Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Quadro gewiss o bticino con impianto bticino

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G

2
voti

[11] Re: Quadro gewiss o bticino con impianto bticino

Messaggioda Foto Utentegabrisav » 22 mag 2018, 23:00

Comunque per me il controllo carichi è una ca..ta pazzesca :mrgreen:
Avatar utente
Foto Utentegabrisav
1.256 2 4 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 1275
Iscritto il: 13 set 2015, 18:26
Località: Borgosatollo (Bs)

1
voti

[12] Re: Quadro gewiss o bticino con impianto bticino

Messaggioda Foto Utenteattilio » 22 mag 2018, 23:57

ssssshhhhhh!!!! sennò scateniamo un'altra discussione come quella sulle tapparelle elettriche! :mrgreen:
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
59,1k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8726
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[13] Re: Quadro gewiss o bticino con impianto bticino

Messaggioda Foto UtenteSven » 23 mag 2018, 8:57

Il problema è anche che con soli 6 kW (7,8 kW, cioè il 30% in più, per al massimo tre ore) in una casa tutta elettrica ormai non riesci a tenere acceso più di tanto contemporaneamente, specialmente se c’è anche un piano cottura: quindi, o aumenti la potenza fino a 10 kW (il massimo concesso in monofase, ovvero 13 kW per al massimo tre ore), o passi addirittura al trifase (tipo Germania); oppure, rimani con 6 kW e metti eventualmente un sistema di controllo carichi.

Voi ovviamente direte che basta stare attenti a come si usano i vari elettrodomestici: il che è anche vero, ma solo se la casa è sempre gestita in prima persona da gente conscia dei consumi elettrici, il che non sempre può accadere (vedi per esempio case vacanza, in affitto e simili).

Personalmente, sto seriamente valutando di mettere un controllo carichi nella casa al mare, anche perché quest’inverno mi è capitato che si staccasse il contatore, con conseguenti bestemmie per andarlo a riarmare fuori dal giardino (era stato acceso il piano di cottura elettrico, mentre erano in funzione pompe di calore, scaldabagno, ecc. ecc.).

Poi, sempre e solo opinioni personali, s’intende...
Ultima modifica di Foto UtenteSven il 23 mag 2018, 9:07, modificato 1 volta in totale.
Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare. - Albert Einstein
Avatar utente
Foto UtenteSven
1.027 2 5
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 500
Iscritto il: 6 mag 2016, 11:05
Località: Pavia

0
voti

[14] Re: Quadro gewiss o bticino con impianto bticino

Messaggioda Foto UtenteSven » 23 mag 2018, 9:05

... Riguardo al piano cottura, forse è l’elemento che dovrebbe essere più “controllato”, per così dire: però, essendo spesso su una linea da 32 A, richiederebbe un contattore aggiuntivo da 32 A, per essere integrato in un sistema di controllo carichi, i cui relè arrivano al massimo a 16 A - giusto...? Il che complica un po’ le cose...

Un altro modello che sembra molto popolare è l’LSS1/2 di ABB:

http://new.abb.com/products/2CSM112500R ... ing-switch

... che però, a differenza per esempio del PC3R, non ha display (e dunque non dà lettura delle varie grandezze elettriche) e controlla solo due linee non prioritarie invece di tre; in più però ha il vantaggio di gestire una corrente complessiva di ben 90 A (invece di 32 A). Molto ingombrante, però: ben 5 moduli...!
Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare. - Albert Einstein
Avatar utente
Foto UtenteSven
1.027 2 5
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 500
Iscritto il: 6 mag 2016, 11:05
Località: Pavia

0
voti

[15] Re: Quadro gewiss o bticino con impianto bticino

Messaggioda Foto UtenteSven » 23 mag 2018, 10:06

Altorn ha scritto:[...]
E' possibile con questo impostare per esempio il carico non prioritario il forno e lavatrice e il prioritario la lavastoviglie e il frigo? (esempio)

Cosa cambia col PC3R da te citato?

Da quello che ho visto posso gestire al massimo 3 carichi...mentre il frigo ho letto che non è soggetto a nessun controllo ma il suo consumo dev'essere comunque conteggiato dal PC3R

Grazie

Forno e lavatrice allora devono essere sullo stesso circuito o linea, cosa che non sempre accade (per esempio, la lavatrice è in cucina, in bagno o altrove?).

Mentre con lo ZigBee (e altri modelli a radiofrequenza) basta attaccare uno smart plug o attuatore da frutto, per controllare il carico lì direttamente attaccato.

Col PC3R e modelli simili, puoi impostare ulteriori circuiti non prioritari e dare anche un ordine di priorità: se leggi il manuale sul sito Vemer, è piuttosto chiaro.
Ultima modifica di Foto UtenteSven il 23 mag 2018, 10:23, modificato 5 volte in totale.
Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare. - Albert Einstein
Avatar utente
Foto UtenteSven
1.027 2 5
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 500
Iscritto il: 6 mag 2016, 11:05
Località: Pavia

0
voti

[16] Re: Quadro gewiss o bticino con impianto bticino

Messaggioda Foto UtenteSven » 23 mag 2018, 10:12

... Dimenticavo la fonte del 30% di potenza in più per tre ore, coi vari contratti domestici monofase e trifase:

http://www.recensioni-piano-cottura-ad- ... ic331.html

Ovviamente, da prendere cum grano salis - ma a prima vista sembrerebbero cifre sensate...

(Sopra i 6 kW comunque sembra che occorra ancora il progetto dell’impianto da parte di un professionista, cosa che rende non del tutto immediato un eventuale passaggio a potenze superiori (fermo restando il fatto di adeguare in ogni caso la portata dell’impianto).)
Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare. - Albert Einstein
Avatar utente
Foto UtenteSven
1.027 2 5
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 500
Iscritto il: 6 mag 2016, 11:05
Località: Pavia

0
voti

[17] Re: Quadro gewiss o bticino con impianto bticino

Messaggioda Foto UtenteDavideChinelli » 23 mag 2018, 10:35

Scusate se mi intrometto, ma mi sorge un dubbio.

Esiste qualcosa di analogo ma con ingresso trifase e uscita/e monofase?

Nel mio caso ho una trifase 4,5kw (ho anche motori trifase da utilizzare) ma vorrei staccare alcuni carichi non prioritari in monofase al bisogno (solito scalda acqua, condizionatore, piano cottura, forno, lavatrice e lavastoviglie).

Grazie.
Avatar utente
Foto UtenteDavideChinelli
35 1 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 67
Iscritto il: 7 feb 2018, 13:39

0
voti

[18] Re: Quadro gewiss o bticino con impianto bticino

Messaggioda Foto Utenteblueice80 » 23 mag 2018, 12:13

Si, esiste anche trifase, ma valutate bene i carichi...

- forno e piastra induzione sono prioritari, altrimenti non mangi :-P
- frigo, in media hanno una potenza di 150/300 W, quindi da valutare se....
- lavatrice e lavastoviglie dipende dai modello. Si possono sganciare, ma per la ripartenza potrebbe essere necessario schiacciare manualmente un pulsante. oppure si resetano e riparte il ciclo dall'inizio...
- pompa di calore / climatizzatore. Ok solo tramite contatto a bordo macchina. Lo sgangio brutale durante il funzionamento del compressore non è il massimo.
Avatar utente
Foto Utenteblueice80
273 1 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 183
Iscritto il: 19 apr 2012, 22:22

0
voti

[19] Re: Quadro gewiss o bticino con impianto bticino

Messaggioda Foto UtenteDavideChinelli » 23 mag 2018, 12:46

Grazie mille. Qualche modello, così valuto con calma?

Forno e piastra li potrei tranquillamente mettere come secondari... Almeno la moglie impara a gestirsi i consumi invece che chiamarmi quando sono a lavoro per riarmare il contatore e ha acceso il mondo, trovandomi come risposta "spengo la tv" (quanto assorbirà mai in confronto a forno, lavatrice, ferro da stiro e aspirapolvere fatte funzionare insieme?).

La mia risposta è che a lei non bastano 45Kw, non 4,5...

Lavatrice e lavastoviglie (ho monitorato i consumi) assorbono parecchio il primo periodo quando deve scaldare l'acqua. Dopo assorbono si e no un centinaio di watt. Si fermassero sarebbe il minimo, si tratterebbe di far riparire il lavaggio da capo, che comunque sarebbe interrotto all'inizio.

Frigo e congelatore non li considero, per quello che ho notato (sempre monitorando i consumi) nell'arco della giirnata assorbono veramente poco.

Pdc/condizionatore non ci avevo pensato. Un taglio di tensione brutale potrebbe non essere gradito. Grazie per l'avvertimento.

Qualche modello che accetta trifase e neutro in ingresso, con possibilità di staccare carichi in monofase (quindi che lavori anche in modo sbilanciato), facendo però la somma del carico per ogni fase (esempio se assorbo 3, 2, 0 kW per ogni fasd sono a 5kW, ma deve staccare le utenze non prioritarie dato che il mio contratto è da 4,5.


Grazie in anticipo

Edit: l'ingombro in numero di moduli è relativo: in base a quanto spazio mi serve sceglierò il cebtralino. Ora ho un 12 moduli, ma ben presto verrà sostituito da uno con almeno 72.
Avatar utente
Foto UtenteDavideChinelli
35 1 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 67
Iscritto il: 7 feb 2018, 13:39

1
voti

[20] Re: Quadro gewiss o bticino con impianto bticino

Messaggioda Foto Utenteattilio » 23 mag 2018, 22:42

non sono d'accordo con gli ultimi interventi
mi sembra la storia di quello che voleva la botte piena e la moglie ubriaca

se hai voglia di potere usare tanta potenza, e ho scritto voglia, prima ancora che "necessità", fai due cose semplici

1) fai progettare e realizzare l'impianto per la potenza che desideri
2) chiedi una potenza di fornitura (in trifase) che soddisfi le tue voglie

eh ma costa di più...

invece metto il controllo carichi e quando sto superando il limite questo mi scollega...
(???)
- carichi che non sono in funzione in quel momento
- carichi che quel giorno in quel determinato istante sono per me i prioritari, rispetto a quando li avevo impostati come non prioritari
- carichi di potenza irrisoria che non mi fanno rientrare nel set di potenza
- carichi che possono guastarsi se disalimentati in questo modo (PC per esempio)

l'italia è un paese strano, dove da un lato c'è chi è attento a non "sprecare" energia perché poi la paga in bolletta, ma se uno ti priva di uno stile di vita perché troppo caro per le sue tasche è un conto, se lo fa perché il distributore è cattivo e (contro ogni logica per altro!) disincentiva l'utente ad avere più potenza disponibile allora c'è qualcosa che non va... e ritorniamo alla storia della moglie piena

banalmente mi potete dire che sia solo "distrazione" o "ineducazione"
ma io alla storia che
Sven ha scritto:vero, ma solo se la casa è sempre gestita in prima persona da gente conscia dei consumi elettrici

non ci credo per niente
il caso sporadico ci può stare... uno fa una cosa dimenticandosi che ne stava già facendo un'altra

ma se i distacchi sono continui, non è più un discorso di essere sbadati, ma è proprio non comprendere una situazione banalmente elementare, e sia chiaro: non occorre conoscere esattamente le potenze e fare conti strani (anche se nei casi limite, persino una tabella di verità può venire in aiuto) basta un po' di consapevolezza del fatto che non si è scelto di non godere appieno del comfort desiderato

e dopo che si arriva a questo, il controllo carichi a cosa serve? ad evitarsi di scendere giù e riarmare il contatore? perché il tutto si riduce semplicemente a questo
il fatto è che quando si arriva a questa conclusione, si è già persa per strada tutta la stortura che ci sta a monte

personalmente nell'ultima casa dove ho abitato con moglie e figli per circa 7 anni, con 3 kW di impegnata, nemmeno so dove fosse il mio contatore nell'armadio condominiale perché non sono mai dovuto andare a riattivarlo (né io né nessun altro)
certo se avessimo avuto piastre a induzione e climatizzazione in ogni stanza, avrei aumentato la potenza senza nemmeno pensarci
essere pieni di utilizzatori e poterli... doverli... volerli... utilizzare prendendo il turno come alla posta mi sembra un po' una cavolata
e inserire un relè che mi scolleghi il surplus, altrettanto

se invece si è consapevoli, lo si è fino in fondo, ed è lo stesso stile di vita che ti insegna cosa puoi tenere attivo contemporaneamente per evitare il distacco e finisci per farlo automaticamente ed autonomamente

comunque lo ripeto e lo sottolineo
ad oggi, con gli stili di vita cambiati rispetto a 50 anni fa, la maggioranza della popolazione è ferma ai 3 kW e non è certo "colpa" degli utenti, ma di una altrettanto balorda concezione della "fonte elettrica"
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
59,1k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8726
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 33 ospiti