Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Un altro cervello in fuga?

Notizie scientifiche e non, comunicazioni, auguri, AAA cercasi, vendo, compro, piccoli racconti, curiosità, idee, fantasie ecc. Un fuori tema soft, senza argomenti scottanti

Moderatori: Foto Utenteadmin, Foto UtentePaolino

1
voti

[21] Re: Un altro cervello in fuga?

Messaggioda Foto Utentegianpox » 1 feb 2015, 13:37

Vai Foto UtenteDonJ! Dimostra all'amazzone quanto vali, ma non ti dimenticare di EY poiché qui troverai sempre qualcuno che ascolterà con piacere le tue avventure tecniche (e non :D) quotidiane.
Un sincero augurio per il futuro :ok:!
Avatar utente
Foto Utentegianpox
920 3 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 114
Iscritto il: 3 lug 2013, 12:36
Località: Messina

2
voti

[22] Re: Un altro cervello in fuga?

Messaggioda Foto Utentestefanob70 » 1 feb 2015, 19:36

DonJ ha scritto:".... Ridacchio tra me e me: un diploma e solo tre anni di lavoro, ...

incredibile...e ancora piu' incredibile di quello che si puo' fare ancora con un diploma..... all'estero...ovviamente.
Complimenti =D> =D> e un grande in bocca al lupo...!!!!!! O_/ O_/
ƎlectroYou
Avatar utente
Foto Utentestefanob70
13,7k 5 11 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3030
Iscritto il: 14 lug 2012, 13:14
Località: Roma

1
voti

[23] Re: Un altro cervello in fuga?

Messaggioda Foto Utentespeedyant » 1 feb 2015, 23:17

Sapremo a chi dare la colpa in caso di guai ad amazon...
Son quello delle domande strane!
Avatar utente
Foto Utentespeedyant
3.451 3 6 8
Master
Master
 
Messaggi: 2440
Iscritto il: 9 lug 2013, 18:29
Località: Torino

1
voti

[24] Re: Un altro cervello in fuga?

Messaggioda Foto Utentestrato » 2 feb 2015, 2:33

Ti ringrazio di cuore di questa botta di ottimismo che mi hai donato all'una e mezza di notte.
Veramente un grandissimo in bocca al lupo!
Avatar utente
Foto Utentestrato
978 4 7
Expert
Expert
 
Messaggi: 358
Iscritto il: 12 dic 2011, 22:41

3
voti

[25] Re: Un altro cervello in fuga?

Messaggioda Foto Utentemario_maggi » 2 feb 2015, 8:29

DonJ,
mio figlio, prima di laurearsi, ha fatto un percorso molto simile e da 15 mesi sta bene a Zurigo, credo che non tornera' piu' a vivere in Italia.
Qui molti giovani hanno smesso di cercare lavoro, me ne sono reso conto direttamente.
Ciao
Mario
Mario Maggi
https://www.evlist.it per la mobilità elettrica e filiera relativa
https://www.axu.it , inverter speciali, soluzioni originali, cobot
Innovazioni: https://www.axu.it/mm4
Avatar utente
Foto Utentemario_maggi
15,5k 3 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3393
Iscritto il: 21 dic 2006, 9:59
Località: Milano

1
voti

[26] Re: Un altro cervello in fuga?

Messaggioda Foto UtenteMike » 2 feb 2015, 9:44

Ottimo Foto UtenteDonJ fai parte di quelli che hanno capito che qui non ci sono speranze. In bocca al lupo! :ok:
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,8k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14244
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

6
voti

[27] Re: Un altro cervello in fuga?

Messaggioda Foto Utenteangel99 » 2 feb 2015, 10:14

DonJ, come ti hanno già detto, e io stesso confermo, il primo anno sarà dura. Comunque non sarai così lontano, in poche ore e con una spesa contenuta potrai tornare non dico ogni week end, ma quasi.
In compenso avrai un vero lavoro.

Una considerazione importante: io non credo tu abbia preso questo posto giusto perché sia facile con queste aziende. Non credo proprio che chiunque mandi un CV e faccia un paio di colloqui possa aspirare a lavorare con loro. Non conosco la tua preparazione, ma certamente sei un valido professionista, altrimenti ti avrebbero detto no, grazie. Dalla lettura dei primi post sembra che questa sia la chiave per risolvere il problema della disoccupazione, ma quanti sono gli assunti rispetto alle domande?

Un'altra considerazione è questa: avete notato come tutti facciamo i complimenti a qualcuno che è riuscito a farsi valere all'estero, che dimostra la propria professionalità in un altro paese e proviamo empatia per chi sarà costretto a soffrire per la lontananza dal proprio Paese, ma, suo malgrado, a ciò costretto dalle condizioni impossibili in terra natia?

Perché allora, quando la stessa strada è seguita da un imprenditore, costretto a trasferirsi all'estero per l'impossibilità materiale di mantenere in vita la propria attività in Italia, lo stesso diventa invece una carogna che tradisce il proprio paese e si comporta da egoista e approfittatore?
Avatar utente
Foto Utenteangel99
3.516 1 4 11
Master
Master
 
Messaggi: 1149
Iscritto il: 23 gen 2015, 19:39

2
voti

[28] Re: Un altro cervello in fuga?

Messaggioda Foto Utentesebago » 2 feb 2015, 10:45

angel99 ha scritto:...Perché allora, quando la stessa strada è seguita da un imprenditore [...] lo stesso diventa invece una carogna che tradisce il proprio paese e si comporta da egoista e approfittatore?

Ho un'idea: forse dipende dal fatto che non pochi imprenditori hanno deciso di "delocalizzare" (la parolina fa più figo e più trendy") non perché qui non facessero profitti ma perché fuori ne fanno molti di più. Con tanti saluti a dipendenti e relative famiglie. E magari anche a uno stato che per anni li ha foraggiati alla grande, seguendo per esempio la regoletta del "privatizzare i profitti e socializzare le perdite".
Comunque, augurissimi Foto UtenteDonJ
Sebastiano
________________________________________________________________
"Eo bos issettaìa, avanzade e non timedas / sas ben'ennidas siedas, rundinas, a domo mia" (P. Mossa)
Avatar utente
Foto Utentesebago
15,1k 4 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2042
Iscritto il: 1 apr 2005, 19:59
Località: Orune (NU)

3
voti

[29] Re: Un altro cervello in fuga?

Messaggioda Foto Utenteangel99 » 2 feb 2015, 11:37

sebago ha scritto:"privatizzare i profitti e socializzare le perdite".

Sì, mi riferivo proprio a questi luoghi comuni che hanno fatto di tutti gli imprenditori dei ladri e della leggenda metropolitana che bastasse essere un imprenditore per ricevere valanghe di denaro da uno Stato che invece si è sempre comportato proprio in modo opposto.
Avatar utente
Foto Utenteangel99
3.516 1 4 11
Master
Master
 
Messaggi: 1149
Iscritto il: 23 gen 2015, 19:39

5
voti

[30] Re: Un altro cervello in fuga?

Messaggioda Foto UtenteMike » 2 feb 2015, 11:58

Foto Utentesebago Tu ti riferisci alle grandi aziende, come la FIAT e tanti altri gruppi che erano più foraggiati dallo stato e dalla politica, o che sfruttano dei monopoli messi ad hoc, questa è l'imprenditoria itaGliana, infatti i risultati si vedono.

Ma il 95% di chi tiene in piedi la baracca sono le piccole, piccolissime e medie aziende. Queste sono quelle che si fanno il mazzo ogni giorno, NON hanno aiuti di nessun tipo, anzi, solo bastoni fra le ruote, e se vanno all'estero lo fanno per sopravvivere e non per guadagnare di più, che poi cosa c'è di sbagliato a guadagnare di più????

L'itaGlia non è mai stata un paese per imprenditori, adesso meno che meno.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,8k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14244
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

PrecedenteProssimo

Torna a Magazine: notizie, presentazioni, annunci e molto altro

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti