Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

64-8; V5

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

0
voti

[51] Re: 64-8; V5

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 2 apr 2019, 12:29

Io credo che continuerò ad eseguire la valutazione secondo CEI 81-10 in tutti i casi che seguo.

Anche perché tutto questo è veramente ridicolo, in quanto:

L’articolo 443 non specifica le prescrizioni per la protezione contro le sovratensioni transitorie dovute a fulminazioni dirette o in prossimità della struttura.


Quindi sostanzialmente facendo il calcolo di CRL, non vengono tenuti in considerazione la totalità degli scenari.

Sostanzialmente si è voluto a tutti i costi scrivere qualcosa sulla 64-8 a proposito degli scaricatori.

Poi si dice:
Nel caso in cui la valutazione del rischio non venga effettuata, l’impianto elettrico deve essere dotato di una protezione contro le sovratensioni interne.


E allora tutto diventa chiaro.

Obiettivo: vendite di SPD >>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

O_/
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
2.950 3 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2445
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

0
voti

[52] Re: 64-8; V5

Messaggioda Foto Utente6367 » 2 apr 2019, 12:54

Danielex ha scritto:Io credo che continuerò ad eseguire la valutazione secondo CEI 81-10 in tutti i casi che seguo.

Il fatto è che molti elettricisti non sanno nemmeno di che si parla.


Danielex ha scritto:Sostanzialmente si è voluto a tutti i costi scrivere qualcosa sulla 64-8 a proposito degli scaricatori.

Normalmente, l'installatore conosce solo la CEI 64-8 e ad essa fa la DiCo.
Avatar utente
Foto Utente6367
18,8k 5 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6064
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[53] Re: 64-8; V5

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 2 apr 2019, 13:07

6367 ha scritto:Normalmente, l'installatore conosce solo la CEI 64-8 e ad essa fa la DiCo.


Si certo infatti il chiaro obiettivo era arrivare direttamente agli installatori (comunque l'installatore medio, senza generalizzare, conosce il nome della Norma e basta).

Tra l'altro potrei anche essere d'accordo sulla necessità di avere un sistema di SPD in tutti i luoghi, ma così è veramente becero.

Potevano evitare di riscrivere la sezione e aggiungere una semplice frase:
è sempre obbligatorio installare un sistema di SPD.

Poi comunque sorge un problema:
- io conosco un solo installatore che ha capito come si installano gli SPD (ho passato una mattinata intera a seguirlo durante la posa di un sistema di SPD, cavo per cavo, centimetro per centimetro);
- in tutti gli altri casi vedo SPD installati senza il minimo criterio e nella grande maggioranza dei casi (soprattutto quando viene omessa erroneamente la protezione di back up) sostanzialmente per me la situazione risulta potenzialmente pericolosa.

Conclusione: servono regole, esacmotage, quello che vogliamo, per far si che un installatore riesca ad installare a regola d'arte un sistema di SPD. E per questo non serve riscrivere la 64-8.
La soluzione non ce l'ho io, ma sicuramente con della formazione già si potrebbe fare qualcosa.
O_/
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
2.950 3 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2445
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

2
voti

[54] Re: 64-8; V5

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 2 apr 2019, 13:29

Danielex ha scritto:
Poi si dice:
l’impianto elettrico deve essere dotato di una protezione contro le sovratensioni interne.


Un santino di Santa Barbara potrebbe bastare?
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
6.482 3 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 2127
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

0
voti

[55] Re: 64-8; V5

Messaggioda Foto Utente6367 » 2 apr 2019, 14:10

atomorama ha scritto:Bisogna fare una petizione per bloccare il CEI e l'UNI...


Allora bisogna bloccare anche IEC, ISO, Cenelec e CEN visto che in gran parte si tratta di recepimenti internazionali, a volte con notevole ritardo.
Avatar utente
Foto Utente6367
18,8k 5 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6064
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[56] Re: 64-8; V5

Messaggioda Foto Utente6367 » 2 apr 2019, 14:24

Danielex ha scritto:Poi comunque sorge un problema:
- io conosco un solo installatore che ha capito come si installano gli SPD (ho passato una mattinata intera a seguirlo durante la posa di un sistema di SPD, cavo per cavo, centimetro per centimetro);
- in tutti gli altri casi vedo SPD installati senza il minimo criterio e nella grande maggioranza dei casi (soprattutto quando viene omessa erroneamente la protezione di back up) sostanzialmente per me la situazione risulta potenzialmente pericolosa.


Questo è sicuramente vero... gli SPD sono l'argomento ove la maggior parte degli installatori brancola nel buio. Be', anche i sistemi trifase sono misteriosi per molti!
Avatar utente
Foto Utente6367
18,8k 5 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6064
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[57] Re: 64-8; V5

Messaggioda Foto Utentee7o7 » 2 apr 2019, 16:10

sono un lettore un po' pigro e la V5 non ho ancora finito di studiarla,
ma, almeno per il mio modo di lavorare la valutazione secondo 81-10
l'ho sempre fatta (per situazioni ordinarie con il programmino del TNE
è lavoro di mezz'ora) e di regola mi limito al rischio vita, tralasciando
quello del danno economico.
Lo stesso vedo fare dai colleghi - almeno per le verifiche che mi
capitano in mano.
Mi pare invece che la V5 porrà come standard anche la valutazione del danno
economico offrendo un modello semplificato a cui risulterà difficile
sottrarsi. Magari il mio è un approccio eccessivamente difensivo... :-|
Avatar utente
Foto Utentee7o7
182 3 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 205
Iscritto il: 10 ott 2011, 17:14
Località: Veneto

0
voti

[58] Re: 64-8; V5

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 2 apr 2019, 16:21

e7o7 ha scritto:Mi pare invece che la V5 porrà come standard anche la valutazione del danno
economico offrendo un modello semplificato a cui risulterà difficile
sottrarsi. Magari il mio è un approccio eccessivamente difensivo... :-|


No, la V5 offre una formula di calcolo per valutare se è necessario o meno installare SPD, senza riferimenti al "rischio economico".
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
2.950 3 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2445
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

0
voti

[59] Re: 64-8; V5

Messaggioda Foto Utentee7o7 » 2 apr 2019, 16:47

dunque, se il controllo della sovratensione deve essere previsto quando le conseguenze influiscono sulla vita umana, attività - economiche - ed elevato numero di persone bla bla bla (interpreto il 443.4) ... e la sezione 443 da indicazioni per la protezione, io interpreto che implicitamente queste indicazioni proteggono ragionevolmente anche ai fini del rischio per le attività economiche, alle quali interessa solo il denaro. Quindi se c'è un danno di questo tipo, ed è stato valutato solo il rischio per l'incolumità delle persone (81-10), chiederei al progettista conto del perché non ha seguito le indicazioni della V5 che avrebbero protetto ragionevolmente dalle perdite economiche. Poi mi immagino che uno potrebbe arrivare a chiedermi il danno da fermo produzione...
Sempre che il progettista non abbia fatto controfirmare l'accettazione alla rinuncia della valutazione del danno economico, ma sinceramente mai visto e mai fatto fare.
Avatar utente
Foto Utentee7o7
182 3 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 205
Iscritto il: 10 ott 2011, 17:14
Località: Veneto

0
voti

[60] Re: 64-8; V5

Messaggioda Foto Utente6367 » 2 apr 2019, 16:53

L'approccio che abbiamo recepito nella V5 ha radici francesi. Lì, nella norma nazionale, esisteva una mappa nazionale che a macchia di leopardo obbligava o no all'installazione degli SPD. Ma questo approccio così semplificativo e poco obiettivo a molti non piaceva. Quindi hanno sviluppato un metodo semplificato ma più oggettivo.
Avatar utente
Foto Utente6367
18,8k 5 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6064
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 37 ospiti