Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Connessioni elettriche, serraggio diretto e indiretto

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

0
voti

[11] Re: Connessioni elettriche, serraggio diretto e indiretto

Messaggioda Foto Utenteattilio » 11 gen 2012, 10:41

La tecnologia dei morsetti a molla utilizzati in automazione industriale ha fatto passi da gigante, sebbene non abbia utilizzato molto questo tipo di morsetti, non ho elementi per potere parlare male di loro.

Posso invece parlare malissimo dei morsetti a molla che si trovano ad esempio in molte plafoniere di bassa fascia (che comunque almeno a livello di collegamenti elettrici dovrebbero garantire una certa qualità... ma non è così)

La prerogativa del morsetto a molla è che la forza e la stabilità del collegamento, non dipende dalla forza dell' operatore esercitata sulla vite. Ovvero ci si dimentica del "morsetto lento" o di quello che "non si riesce più a svitare", certo poi bisogna affidarsi alle caratteristiche della molla.

Quando si parla di prodotti di una certa fascia, equiparabili tra loro, il cui produttore spesso provvede anche alla certificazione di tali componenti, a mio avviso subentra in ognuno di noi una sorta di "attaccamento alle abitudini" che rischia di essere poco oggettivo. Per la serie... "i xxx saranno ottimi prodotti... ma io preferisco continuare ad usare gli yyy", ma a mio avvisto non c'è da scandalizzarsi, è fisiologico che si continui ad utilizzare i metodi con cui ci si trova più a proprio agio :mrgreen:

Sulla stessa falsa riga, sebbene in questo caso non si parli di prodotti ma di attrezzatura, c'è chi spella con le forbici, chi con pinza spellafili, chi con tronchesse, chi con taglierino superaffilato... alla fine, l' importante è garantire una buona spellatura, il tempo che vi si impiega in certi ambiti è del tutto relativo.
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
58,3k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8572
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

1
voti

[12] Re: Connessioni elettriche, serraggio diretto e indiretto

Messaggioda Foto Utentemir » 11 gen 2012, 14:10

Attilio ha scritto:Posso invece parlare malissimo dei morsetti a molla che si trovano ad esempio in molte plafoniere di bassa fascia..

concordo,
Attilio ha scritto:La prerogativa del morsetto a molla è che la forza e la stabilità del collegamento, non dipende dalla forza dell' operatore esercitata sulla vite.

e non è poco,in quanto non si ha la possibilità di verificare se il serraggio sia corretto o meno, inoltre credo che non utilizzi per il contatto tutta la sezione offerta dal conduttore in maniera uniforme,
Attilio ha scritto:..."attaccamento alle abitudini" che rischia di essere poco oggettivo

più che abitudini, direi l'esperienza di chi si trova ad intervenire su diverse (molte) tipologie di quadri in cui morsetti e componenti installati offrono per diversità di costruttori e caratteristiche tipologie di serraggio differenti, da qui in virtù delle tipologie di guasto a volte associate proprio alla connessione lasciano nascere in maniera spontanea una casistica di corrispondenza guasto/serraggio che porta a classificare un tipo di serraggio in maniera migliore rispetto all'altro. ;-)
Attilio ha scritto: c'è chi spella con le forbici, chi con pinza spellafili, chi con tronchesse, chi con taglierino superaffilato... alla fine, l' importante è garantire una buona spellatura,

queste fanno parte del bagaglio di manualità/esperienza/pratica che ognuno ha acquisito nel tempo, se si pensa che anche nell'utilizzo delle forbici per spellare i conduttori c'è chi le utilizza in un modo chi in un altro può rendere l'idea, o magari chi le utilizza solamente e correttamente per spellare conduttori e tagliarne di piccola sezione e comunque solo rame, mentre c'è chi con le forbici ci taglia di tutto ... :mrgreen: ... per non parlare poi delle caratteristiche che dovrebbero avere gli strumenti di lavoro e la loro efficienza e controllo periodico....allora si troverebbe di tutto...
Avatar utente
Foto Utentemir
59,8k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20141
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

1
voti

[13] Re: Connessioni elettriche, serraggio diretto e indiretto

Messaggioda Foto Utenteattilio » 11 gen 2012, 15:48

non si ha la possibilità di verificare se il serraggio sia corretto o meno

E' la tenuta della molla che garantisce il corretto serraggio, tu non devi che preoccuparti di inserire il conduttore nell' apposito alloggio.

Ovviamente il mio discorso è riferito a componentistica di buona qualità.

più che abitudini, direi l'esperienza

Ovvio.

Allo stesso modo, se è vero che i puntalini a crimpare aiutano ad infilare correttamente il conduttore (ed allo stesso tempo impediscono di perdere il numerino o la targhetta del filo) nel morsetto, è altrettanto vero che un puntalino mal crimpato in fase di cablaggio del quadro può fare andare di matto un manutentore nella ricerca di un guasto.

Caso classico, a fronte di un falso contatto, la prima cosa che si fa è ripassare tutte le connessioni a vite (salvo trovarle tutte perfettamente serrate) poi, provando a tirare un po' i conduttori trovi quello che si sfila senza troppa fatica dal puntalino che tuttavia rimane saldamente bloccato nel morsetto.
In impianti sottoposti a vibrazioni, la cosa ha una certa importanza.

Non per questo dico che i puntalini siano una assoluta disgrazia, a volte li uso a volte preferisco di no.

E' normale che partendo dal presupposto che la connessione non venga eseguita a regola d' arte ogni meccanismo evidenzierà i propri limiti intrinseci.

Come già detto, non ho dati sufficenti per preferire i morsetti a molla rispetto quelli a vite, proprio per questo motivo, se dovessi scegliere ad istinto sceglierei i secondi.
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
58,3k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8572
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[14] Re: Connessioni elettriche, serraggio diretto e indiretto

Messaggioda Foto Utentemir » 11 gen 2012, 16:23

Attilio ha scritto:E' la tenuta della molla che garantisce il corretto serraggio, tu non devi che preoccuparti di inserire il conduttore nell' apposito alloggio.

che la scelta/utilizzo di un tipo di serraggio o l'altro sia soggettiva siamo d'accordo.. :D ,ma a prescindere dalla qualità o meno del costruttore del morsetto non ritengo sufficiente la spinta di un piccolo elemento a molla sulla superficie (parte di essa) di un conduttore come garanzia di contatto "nel tempo" e particolarmente in condizioni limite di utilizzo (polveri-vibrazioni-temperature considerevoli etc etc..) e questo mi preoccupa ancor più quando nel conduttore in questione a transitare siano delle informazioni piuttosto che un'intensità di corrente di comando di bobine o altri dispositivi, al contempo vien da se che intervenendo su guasto su apparecchiature/quadri già cablati pronti ed in funzione a campo o a bordo macchina quel che si trova si deve accettare.... ;-)
Attilio ha scritto:Caso classico, a fronte di un falso contatto, la prima cosa che si fa è ripassare tutte le connessioni a vite (salvo trovarle tutte perfettamente serrate) poi, provando a tirare un po' i conduttori trovi quello che si sfila senza troppa fatica dal puntalino che tuttavia rimane saldamente bloccato nel morsetto.

Esatto, in questo caso con i fatidici morsetti a molla la verifica non è consentita se non il tentativo si sfilaggio del conduttore, che a volte tiene ma il contatto con la molla in seguito offre spiacevoli inconvenienti fin quando non si sostituisce in prova lo stesso con un morsetto a serraggio, perché magari nel tempo l'utilizzo (evidente) di quel morsetto a molla ha indebolito la stessa che pur tenendo il conduttore non offre una resistenza di contatto nulla con le note conseguenze.
Attilio ha scritto:..è vero che i puntalini a crimpare aiutano ad infilare correttamente il conduttore (ed allo stesso tempo impediscono di perdere il numerino o la targhetta del filo) nel morsetto, è altrettanto vero che un puntalino mal crimpato in fase di cablaggio del quadro può fare andare di matto un manutentore nella ricerca di un guasto.

anche qui mi trovi d'accordo , in parte però perché l'utilizzo del puntalino offre a mio avviso la possibilità di una buona connessione sempre con un relativo e corretto serraggio del morsetto, dall'altra a volte il puntalino è preferibile non utilizzarlo come ad esempio per i conduttori sottili di alcuni sensori , anche qui la scelta vien da se che sia di tipo soggettivo... ;-)
Attilio ha scritto:In impianti sottoposti a vibrazioni, la cosa ha una certa importanza.

In questi casi direi che sia fondamentale. ;-)

PS.
quest'ultimo aspetto mi fa affiorare in mente i guasti che si creano per interruzione di un conduttore facente parte di un cavo multipolare che viene posato su parti in movimento di macchine.. la loro individuazione a volte fa impazzire... :evil:
Avatar utente
Foto Utentemir
59,8k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20141
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[15] Re: Connessioni elettriche, serraggio diretto e indiretto

Messaggioda Foto Utenteattilio » 11 gen 2012, 16:37

i guasti che si creano per interruzione di un conduttore facente parte di un cavo multipolare che viene posato su parti in movimento di macchine

Questo è un altro capitolo anche se leggermente OT rispetto alla discussione originale.

Mi sono trovato a dovere sostituire cavi multipolari posati dentro catene porta cavi con una certa frequenza, soprattutto perché nella realtà in cui operavo a volte si andava un po' al risparmio, quindi trovavo una certa difficoltà a farmi deliberare l' acquisto di cavi tipo superflex®, infondo costava meno usare del comune ed economico FROR anche se l' aspettativa di vita di quest' ultimo risultasse considerevolmente minore.
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
58,3k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8572
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[16] Re: Connessioni elettriche, serraggio diretto e indiretto

Messaggioda Foto Utentemir » 11 gen 2012, 16:50

Attilio ha scritto:Questo è un altro capitolo anche se leggermente OT rispetto alla discussione originale.

sono d'accordo con Te, ma la chiaccherata fra manutentori assume contenuti interessanti che trascinano.. :D
Attilio ha scritto:Mi sono trovato a dovere sostituire cavi...

è vero a volte volendo risparmiare sul cavo si perde poi in seguito per l'enorme tempo perso sul successivo e breve guasto per il fermo macchina e la mancata produzione che ne comporta,è così che poi si decisero (nel mio caso) ad installare cavi adatti alla posa su "carroarmato" con le loro migliaia di ore di esercizio garantito. ;-)
Avatar utente
Foto Utentemir
59,8k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20141
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[17] Re: Connessioni elettriche, serraggio diretto e indiretto

Messaggioda Foto Utenteattilio » 11 gen 2012, 16:56

la chiaccherata fra manutentori assume contenuti interessanti che trascinano..

:mrgreen: Sottoscrivo in pieno!

Magari potremmo chiedere ad Foto Utenteadmin e a Foto Utentewebmaster di farci una sezione... ad hoc :mrgreen:

Scherzo... altrimenti webmaster m' ammazza!
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
58,3k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8572
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[18] Re: Connessioni elettriche, serraggio diretto e indiretto

Messaggioda Foto Utentemir » 11 gen 2012, 16:59

Attilio ha scritto:Magari potremmo chiedere ad admin e a webmaster di farci una sezione... ad hoc :mrgreen:

ecco fatto .. questa volta son certo che Foto Utenteadmin e Foto Utentewebmaster mi banneranno gli sto creando troppo da fare .... :mrgreen:
Avatar utente
Foto Utentemir
59,8k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20141
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[19] Re: Connessioni elettriche, serraggio diretto e indiretto

Messaggioda Foto Utentemir » 11 gen 2012, 17:32

rimanendo nel contesto delle connessioni, mi son ricordato di una particolare realizzazione in cui mi sono imbattuto tempo fa durante una verifica :
connessione resistori.JPG
connessione resistori.JPG (13.07 KiB) Osservato 3141 volte

un migliore collegamento della serie sarebbe stato meglio, come altrettanto per la connessione al morsetto,certo realizzare una piccola schedina con relativi conduttori di collegamento avrebbe richiesto più tempo.....acc. questo tempo non si trova mai... :mrgreen:
Avatar utente
Foto Utentemir
59,8k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20141
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[20] Re: Connessioni elettriche, serraggio diretto e indiretto

Messaggioda Foto Utenteildani » 12 gen 2012, 23:18

Woow bellissima quella schedina Foto Utentemir
Mi permetto anche io un piccolo OT: mi sapete dire come si dovrebbe realizzare a regola d'arte l'intestazione di due cavi di sezione molto differente nello stesso punto dell'impianto, ad esempio a valle di un interruttore magnetotermico (ammesso che sia possibile fare una cosa del genere e considerarla a regola d'arte)?
Chiedo questo perché oggi ho visto intestati insieme fra loro nei morsetti "d'uscita" di un interruttore megaticker dei cavi "di potenza" da 25 mm2 insieme a dei cavi "di segnale" (per alcuni TV) da 1 mm2 (ho tirato a indovinare le sezioni) :?
Avatar utente
Foto Utenteildani
1.550 4 10
 
Messaggi: 25
Iscritto il: 23 mar 2009, 22:06

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 32 ospiti