Pagina 3 di 3

Re: Diodi in On e Off

MessaggioInviato: 28 nov 2019, 13:55
da filippoc23
Quindi la caduta di tensione che devo considerare è quella su R1? Sulle soluzioni veniva messa quella su R2, secondo te perciò è sbagliato?

Re: Diodi in On e Off

MessaggioInviato: 28 nov 2019, 14:29
da MarcoD
Quindi la caduta di tensione che devo considerare è quella su R1? Sulle soluzioni veniva messa quella su R2, secondo te perciò è sbagliato?
E' la stessa cosa, salvo errori:
La tensione fra A e massa è la -9V più la caduta di tensione.
Va = -9V + R2*I

Re: Diodi in On e Off

MessaggioInviato: 28 nov 2019, 14:44
da filippoc23
Si si, intendevo che sulle soluzioni avevano messo Va= 6V - R2*I.

Grazie mille delle risposte, siete stati davvero di grandissimo aiuto.

Re: Diodi in On e Off

MessaggioInviato: 28 nov 2019, 16:16
da console6
MarcoD ha scritto:...
Spero che anche questa volta non mi escludano dal forum per non aver usato Latex :oops:

Direi di no visto che hai aiutato questo amico :D

Re: Diodi in On e Off

MessaggioInviato: 30 nov 2019, 13:44
da IsidoroKZ
Un commento su questi esercizi.
In alcuni casi si può dire immadiatamente di un diodo se è in conduzione oppure aperto.

Ammesso che la rete sia connessa e i diodi siano ideali, se un diodo ha l'anodo collegato alla tensione di alimentazione più positiva, si può subito dire che è in conduzione. Analogamente se un diodo ha il catodo collegato alla tensione di alimentazione più negativa, il diodo conduce.
Quest'ultimo caso è quello degli esempi iniziali, basta scambiare resistenza e diodo in serie.

Dualmente se un diodo ha l'anodo collegato alla tensione di alimentazione più negativa, il diodo è sicuramente aperto così pure se ha il catodo collegato all'alimentazione più positiva.

Re: Diodi in On e Off

MessaggioInviato: 30 nov 2019, 13:58
da nembro
IsidoroKZ ha scritto:Un commento su questi esercizi.
In alcuni casi si può dire immadiatamente di un diodo se è in conduzione oppure aperto.


Grazie per l'utile precisazione :D

Re: Diodi in On e Off

MessaggioInviato: 3 dic 2019, 13:33
da filippoc23
IsidoroKZ ha scritto:Un commento su questi esercizi.
In alcuni casi si può dire immadiatamente di un diodo se è in conduzione oppure aperto.

Ammesso che la rete sia connessa e i diodi siano ideali, se un diodo ha l'anodo collegato alla tensione di alimentazione più positiva, si può subito dire che è in conduzione. Analogamente se un diodo ha il catodo collegato alla tensione di alimentazione più negativa, il diodo conduce.
Quest'ultimo caso è quello degli esempi iniziali, basta scambiare resistenza e diodo in serie.

Dualmente se un diodo ha l'anodo collegato alla tensione di alimentazione più negativa, il diodo è sicuramente aperto così pure se ha il catodo collegato all'alimentazione più positiva.


Grazie per la precisazione, effettivamente sospettavo esistesse una relazione tra "l'orientamento" dei Diodi nel circuito e a quale potenziale di nodo fossero collegati anodo/catodo. Sarà utilissimo all'esame, grazie e buona giornata. :ok: