Pagina 1 di 2

È morto Andrea Camilleri

MessaggioInviato: 17 lug 2019, 10:52
da wruggeri
Finìu u jocu da musca.

Re: È morto Andrea Camilleri

MessaggioInviato: 17 lug 2019, 11:15
da claudiocedrone
R.I.P.

Re: È morto Andrea Camilleri

MessaggioInviato: 17 lug 2019, 11:45
da setteali
R.I.P.

Re: È morto Andrea Camilleri

MessaggioInviato: 17 lug 2019, 13:19
da fpalone
R. I. P.
Mi ha sempre colpito il fatto che abbia raggiunto la fama, con i romanzi di Montalbano, solo dopo i 60 anni di età.

Re: È morto Andrea Camilleri

MessaggioInviato: 17 lug 2019, 16:27
da attilio
Un grande! Uno degli ultimi fatti di quella "pasta", di quella generazione che ha visto, vissuto e raccontato anche se in veste romanzata e in parte riadattata, la sicilianità dell'ultimo secolo
Nei suoi romanzi anche la sua capacità di descrivere perfettamente certi atteggiamenti tipici del DNA di chi è nato in questa terra, non sempre evidenti e/o comprensibili al primo colpo.

Ciao Antrìa

Re: È morto Andrea Camilleri

MessaggioInviato: 17 lug 2019, 16:49
da wruggeri
attilio ha scritto:la sua capacità di descrivere perfettamente certi atteggiamenti tipici del DNA di chi è nato in questa terra, non sempre evidenti e/o comprensibili al primo colpo.


Forse una delle cose che gli riusciva meglio, e nello sviluppo della quale peraltro si avvicinava più che mai al suo lontano parente Luigi Pirandello.

Re: È morto Andrea Camilleri

MessaggioInviato: 17 lug 2019, 17:11
da PietroBaima
La notizia è di portata mondiale.

BBC

(La BBC trasmetteva le puntate di Montalbano in lingua originale, con i sottotitoli)

CNN

The Guardian

The Telegraph

The New York times

CTV News (Canada)

Ciao Maestro.

Re: È morto Andrea Camilleri

MessaggioInviato: 17 lug 2019, 18:00
da EdmondDantes
Ciao Maestro Camilleri.

Ti ricorderanno anche gli allievi di ingegneria e matematica.
Le tue opere sono state "cantate" anche nelle loro tetre aule:

[...] Adesso facciamo così. Tu, Mimì, vai all'ufficio anagrafe e ti fai dare l'elenco di tutti quelli il cui cognome principia con la vocale O. Non saranno centomila.

[...] Mimì Augello gli sbattì sulla scrivania, con un'ariata sdignosa, una decina di fogli scritti stritti stritti.“Questo è l'elenco di tutti quelli il cui cognome principia per O. Per tua conoscenza, si tratta di quattrocentodue persone, tra mascoli, fimmine, picciotti, picciotteddre, vecchi, picciliddri e neonati." [...]

[...] Quindi ora voi sapete dove abitano. Mimì, ti devi mettere a un'opera fina, ma camurriosa. Fai un segno di croce, sullo stradario di Vigata, per indicare dove stanno di casa questi che hanno il cognome che principia con la O. Quindi traccia un percorso ideale, il più breve, perché al momento opportuno noi possiamo avvertire tutti nel minor tempo possibile."

(Sette Lunedì)

Re: È morto Andrea Camilleri

MessaggioInviato: 17 lug 2019, 21:41
da WALTERmwp
Il pensiero di Camilleri era anche nelle sue narrazzioni, romanzi che raccontano più della storia dipanata tra le pagine.
Un modo di ricordarlo, per altri scoprirlo, potrebbe essere la lettura d'un suo libro, di Montalbano.

R.I.P.

p.s.
PietroBaima ha scritto:(...) La BBC trasmetteva le puntate di Montalbano in lingua originale, con i sottotitoli (...)
mi son chiesto come facciano ad apprezzare appieno, ammesso accada, gli episodi tradotti.
Però, forse, in modo simile, è quel che capita appunto leggendo un libro.
Succede a me con romanzi d'autori stranieri: s'incontrano citazioni e riferimenti propri d'un altro paese e come tali appaiono neutri.

Saluti

Re: È morto Andrea Camilleri

MessaggioInviato: 17 lug 2019, 21:56
da attilio
OT
In ogni lingua come in ogni dialetto ci sono espressioni intraducibili. Quando le traduci hai già perso buona parte del loro significato reale. Ma anche vi fosse una traduzione perfetta, bisognerebbe poi contestualizzarne il retro-significato e quello storico-culturale.
Sfumature? Non direi... a volte nascondono il messaggio centrale di tutto.
Ma questo non vale solo per le espressioni scritte o recitate l, quanto anche e soprattutto per modi di fare, linguaggio non verbale, consuetudini, etc. etc.