Pagina 2 di 2

Re: Resistenza verso terra - tensione di contatto

MessaggioInviato: 17 gen 2019, 1:14
da EdmondDantes
Tende a zero il potenziale del terreno non la resistenza verso terra (lontano dal dispersore).

La resistenza verso terra diminuisce sensibilmente quando interviene nello schema anche una conduttura idrica. Elemento che non hai mai citato nel 3D.

Re: Resistenza verso terra - tensione di contatto

MessaggioInviato: 17 gen 2019, 9:17
da arabino1983
http://www.elektro.it/elektro_sicurel_h ... rel_6.html

Propongo un'altra frase sempre dal solito sito:
Si dice resistenza di terra Rt la somma delle resistenze elettriche elementari di queste porzioni di terreno. Ad una certa distanza dal dispersore la sezione diventa così grande che la resistenza è pressoché nulla mentre nelle immediate vicinanze le sezioni attraverso le quali fluisce la corrente si rimpiccioliscono e la resistenza aumen

Re: Resistenza verso terra - tensione di contatto

MessaggioInviato: 17 gen 2019, 9:42
da EdmondDantes
Ora non posso fare un disegno.
Stai facendo confusione. La resistenza di terra di un dispersore è data principalmente dalle porzioni di terreno nelle immediate vicinanze del dispersore.
Va letta in questo modo.
Ora non posso approfondire. Cerca su EY: ci sono diverse discussioni.

Re: Resistenza verso terra - tensione di contatto

MessaggioInviato: 19 gen 2019, 15:46
da EdmondDantes
Una persona tocca una massa in tensione e contemporaneamente una condotta idrica come in figura



La situazione e' molto pericolosa in quanto la resistenza di dispersione R_{EA} della condotta idrica e' generalmente molto piu' piccola della resistenza verso terra dell'uomo R_{EB}; la tensione di contatto aumenta considerevolmente.
La posizione relativa della condotta, rispetto a quella del dispersore e della massa, non ha nessuna importanza. La condotta idrica infatti e' generalmente molto estesa e pertanto si trovera' in contatto con una zona del terreno a potenziale nullo.

arabino1983 ha scritto:Si dice resistenza di terra Rt la somma delle resistenze elettriche elementari di queste porzioni di terreno. Ad una certa distanza dal dispersore la sezione diventa così grande che la resistenza è pressoché nulla mentre nelle immediate vicinanze le sezioni attraverso le quali fluisce la corrente si rimpiccioliscono e la resistenza aumen

La resistenza di terra di un dispersore (pensiamo ad una emisfera, ma il ragionamento non cambia al variare della forma del dispersore) e' la somma di tutte le resistenze di ogni singolo strato emisferico elementare del terreno concentrici con il dispersore stesso. Allontanandosi dal dispersore cresce sensibilmente la sezione degli strati elementari del terreno e pertanto "offrono" una minore resistenza al passaggio della corrente. A sufficiente distanza dall'elettrodo, il contributo di queste sezione del terreno diventa trascurabile. Il valore della resistenza di terra e' dato dal tipo di terreno nelle immediate vicinanze del dispersore.
A distanza infinita, la resistenza di terra del dispersore non e' nulla, ma e' data dal contributo dei soli strati di terreno nelle sue immediate vicinanze.

image.php.gif

dispersori