Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Vintage... che passione!

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

4
voti

[11] Re: Vintage... che passione!

Messaggioda Foto Utentenunziato » 24 giu 2013, 22:14

Questo era il "salvavita" anni '70 che avevo in casa, sostituito, ovviamente assieme al quadretto d'appartamento, più di dieci anni fa, (peccato non aver conservato anche il quadro in puro stile anni '60).
1 differenziale fronte.jpg
1 differenziale fronte.jpg (68.47 KiB) Osservato 6242 volte

2 salvavita retro.jpg
2 salvavita retro.jpg (46.44 KiB) Osservato 6242 volte

3 salvavita morsettiera.jpg
3 salvavita morsettiera.jpg (52.22 KiB) Osservato 6242 volte

Si noti anche qui lo "scellerato" :D uso di materiali ceramici per l'isolamento, il pulsante di test ed infine il selettore per escludere la protezione differenziale.
Ultima modifica di Foto Utentemir il 25 giu 2013, 19:29, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: ridimensionate immagini . postare immagini di dimensioni 640x480 max in jpg.Grazie
Avatar utente
Foto Utentenunziato
4.036 2 8 12
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 496
Iscritto il: 14 dic 2012, 23:14
Località: Acri (CS) - Polistena (RC)

1
voti

[12] Re: Vintage... che passione!

Messaggioda Foto Utenteattilio » 24 giu 2013, 22:26

E' la prima volta che vedo quel tipo di "salvavita".
E' curiosa la serigrafia che indica come eggettuare il test:

"DOPO 15 MINUTI DALL'INSERZIONE
PREMERE IL PULSANTE GIALLO PER
VERIFICARE L'EFFICIENZA DEL
SALVAVITA"

Mi chiedo, perché dopo un quarto d'ora?
Suppongo che il sistema di sgancio tramite "test" non fosse tanto differente da quello in uso in tempi più moderni, ma potrei sbagliarmi. In quei quindici minuti c'era la stabilizzazione di qualche parametro "termico"?
Sarà la stanchezza ma proprio non ci arrivo ;-) [o non voglio arrivarci :mrgreen: ]

Comunque, bellissimi contributi Foto Utentenunziato, grazie :ok:
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
58,9k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8674
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[13] Re: Vintage... che passione!

Messaggioda Foto Utentenunziato » 24 giu 2013, 22:31

Attilio ha scritto: Mi chiedo, perché dopo un quarto d'ora?


Per il vero spero in qualche spiegazione perché non ci arrivo neanche io, e sono anni che, di tanto in tanto ci penso ...
Avatar utente
Foto Utentenunziato
4.036 2 8 12
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 496
Iscritto il: 14 dic 2012, 23:14
Località: Acri (CS) - Polistena (RC)

0
voti

[14] Re: Vintage... che passione!

Messaggioda Foto Utentemir » 25 giu 2013, 19:30

Bellissimi "dispositivi". :ok:
Avatar utente
Foto Utentemir
60,3k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20281
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[15] Re: Vintage... che passione!

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 26 giu 2013, 2:01

Attilio ha scritto: ...Mi chiedo, perché dopo un quarto d'ora?
Suppongo che il sistema di sgancio tramite "test" non fosse tanto differente da quello in uso in tempi più moderni, ma potrei sbagliarmi. In quei quindici minuti c'era la stabilizzazione di qualche parametro "termico"?...


:-) Il quesito è interessante e, dopo essermi arrovellato per un quarto d'ora sullo schema (non propriamente uno schema elettrico ma proprio una vista "esplosa") di un dispositivo praticamente identico per epoca e marca presente sul mio vecchio testo di elettrotecnica di scuola, azzarderei l'ipotesi che quel tempo di attesa avesse lo scopo sia di far stabilizzare termicamente il circuito di "pilotaggio" del trasformatore differenziale, in cui vedo un transistor e un resistore con indicato "resistore compensatore di temperatura" che di avere la "certezza" che la batteria ricaricabile presente nel medesimo circuito risultasse ben carica (compensazione dell'autoscarica della stessa dovuta al periodo di stoccaggio del dispositivo precedente l'installazione) :roll: ; ai tecnici l'ardua sentenza :mrgreen: O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,9k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10303
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

5
voti

[16] Re: Vintage... che passione!

Messaggioda Foto Utentefpalone » 26 giu 2013, 8:26

Mi aggrego alla discussione sul vintage, con qualche esempio un po' più ingombrante:
il primo è un compensatore sincrono da 60 MVar, del 1957
ridotta.jpg
ridotta.jpg (134.87 KiB) Osservato 6217 volte

targa.JPG
targa.JPG (188.15 KiB) Osservato 6217 volte
Avatar utente
Foto Utentefpalone
12,3k 5 7 10
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2358
Iscritto il: 26 dic 2007, 17:46
Località: roma

0
voti

[17] Re: Vintage... che passione!

Messaggioda Foto Utentemaxxy » 26 giu 2013, 9:29

Ma Foto Utentefpalone come sarebbe a dire in Idrogeno??? :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock:
Immagino che con quella percentuale non si arrivi alla miscela "perfetta" :D :D
Mi fa specie vedere come una macchina elettrica abbia cos phi ZERO !!

Foto Utenteattilio una discussione su tutto ciò che è stata la nostra storia "elettrica" è stata un ottima idea e mi hai fatto venire voglia di cercare delle foto di "reperti archeologici" tuttora funzionanti che sarebbe stato un delitto sostituirli con componenti moderni :ok:

Ognuno è un genio.
Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi,
lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido.
- Albert Einstein
Avatar utente
Foto Utentemaxxy
2.058 2 6 8
Master
Master
 
Messaggi: 1172
Iscritto il: 13 nov 2008, 10:08

0
voti

[18] Re: Vintage... che passione!

Messaggioda Foto Utentefpalone » 26 giu 2013, 14:08

Foto Utentemaxxy, negli anni '50 si preferiva il raffreddamento ad idrogeno anche per potenze così "piccole".
Ovviamente era idrogeno puro, esercito a pressione leggermente superiore rispetto a quella atmosferica per evitare che si venissero a creare miscele esplosive dentro la macchina.
Avatar utente
Foto Utentefpalone
12,3k 5 7 10
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2358
Iscritto il: 26 dic 2007, 17:46
Località: roma

0
voti

[19] Re: Vintage... che passione!

Messaggioda Foto Utenteattilio » 26 giu 2013, 15:02

Foto Utentemir, ti pregherei in questa discussione di non ridimensionare le foto, come hai fatto con i contributi di Foto Utentenunziato, si rischia di perdere dei dettagli e dei particolari interessanti. ;-)
Infondo, se l'immagine è in linea con il testo e non è in formato stratosferico, direi che non sia poi un grosso problema.

Grazie
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
58,9k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8674
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

3
voti

[20] Re: Vintage... che passione!

Messaggioda Foto Utenteattilio » 27 lug 2013, 20:03

Purtroppo le foto non sono perfette, nonostante abbia provato a schiarirle un po' ;-)
Si tratta di un non recentissimo quadro ascensore, installato in una villetta unifamiliare.
Ovviamente tutto in logica cablata!

DSC03100_800x600.JPG
DSC03100_800x600.JPG (103.47 KiB) Osservato 5115 volte


DSC03102_800x600.JPG
DSC03102_800x600.JPG (83.47 KiB) Osservato 5115 volte


DSC03104_800x600.JPG
DSC03104_800x600.JPG (96.88 KiB) Osservato 5115 volte
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
58,9k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8674
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 37 ospiti