Pagina 1 di 2

Disperato a bordo

MessaggioInviato: 5 mag 2012, 19:30
da slax
Salve sono salvo :-), ho 22 anni e vivo in un piccolo paesino in provincia di trapani.
Googlando qua e la ho scoperto il vostro sito, una vera enciclopedia fatta dagli utenti normali, ingegneri, appassionati etc.
L' elettrotecnica è la mia passione.
Fin da bambino cercavo di capire come erano fatti i giocattoli, li smontavo con cura (rubando i cacciaviti a mio padre) e li sezionavo con cura cercando di capire a cosa servisse ogni singolo pezzo, non avendo le conoscenze necessarie finivo per recuperare luci e motorini, per collegarli direttamente alle pile, e stavo ore e ore a fissarli mentre questi funzionavano.:)

neanche a dirlo, l'argomento portato della tesina delle medie fu l' energia elettrica, per poi studiare all' IPSIA, dove ho passato gli anni più felici della mia adolescenza.

durante gli studi ho cercato qualche lavoretto qua e la e cercando di costruire il mio labolatorietto elettronico, scontrandomi subito con la triste realtà tecnologica in cui abito, non trovando mai nessuna opportunità lavorativa andai a raccogliere i pomodori, insieme a mio padre.

ma i soldi scarseggiavano e così non riuscendo a pagare regolarmente l'abbonamento fui bocciato 3 volte di fila al quinto anno, costretto a cercare lavoro lasciando gli studi.

adesso a 22 anni, sono disoccupato, COMPLETAMENTE DIPENDENTE, anche economicamente da mio padre, e senza nessuno sbocco lavorativo nel campo che tanto ho desiderato approfondire.

inutile dire che sono in cerca di un lavoro, anche se con una semplice qualifica non credo che riuscirò a trovare, però se sapete qualcosa di qualunque tipo fatemi sapere, non si sa mai nella vita O_/

Re: Disperato a bordo

MessaggioInviato: 5 mag 2012, 20:15
da quenci
Riassumendo, cos'è che ci chiedi?

Re: Disperato a bordo

MessaggioInviato: 5 mag 2012, 20:31
da slax
mi ero solo presentato, descrivendo brevemente la mia esperienza di vita, e se magari sapete di qaulcuno che cerca un' operatore elettrico

Re: Disperato a bordo

MessaggioInviato: 5 mag 2012, 20:44
da Paolino
Benvenuto Foto Utenteslax.
Qui troverai tanti spunti per completare i tuoi studi anche se lo farai a casa e non a scuola. E se saranno rose, fioriranno. Dovrai metterci il TUO impegno perché per quello nessuno ti può aiutare.
In bocca al lupo, anche e soprattutto per la questione professionale.

Ciao.

Paolo.

Re: Disperato a bordo

MessaggioInviato: 5 mag 2012, 20:46
da slax
grazie paolo

Re: Disperato a bordo

MessaggioInviato: 5 mag 2012, 20:53
da Piercarlo
Benvenuto a bordo come si dice. Non possiamo purtroppo risolverti i tuoi problemi di lavoro e simili perché molti di noi hanno già la loro di barca che sta facendo acqua. Ma per fornirti almeno un'oasi in cui coltivare i tuoi interessi (e,mai dire mai, magari trovare in futuro un lavoro basato su di essi) puoi cominciare a sentirti a casa tua.

Ciao
Piercarlo

Re: Disperato a bordo

MessaggioInviato: 5 mag 2012, 21:13
da asdf
Ciao Foto Utenteslax e benvenuto anche da parte mia.
Come ti hanno già giustamente detto Foto UtentePaolino e Foto UtentePiercarlo, ElectroYou è certamente un punto di inizio dal quale puoi cominciare ad approfondire le tue passioni e grazie al quale poter apprendere sempre di più : le persone che potranno aiutarti ed il "materiale" da loro offerto in termini di disponibilità ed anche in termini puramente didattici non mancano ;-) .

Re: Disperato a bordo

MessaggioInviato: 5 mag 2012, 22:05
da simo85
Ciao Foto Utenteslax, in primis, benvenuto al forum.

Leggendo il tuo post, mi sono sentito come io qualche anno fa, per alcune difficoltà che hai raccontato.

Quello che cerchi lo troverai lottando, se non te lo mette nessuno davanti a gli occhi, cercalo e prenditelo. Un detto dice: "volere è potere". È vero.

Anche io come te fino a qualche anno fa avevo interessi che non potevo approfondire, non avevo i mezzi per farlo, non ero felice per questo ed anche per altri vari motivi, ma sapevo che quello che cercavo non potevo ottenerlo lì dove vivevo anche perché le offerte di lavoro li erano quelle che erano. Mi interessava molto l'informatica e per disgrazia studiai altro, e finii lavorando con tutt'altro. Avevo 20 anni, quasi 21.

Capii che era il momento di fare la valigia ed andarmene.
Così ho fatto, e me ne sono andato all'estero. Senza troppe paure e paranoie, senza troppe parole ho dato un bacio ed un abbraccio ai miei, mi chiesero: "Perché te ne vai?". Risposi: "Vado a costruirmi una vita". Mi mancano tanto, ma è anche vero che mi mancava tanto qualcos'altro.

Me ne sono andato con un finanziamento alle spalle che ho finito di pagare, del posto dove andavo non ne sapevo niente, non sapevo come sarebbe andata a finire, e non è ancora finita. Dopo due giorni lavoravo, in nero aspettando il NIE. :mrgreen:
Al primo stipendio che me lo ha permesso mi sono comprato finalmente il mio primo computer, a dir la verità me ne comprai un altro ancora, quello da cui scrivo, perché uno mi serviva per me per studiare -:- , così l'altro l'ho regalai alla mia ex.

Da quel giorno ho ripreso a studiare, sono passati quasi 5 anni. Invece di uscire e fare il caxxone con gli altri tutte o quasi tutte le sere, mi sono comprato i libri da studiare, mi sono scelto un lavoro per un turno che mi ha permesso di andare alle lezioni il pomeriggio, ho imparato tante cose e me ne restano moltissime ancora (perché non si smette mai di imparare, in tutto), ed il giorno che mi sono iscritto a questo forum è il giorno in cui ho cominciato a studiare elettronica.. Oggi sono felice, o forse è meglio dire che sicuramente sono piu felice di prima.

Non voglio un premio per aver ottenuto tutto questo con i miei sforzi, perché magari c'è chi ha seminato di più ed ha raccolto meno, come c'è chi sta peggio e non se lo merita. Io solamente non voglio soffrire.

Quello che voglio cercare di fare con queste parole è di invogliarti a lottare e non perderti d'animo.. Non c'è lavoro dove vivi? Spostarsi, se non puoi metterti in proprio, forse è l'alternativa migliore, e se puoi rimettiti a studiare. Non aver paura di farlo, le persone ti apprezzano molto quando vedono che ti sforzi e fai di tutto per arrivare ai tuoi obbiettivi superando le difficoltà del cammino.

Per le donne, non ti preoccupare, quelle arriveranno a volontà, l'amore non è mai in crisi. :mrgreen:

Re: Disperato a bordo

MessaggioInviato: 5 mag 2012, 22:11
da slax
simo85 ha scritto:Per le donne, non ti preoccupare, quelle arriveranno a volontà, l'amore non è mai in crisi. :mrgreen:


ehhh, le donne li nasce un altro problema, sono fidanzato da due anni con una bellissima ragazza che mi ha restituito il sorriso, ci vediamo solo quando lei guadagna qualcosa perché abita a circa 300 km da me.
vuole che trovi lavoro per convivere e sposarci :?

Re: Disperato a bordo

MessaggioInviato: 5 mag 2012, 22:16
da simo85
Se paga lei il biglietto.. :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

La ragazza che piace a me vive vicino a Madrid, ma per la prossima visita deve venire lei -:- così le faccio fare un giro per Barcelona :mrgreen: . Se non viene o va male pazienza :( , mal che vada mi tocca praticare un po' di catalano, perché solo con l'essere italiano, +10 punti reputation sono guadagnati. E non è una bugia, se te lo dicono le spagnole... L'importante poi è non perderli. :mrgreen: