Pagina 1 di 2

Scelta scaricatore domestico

MessaggioInviato: 4 nov 2015, 17:47
da Nunziox
Salve a tutti,

vi espongo il mio problema.

Ogni qual volta ci sono fulmini o mal tempo in generale si stacca l'interruttore magnetotermico differenziale nel negozio di mio cognato.
Inoltre diverse volte si sono bruciati componenti elettronici come alimentatori etc...

Avevo pensato di montare a valle dell'impianto, subito dopo il contatore enel, uno scaricatore di questo tipo:

http://www.ebay.it/itm/ABB-OVR-PLUS-M51 ... Swj0NUiryd

Che ne pensate?
Potrebbe rappresentare la soluzione ai nostri problemi ?
Pensate che il magnetotermico si stacchi a causa di sovratensioni dovute al mal tempo?

Re: Scelta scaricatore domestico

MessaggioInviato: 4 nov 2015, 20:38
da SerTom
Il prodotto è sicuramente efficace, nel senso che fa il suo lavoro ... ma non è detto che risolva tutti i problemi. Poi considera che è pensato per uso domestico ... tu parli di negozio. Dipende dalle potenze in gioco e soprattutto dall'estensione dell'impianto elettrico. Comunque alla peggio conta poco.
Sul magnetotermico-differenziale, quando interviene, lo fa per sovracorrente o come differenziale ?
Puoi inserire una immagine delle marchiature per verificare che caratteristiche ha ?
In particolare i differenziali, non tutti reggono agli effetti dei fulmini.

Bye O_/ Ser.Tom

Re: Scelta scaricatore domestico

MessaggioInviato: 4 nov 2015, 20:59
da Oasis91
Dubito sia il magnetotermico a staccare, molto più probabilmente è il differenziale. Per risolvere il problema dell intervento del differenziale dovresti sostituirlo con uno "antiperturbazione".
Per quanto riguarda l installazione del SPD va fatta a monte del differenziale stesso ma la scelta del tipo di spd va valutata attentamente,non puoi ficcarci dentro un spd a casaccio.
Resta il fatto che se l impianto ha una potenza superiore ai 6Kilowatt per la modifica è necessario il progetto di un professionista.

Re: Scelta scaricatore domestico

MessaggioInviato: 4 nov 2015, 21:26
da Franco012
Oasis91 ha scritto:Per quanto riguarda l installazione del SPD va fatta a monte del differenziale stesso ma la scelta del tipo di spd va valutata attentamente,non puoi ficcarci dentro un spd a casaccio.

Questa tipologia di dispositivo (che anche altri costruttori hanno in catalogo) è concepita per utilizzo domestico, ha una funzione di protezione incorporata, per cui può essere tranquillamente installato senza problemi.
Ovviamente sarà necessario avere il collegamento di terra nel centralino dove viene installato.

Re: Scelta scaricatore domestico

MessaggioInviato: 4 nov 2015, 22:00
da Nunziox
Ecco la foto:

Sul magnetotermico-differenziale, quando interviene, lo fa per sovracorrente o come differenziale ?


Lo fa anche di notte con quasi tutto spento.

Puoi inserire una immagine delle marchiature per verificare che caratteristiche ha ?


Immagine

Re: Scelta scaricatore domestico

MessaggioInviato: 5 nov 2015, 9:55
da SerTom
Come supponevo. Il simbolo della sinusoide identifica un differenziale adatto alla sola corrente alternata, altri lo classificano tipo AC.
Oltre a non essere adatto ai nuovi dispositivi elettronici (PC, Inverter, lampade led ...) non è particolarmente insensibile alle correnti impulsive = scatti intempestivi al primo disturbo.
L'argomento (scatti intempestivi) è molto complesso ed ogni produttore offre soluzioni differenti con differenti risultati in termini di efficacia.

Se dopo aver montato lo scaricatore, gli interventi intempestivi non cessano, ti suggerisco di cambiare il differenziale con un modello: "tipo B".

Bye O_/ Ser.Tom

Re: Scelta scaricatore domestico

MessaggioInviato: 5 nov 2015, 11:30
da Danielex
SerTom ha scritto:Se dopo aver montato lo scaricatore, gli interventi intempestivi non cessano, ti suggerisco di cambiare il differenziale con un modello: "tipo B".

Direi "tipo A" immune ai disturbi come ti hanno già consigliato.

Non credo sia il caso di optare per il "tipo B", il quale sarebbe eccessivamente costoso.

Re: Scelta scaricatore domestico

MessaggioInviato: 5 nov 2015, 13:20
da SerTom
Il tipo A è già meglio dell'attuale AC.
Consigliavo il tipo B visto la tipologia "negozio" dove immagino la presenza di climatizzazione (quindi inverter) e il pesante uso di lampade "elettroniche" (led e fluo).
Qualche Euro in più vale il rischio di trovarsi al buio con i clienti terrorizzati ....

Bye O_/ Ser.Tom

Re: Scelta scaricatore domestico

MessaggioInviato: 5 nov 2015, 14:13
da Nunziox
Grazie a tutti per le risposte.

Che modello mi consigliate sia del tipo A che del tipo B con la possibilità di poter collegare anche il modulo per il riarmo automatico ?

Re: Scelta scaricatore domestico

MessaggioInviato: 5 nov 2015, 14:43
da Franco012
Puoi trovare informazioni in questa discussione, relativa ad un argomento similare.
Tieni presente che avrai problemi di spazio, in quanto i dispositivi per il riarmo automatico occupano due moduli, acui vanno aggiunti altri due moduli per il differenziale. Spesso i differenziali di tipo "A" e "B" sono disponibili solo in esecuzione "differenziale puro" (ossia senza la parte magnetotermica), per cui dovrai aggiungere ulteriori 2 moduli per installare anche l'interruttore magnetotermico.
Ti consiglio di fare come suggerito da Foto UtenteSerTom, ossia installare prima il dispositivo limitatore di sovratensioni, e vedere se così risolvi il problema.
Valuta poi se installare i dispositivi che ti sono stati suggeriti oppure, secondo me, installare direttamente un dispositivo concepito espressamente per risolvere il problema degli scatti intempestivi (e lasciando perdere il riarmo automatico, che non risolve il problema).