Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

64-8; V5

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

0
voti

[81] Re: 64-8; V5

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 29 apr 2019, 17:31

Duracell ha scritto:Ma voi come fate? :roll:

Come ti ha detto Foto UtenteGoofy
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
3.005 3 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2459
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

0
voti

[82] Re: 64-8; V5

Messaggioda Foto UtenteDuracell » 29 apr 2019, 17:45

Come ti ha detto Foto UtenteGoofy


Si certo, ma io intendevo come fate ad avere tutti i dati anche degli edifici confinanti che non fanno parte del condominio oggetto di valutazione?
Chi mi dice le dimensioni ma soprattutto gli impianti interni ?
Ci saranno SPD e se si di che tipo ?
ci sapranno LPS..... ?
quante e quali linee energia e segnale entrano o escono?

Insomma mi sembra molto ma molto difficile avere tutti i dati o sbaglio ?
Rifaccio la domanda di prima: voi come fate? :roll: ?%
Avatar utente
Foto UtenteDuracell
337 2 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1668
Iscritto il: 2 ott 2009, 11:55

1
voti

[83] Re: 64-8; V5

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 29 apr 2019, 19:29

In mancanza di dati ci si mette nelle condizioni peggiori possibili.
Però, se hai l'incarico solo per la zona blu, non ti interessa valutare il rischio degli altri ambienti.
Puoi considerare solo le tue zone considerando il 100% delle persone presenti in queste e 0% nelle altre.
Carico di incendio e rischio di panico sono quelli dei tuoi ambienti, non degli altri, dei quali ti interessano solo le dimensioni.
Se "di là" però avessi rischio di esplosione che coinvolge le tue zone vanno rivisti i ragionamenti.
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
6.593 3 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2164
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

0
voti

[84] Re: 64-8; V5

Messaggioda Foto UtenteDuracell » 30 apr 2019, 9:54

Quindi considero 2 zone quella del mio palazzo e la sviluppo e un'altra zona, dove butto dentro il resto degli edifici, ipotizzando che ci sia un numero di persone pari a Zero ?
Magari riesci a darmi una conferma su un dubbio che ho nel software Zeus nel calcolare il danno R1 mi si chiede:
1) Numero persone nella zona
2) Numero totale di persone nella struttura
Ipotizzando che nel palazzo ci siano 100 persone e ipotizzando di considerare per la struttura 2 zone, una interna e una esterna come suddivido le 100 persone?
Io di solito ipotizzo che un 10% delle persone siano nella zona esterna e il resto in quella interna per cui quando compilo la ZONA INTERNA metto:
1) Numero persone nella zona: 90
2) Numero totale di persone nella struttura: 100
quando faccio la ZONA ESTERNA:
1) Numero persone nella zona: 10
2) Numero totale di persone nella struttura: 100

onestamente però ho sempre il dubbio che non sia corretto....
Grazie
ciao
Avatar utente
Foto UtenteDuracell
337 2 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1668
Iscritto il: 2 ott 2009, 11:55

0
voti

[85] Re: 64-8; V5

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 30 apr 2019, 13:42

La zona esterna è quasi sempre meno pericolosa di quella interna quindi di solito la trascuro brutalmente, tranne casi particolari (affollamento per lungo tempo, terreno vegetale o cemento)
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
6.593 3 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2164
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

0
voti

[86] Re: 64-8; V5

Messaggioda Foto UtenteDuracell » 30 apr 2019, 14:56

Grazie
Avatar utente
Foto UtenteDuracell
337 2 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1668
Iscritto il: 2 ott 2009, 11:55

1
voti

[87] Re: 64-8; V5

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 6 mag 2019, 18:34

Sono proprio contento di rivederti Foto UtenteMike, ci dai la tua opinione sulla V5 in merito al tema SPD che abbiamo affrontato? :D
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
42,0k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 3396
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[88] Re: 64-8; V5

Messaggioda Foto Utentecalmo » 6 mag 2019, 23:27

aggiungerei che per considerare separate le strutture, le separazioni REI 120 si devono intendere verticali, solai REI 120 non sono considerati separazioni valide al fine di considerare le strutture separate, quindi se sotto tutti quei palazzi esiste un'autorimessa comune e non esistono separazioni rei 120 verticali tutto il complesso è da valutare assieme.

Ad ogni modo io allo stato attuale procedo nel seguente modo e mi piacerebbe che qualcuno esponesse le proprie valutazioni:

1) verifico la struttura in conformità alla CEI 81-10 per rischio di tipo "1" (dove necessario anche per rischi di tipo 2 e 3)
2) quando possibile (e quindi a patto che non si tratti di ospedali con ambulatori di tipo 2, luoghi con pericolo di esplosione, ecc.) faccio sempre controfirmare al committente la rinuncia espressa per rischio di tipo 4 di modo che non debba procedere con l'installazione degli SPD in maniera puntuale.
3) quando possibile (e quindi a patto che non si tratti di ospedali con ambulatori di tipo 2, ecc.) faccio sempre controfirmare la rinuncia espressa per il calcolo della frequenza di danno CEI 81-29 riconducibile di fatto al rischio 4.
4) indifferentemente dal risultato del calcolo (e quindi anche in caso di autoprotezione) e indifferentemente dalla rinuncia espressa dal rischio "4" per edifici di una certa importanza provvedo comunque a far installare SPD di tipo I(10/350)+II(8/20) a valle del contatore e spesso anche SPD di livello II 8/20 all'interno dei quadri principali secondari per dare una protezione generale di massima dalle sovratensioni e correnti di fulmine.

Premesso quanto sopra e in virtù di quanto consigliato anche da TNE non faccio il calcolo del CRL secondo la norma CEI 64-8 V5, perché mi costringerebbe ad installare SPD in maniera puntuale in ogni dove vanificando la rinuncia espressa dal rischio 4.

nei dati di progetto che poi faccio controfirmare dal committente scrivo:
1) valutazione dal rischio fulmine/sovratensioni: da effettuare in conformità alla norma CEI 81-10;
2) funzionalità degli impianti/apparecchiature in relazione alla perdita di vite umane: la perdita di funzionalità degli impianti/apparecchiature a causa di correnti da fulmine e/o sovratensioni di ogni genere e tipo non determina pericolo di morte per le persone.

FERMO RESTANDO QUANTO SOPRA, IL DUBBIO ORA E': IN CASO DI SINISTRO COME POTREBBE PENSARLA UN MAGISTRATO ??

P.S. PERCHE' NON MI ARRIVANO PIU' LE NOTIFICHE TRAMITE MAIL QUANTO QUALCUNO SCRIVE NEL POST ?????????
Avatar utente
Foto Utentecalmo
253 1 2 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 290
Iscritto il: 3 ott 2007, 12:55

0
voti

[89] Re: 64-8; V5

Messaggioda Foto UtenteDuracell » 7 mag 2019, 16:18

iosolo35 ha scritto:Sono proprio contento di rivederti Foto UtenteMike, ci dai la tua opinione sulla V5 in merito al tema SPD che abbiamo affrontato? :D


E' tornato Mike ??
Ma dove lo vedi non in questa discussione :roll: ;-)
Avatar utente
Foto UtenteDuracell
337 2 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1668
Iscritto il: 2 ott 2009, 11:55

0
voti

[90] Re: 64-8; V5

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 8 mag 2019, 6:47

calmo ha scritto:
2) quando possibile (e quindi a patto che non si tratti di ospedali con ambulatori di tipo 2, luoghi con pericolo di esplosione, ecc.) faccio sempre controfirmare al committente la rinuncia espressa per rischio di tipo 4

La rinuncia a R4 è possibile anche in caso di ospedali o rischio di esplosione per come l'ho sempre interpretata io.

3) la rinuncia espressa per il calcolo della frequenza di danno CEI 81-29

Il calcolo della frequenza di danno lo fa in automatico il software, lo lascio inserito in relazione ma non leggo neppure i risultati e non lo considero.

IN CASO DI SINISTRO COME POTREBBE PENSARLA UN MAGISTRATO ??

Dipende da:
- come ha dormito la notte
- chi è stato nominato come CTU
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
6.593 3 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2164
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 46 ospiti