare la potenza attiva P2 assorbita dal resistore R2 e le potenze reattive QC e QL1, rispettivamente assorbite dal condensatore C e dall’induttore L1.
Dati : R1 = 10
R2 = 20
L1 = 1H
L2 = 0.8H,
C = 0.25mF
e1(t) = 10 cos(40t)V
e2(t) = 20 cos(40t + /4)V,
j3(t) = 0.2 sin(40t)A,



Con e1

Serie L1R1, in parallelo con
(Serie L2R2 in parallelo con C)
Calcolo corrente totale e poi partitore su L1R1 per la corrente i1
per differenza trovo la corrente a destra, ancora una volta, con questa corrente calcolo la corrente lungo C e lungo L2R2.

Con e2

L1R1 corto, quindi i1=0
C corto, ic=0
R2L2 serie
Calcolo corrente totale che risulta essere poi Itot= i2


Con j
L1R1 corto, i1=0
C serie R2
applico partitore su CR2
e trovo che ic=i2

Sommo infine tutte le correnti, tenendo conto dei versi ipotizzati e vado al calcolo delle potenze.

Scusate se ho scritto in modo alquanto abbreviato, ma è un'urgenza

passate anche qui per favore: viewtopic.php?f=2&t=50725&p=483590#p483590

Re: Sovrapposizione in sinusoidale

MessaggioInviato: 3 mar 2014, 15:22
da spud
perché con e2 acceso C sarebbe in corto?

Re: Sovrapposizione in sinusoidale

MessaggioInviato: 3 mar 2014, 16:21
da GiulioB
Con la sola J hai il parallelo di R2 e L2, essendo E2 ed E1 in corto, C e' in corto.

Re: Sovrapposizione in sinusoidale

MessaggioInviato: 3 mar 2014, 17:42
da spud
GiulioB ha scritto:essendo E2 ed E1 in corto

Scusa faccio il pignolo per un attimo :mrgreen:

Se fossero in corto esploderebbe tutto :mrgreen: , il loro comportamento da spenti è assimilabile a quello di un corto, essendo che imprimono una tensione nulla ai loro capi.
Per questo quando si spengono i generatori di tensione è errato dire che si cortocircuitano, si dice che si sostituiscono con un cortocircuito.

Lo stesso vale per i generatori di corrente, da spenti imprimono una corrente nulla, quindi il loro comportamento è assimilabile a quello di un lato aperto, quando un generatore di corrente si spegne è errato dire che si apre perché lui cercherebbe comunque di imprimere la sua corrente facendo crescere a dismisura la tensione ai capi. Si devono sostituire con dei lati aperti.

Fine del momento di pignoleria :mrgreen:

Comunque Foto UtenteGiulioB ha ragione, mi era sfuggito.

Re: Sovrapposizione in sinusoidale

MessaggioInviato: 3 mar 2014, 18:05
da carloc
Comunque io non farei con la sovrapposizione....

con tutti quei rami di generatori ideali di tensione il circuito è praticamente già risolto con il potenziale ai nodi ;-)

per le potenze richieste son tre circuiti separati, al limite farei una sovrapposizione "al volo" per trovare la corrente in R2 nell'ultimo a destra :D

Re: Sovrapposizione in sinusoidale

MessaggioInviato: 3 mar 2014, 18:57
da GiulioB
spud ha scritto:
GiulioB ha scritto:essendo E2 ed E1 in corto

Scusa faccio il pignolo per un attimo :mrgreen:


Figurati, ma ovviamente intendevo in corto "virtuale", essendo dei pallini su un pezzo di carta comunque non credo ci sia pericolo di esplosioni ;-)
Potrei fare ancora piu' il pignolo, ma non credo porti a tanto, a parte qualche altro orpello teorico inutile per l'OP O_/