Pagina 1 di 1

Obbligo progetto stand gastronomici

MessaggioInviato: 20 apr 2017, 19:53
da clanis
Buonasera, ci sono una serie di stand gastronomici che saranno installati completamente all'aperto, e saranno alimentati da fornitura BT 400V 25 kW.
Gli stand sono "temporanei", intera stagione estiva.
La fornitura non alimenta locali o porzioni di edifici, si limita all'alimentazione degli stands e all'illuminazione dell'area esterna.
L'intervento non è soggetto a controllo da parte della Commissione di Vigilanza Pubblico Spettacolo.

Secondo voi è necessario il progetto dell'impianto elettrico?

Re: Obbligo progetto stand gastronomici

MessaggioInviato: 20 apr 2017, 20:45
da iosolo35
Dipende se lo stand è considerato un edificio, ricordo che: (grazie a Foto UtenteGoofy

Definizione di edificio
Per “edificio”, ai sensi dell’art. 2 del D. Lgs. 192/05, si intende sia il fabbricato intero sia l’unità immobiliare facente parte del maggior fabbricato. Ai sensi dell’art. 812 c.c. gli edifici sono beni immobili anche se uniti al suolo a scopo transitorio. Ne consegue che il D.M. 37/08 si applica solo agli impianti posti al servizio di un’unità immobiliare o di fabbricato nella sua globalità, prescindendo dalla sua destinazione d’uso, incluse le costruzioni precarie e provvisorie, purché ancorate al suolo.

Re: Obbligo progetto stand gastronomici

MessaggioInviato: 20 apr 2017, 21:40
da guzz
che sappia io qualsiasi impianto elettrico sopra ai 6 kW necessita di progetto, indipendentemente da dove viene installato.
tanto più che questo è in luogo adibito al pubblico...

con la pro loco del mio paese facciamo ogni anno il progetto per un impianto elettrico della sagra paesana che dura massimo 5 giorni e si svolge sotto ad un tendone. non penso cambi molto.

Re: Obbligo progetto stand gastronomici

MessaggioInviato: 21 apr 2017, 8:02
da andreandrea
guzz ha scritto:che sappia io qualsiasi impianto elettrico sopra ai 6 kW necessita di progetto, indipendentemente da dove viene installato.

Che io sappia questo vincolo vale solo per gli impianti ricadenti nell'ambito di applicazione del DM 37/2008, definito nel suo articolo 1, che trascrivo:
Art. 1.
Ambito di applicazione
1. Il presente decreto si applica agli impianti posti al servizio degli edifici, indipendentemente dalla destinazione d'uso, collocati all'interno degli stessi o delle relative pertinenze. Se l'impianto è connesso a reti di distribuzione si applica a partire dal punto di consegna della fornitura.

Re: Obbligo progetto stand gastronomici

MessaggioInviato: 21 apr 2017, 8:52
da Mariopan
Concsrdo con quello che ha scritto iosolo

Re: Obbligo progetto stand gastronomici

MessaggioInviato: 23 apr 2017, 11:51
da elettro
Se questo corrisponde al vero:

La fornitura non alimenta locali o porzioni di edifici, si limita all'alimentazione degli stands e all'illuminazione dell'area esterna.
L'intervento non è soggetto a controllo da parte della Commissione di Vigilanza Pubblico Spettacolo.


Credo si possa escludere il DM 37/08 ..si procede comunque con la certificazione degli impianti ai sensi della regola dell'arte ed il progetto senza i presupposti normativi e funzionali del DM citato.