Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Presa elettrica unica in Italia

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

0
voti

[51] Re: Presa elettrica unica in Italia

Messaggioda Foto Utentecee73 » 27 ott 2018, 13:44

6367 ha scritto:Anche io ne trovo parecchi! anche queste sono foto da allegare alla petizione per il CEI...


Ho già provato a inviare quelle foto alla CEI e questa è stata la loro risposta:

Facendo seguito alla sua gentile richiesta di informazione in merito all’utilizzo delle spine a “Shuko” sempre più impiegate nei grandi e piccoli elettrodomestici nonché sugli apparecchi elettronici, con la presente informiamo che l’argomento da lei esposto è stato sottoposto ed esaminato dal SC competente nel corso dell’ultima sua riunione del 15 marzo u.s.

Il SC23B/C/G “Spine, prese, interruttori non automatici, involucri e connettori per uso domestico e similare”, ritiene che la sicurezza del sistema italiano di prese, spine e adattatori e di tutte le tipologie da esso previste, sia garantita dalla conformità alle rispettive Norme CEI 23-50:2007-03 “Spine e prese per usi domestici e similari – Parte 1: Prescrizioni generali”, e CEI 23-57:2011-04 “Spine e prese per usi domestici e similari – Parte 2: Prescrizioni particolari per adattatori”. Pertanto tutti i tipi previsti e conformi alle suddette Norme sono da considerarsi sicuri se utilizzati conformemente alla loro destinazione d’uso.

Lo stesso SC aggiunge che le immagini da lei inviate a completamento di quanto esposto, evidenziano l’intenzionalità dell’accoppiamento incorretto tra spine e prese di diverse tipologie; in tal senso il SC precisa che l’eventuale accoppiamento incorretto, ragionevolmente prevedibile e non intenzionale, è altresì tenuto in considerazione e verificato secondo i requisiti prescritti dalle norme nazionali ed allineati a quanto previsto dalle corrispondenti norme internazionali.
Avatar utente
Foto Utentecee73
40 3
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 23 ott 2018, 23:31

1
voti

[52] Re: Presa elettrica unica in Italia

Messaggioda Foto Utentefpalone » 27 ott 2018, 14:08

La cosa curiosa è la tendenza, da parte di alcuni produttori di elettrodomestici, ad usare la shuko anche per apparecchi in classe II con corrente inferiore a 2.5 A (TV, Frullatori, macchinette caffè).
Per queste applicazioni la europlug sarebbe sufficiente, costerebbe meno ed avrebbe ingobro inferiore. Cosa spinge un produttore ad agire in tal senso?
Avatar utente
Foto Utentefpalone
11,6k 5 7 10
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2262
Iscritto il: 26 dic 2007, 17:46
Località: roma

0
voti

[53] Re: Presa elettrica unica in Italia

Messaggioda Foto Utente6367 » 27 ott 2018, 14:51

fpalone ha scritto:Per queste applicazioni la europlug sarebbe sufficiente, costerebbe meno ed avrebbe ingobro inferiore. Cosa spinge un produttore ad agire in tal senso?


Premesso che il problema è essenzialmente italiano, immagino che la spiegazione sia questa.

Nonostante i pin convergenti, la spina Europlug in alcune prese Schuko progettate per spinotti da 4,8 mm potrebbe avere scarsa trattenuta. Quindi si preferisce la spina Schuko.

Tra l'altro in alcuni negozi trovi adattatori da presa Schuko a spina Europlug per risolvere questo fastidioso problema.
Avatar utente
Foto Utente6367
18,6k 5 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[54] Re: Presa elettrica unica in Italia

Messaggioda Foto Utenteness1 » 27 ott 2018, 15:02

cee73 ha scritto:[..] alla CEI

Alla CEI = alla conferenza episcopale italiana
Al CEI = al comitato eletteotecnico italiano
Attento a chi mandi i quesiti... :mrgreen:

Tornando seri, l'unificazione non conviene a nessuno. Gli utenti finali continueranno ad adattarsi senza troppi problemi.
I prodotti ci sono e gli installatori che non lavorano pensando a recuperare 50 euro su 10 punti presa anche!
Di contro trovo demenziale utilizzare in un appartamento solo prese del tipo P30 (o universali equivalenti)
Mi spiegate nei testa letto a cosa servono?

È tutta la concezione di impianto che andrebbe rivista non è un problema di prese.
Le multiprese sono destinate a lunga vita. Basta pensare alla zona domestica audio/video o alla zona PC... quante Schuko o UNEL si dovrebbero installare per non ricorrere alle multiprese?
E se poi la disposizione del mobilio viene modificata che si fa?

Altro è lavorare ad hoc su un progetto ben definito con l'utente che sa cosa e dove lo vuole. Ma niente è mai "per sempre"

L'alternativa quale sarebbe? Predisporre uno sproposito di cassette in giro per la casa? Ma a chi interessa un lavoro del genere? (Alias: chi te lo paga?)

Direi che installando le UNEL o Schuko nei punti "giusti" abbiamo già fatto un bel passo avanti.
Ultima modifica di Foto Utenteness1 il 27 ott 2018, 15:06, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Foto Utenteness1
61 2
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 51
Iscritto il: 17 ott 2018, 0:09

0
voti

[55] Re: Presa elettrica unica in Italia

Messaggioda Foto Utente6367 » 27 ott 2018, 15:05

cee73 ha scritto:[
Lo stesso SC aggiunge che le immagini da lei inviate a completamento di quanto esposto, evidenziano l’intenzionalità dell’accoppiamento incorretto tra spine e prese di diverse tipologie; in tal senso il SC precisa che l’eventuale accoppiamento incorretto, ragionevolmente prevedibile e non intenzionale, è altresì tenuto in considerazione e verificato secondo i requisiti prescritti dalle norme nazionali ed allineati a quanto previsto dalle corrispondenti norme internazionali.


In sostanza ti dicono:
- lo hanno fatto apposta (cavoli loro)
- l'accoppiamento ragionevolmente prevedibile e non intenzionale è impedito dalla forza eccessiva che ci si deve mettere.

Tuttavia non colgono il fatto che coloro che effettuano il collegamento intezionalmente, lo fanno per necessità non avendo la presa o l'adattore disponibili.
Avatar utente
Foto Utente6367
18,6k 5 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[56] Re: Presa elettrica unica in Italia

Messaggioda Foto Utentecee73 » 27 ott 2018, 15:06

Tempo fa ho "progettato" una spina che costituisse una via di mezzo tra CEE 7/16 e CEE 7/17, quindi una spina senza terra che reggesse fino a 10 A come la CEI 23-50 S10 ma che fosse più grossa delle CEE 7/16 per evitare che potesse essere inserita in adattatori non in grado di reggerne la potenza. La spina avrebbe i contatti di 4 mm di diametro convergenti come le CEE 7/16, ma un profilo più grande e potenzialmente polarizzabile. Questa spina potrebbe sostituire tutte le CEE 7/17 fino a 10 A e sarebbe compatibile anche con le prese italiane. Ho inviato la proposta al CENELEC, ma dubito che se la fileranno.

Immagine
Avatar utente
Foto Utentecee73
40 3
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 23 ott 2018, 23:31

0
voti

[57] Re: Presa elettrica unica in Italia

Messaggioda Foto Utentecee73 » 27 ott 2018, 15:07

ness1 ha scritto:
cee73 ha scritto:[..] alla CEI

Alla CEI = alla conferenza episcopale italiana
Al CEI = al comitato eletteotecnico italiano
Attento a chi mandi i quesiti... :mrgreen:


hahaha Mi sono confuso! :lol:
Avatar utente
Foto Utentecee73
40 3
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 23 ott 2018, 23:31

0
voti

[58] Re: Presa elettrica unica in Italia

Messaggioda Foto UtenteEdmondDantes » 27 ott 2018, 15:08

cee73 ha scritto:Tempo fa ho "progettato" una spina che costituisse una via di mezzo tra CEE 7/16 e CEE 7/17

Interessante: parliamo di standard ed unificazione e proponi altra entropia.
Il Conte di Montecristo

Se non studio un giorno, me ne accorgo io. Se non studio due giorni, se ne accorge il pubblico.
La scienza non è democratica e le sue leggi non si decidono per alzata di mano.
Non seguo il metodo Montessori.
Avatar utente
Foto UtenteEdmondDantes
8.820 8 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2774
Iscritto il: 25 lug 2009, 22:18
Località: Marsiglia

0
voti

[59] Re: Presa elettrica unica in Italia

Messaggioda Foto Utentecee73 » 27 ott 2018, 15:10

ness1 ha scritto:Di contro trovo demenziale utilizzare in un appartamento solo prese del tipo P30 (o universali equivalenti)
Mi spiegate nei testa letto a cosa servono?


Immagina di avere un computer portatile con caricabatterie con spina Schuko, e immagina di volerlo usare a letto collegandolo affianco alla testata del letto per farlo caricare. Con una presa Schuko si può, senza serve un adattatore.
Avatar utente
Foto Utentecee73
40 3
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 23 ott 2018, 23:31

0
voti

[60] Re: Presa elettrica unica in Italia

Messaggioda Foto Utentecee73 » 27 ott 2018, 15:13

EdmondDantes ha scritto:Interessante: parliamo di standard ed unificazione e proponi altra entropia.


Non è entropia, perché quella spina sarebbe compatibile con tutte le prese elettriche dell'Europa continentale, Italia e Svizzera comprese. E nulla cambierebbe se non il fatto che molti elettrodomestici potrebbero essere usati senza adattatore anche da noi. Oppure si potrebbe portare la Eurospina a reggere fino a 10 A, ma non so se è fattibile.
Avatar utente
Foto Utentecee73
40 3
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 23 ott 2018, 23:31

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 15 ospiti