Pagina 2 di 2

Re: Circuiti da risolvere con Norton e Thevenin

MessaggioInviato: 15 ott 2020, 16:23
da IlGuru
Dominick ha scritto:- ho suddiviso gli effetti del generatore di tensione e di corrente in 1 e 2


Come hai calcolato l'effetto del generatore di corrente spegnendo il generatore di tensione?
Come hai calcolato l'effetto del generatore di tensione spegnendo il generatore di corrente?

L'effetto di spegnere ciascun generatore fornisce due circuiti, che di solito sono circuiti molto diversi.

Re: Circuiti da risolvere con Norton e Thevenin

MessaggioInviato: 15 ott 2020, 16:38
da Dominick
Ti ho allegato la foto dell'esercizio per farti vedere come l'ho svolto.

Re: Circuiti da risolvere con Norton e Thevenin

MessaggioInviato: 15 ott 2020, 19:08
da IsidoroKZ
Nel primo esercizio chiede di usare il Teo di Norton. Se proprio devi usare quello, direi che si debba togliere la resistenze R3 dal circuito, trovare l'impedenza che vede, poi sostituirla con un cortocircuito e trovare la corrente di cortocircuito.

Se proprio vuoi trovare la tensione equivalente e poi dividerla per l'impedenza, devi dividerla per l'impedenza equivalente. Quel V0'/R2 mi sembra molto sbagliato!

Disegna bene il primo circuito con fidocadj, che così si possono mostrare i vari passaggi, passo passo.

Re: Circuiti da risolvere con Norton e Thevenin

MessaggioInviato: 16 ott 2020, 16:31
da Dominick
Scusami, ma non riesco ad usare fidocadj
Comunque, una volta calcolata la Req del generatore di Norton, devo trovare la corrente I0 di cortocircuito.
Per trovarla devo andare a valutare separatamente gli effetti del generatore di tensione E e del gen. di corrente J. Quindi, considerando l'effetto dovuto al generatore di tensione E(e quindi spegnendo quello di corrente), io ho un circuito dove R2 è in parallelo con R1 e R4 (o almeno così dovrebbe essere secondo me), allora mi calcolo la Req' e poi trovo la I0' dividendo la E per la Req' appena trovata.
Successivamente vado a considerare l'effetto dovuto al generatore di corrente J (e quindi spegnendo quello di tensione), ottenendo un circuito in cui la corrente J si ripartisce in due rami in parallelo che sono quello composto dalla resistenza R4 e quello composto dalla serie tra R1 ed R2. A questo punto mi chiedo: la I0'' è quella che passa nel ramo di R4 o quella che passa nel ramo della serie R12? O mi sto completamente sbagliando e la I0'' non si calcola così?
Aiutatemi a capire dove sbaglio per favore, sto esame per me sta diventando una tortura :(

Re: Circuiti da risolvere con Norton e Thevenin

MessaggioInviato: 16 ott 2020, 16:52
da DarwinNE
Dominick ha scritto:Scusami, ma non riesco ad usare fidocadj


Che problemi ci sono?

Re: Circuiti da risolvere con Norton e Thevenin

MessaggioInviato: 17 ott 2020, 19:54
da tonnoto
Se ti può essere utile.

r1=2e6;
r3=2e6;
r2=800e3;
r4=300e3;
V=5;
Igen=1e-6; '1microA
Inorton=V/(r1+r4)-Igen*r4/(r1+r4) 'Norton ai capi di r3 (r3 in c.c.)
Inorton = 2.043e-6
Rnorton=(r1+r4)*r2/(r1+r4+r2) ' resistenza ai nodi di r3
Rnorton = 593548.387
'circuito eq.: gen Norton//Rnorton//R3
' la corrente si suddivide in proporzione ammettenze ovvero inv.prop. resistenze (rnorto/(rnorton+r3))
pr3=(Inorton*(1/r3)/(1/Rnorton+1/r3))^2*r3
pr3 = 4.374e-7
'
'Norton ai capi di r3 e r2 (r3, r2 in c.c.)
'circuito eq.: gen Norton//Rnorton//R3//r2
Rnorton=(r1+r4);
pr3=(Inorton*1/r3/(1/Rnorton+1/r2+1/r3))^2*r3
pr3 = 4.374e-7

Re: Circuiti da risolvere con Norton e Thevenin

MessaggioInviato: 18 ott 2020, 11:11
da Dominick
Non so come ringraziarti!
Ho capito finalmente dove sbagliavo: nel conteggio consideravo anche la R2, che invece risulta cortocircuitata!