Pagina 1 di 1

Neutro compensato e perturbazioni atmosferiche

MessaggioInviato: 14 apr 2019, 10:10
da paolonocci
Buongiorno,

Sono nuovo del forum e ho necessità di porre una domanda: c'è differenza tra neutro compensato e isolato nella sensibilità dell'impianto alle scariche atmosferiche? Mi spiego meglio, nello stabilimento dove lavoro abbiamo una linea in alimentazione in media tensione di considerevole potenza e limitata lunghezza (3 km circa dalla sottostazione) con neutro compensato spesso soggetta a sganci intempestivi delle protezioni durante i temporali. Al di la' della tipologia e impostazione delle protezioni, che stiamo comunque valutando, la situazione migliorerebbe se sviluppassimo un progetto con il fornitore per l'implementazione del neutro isolato o questo non cambia nulla?

Vi ringrazio dell'attenzione.

Re: Neutro compensato e perturbazioni atmosferiche

MessaggioInviato: 14 apr 2019, 10:19
da Goofy
Se ti risponderà Fpalone potrai fidarti ciecamente.

Re: Neutro compensato e perturbazioni atmosferiche

MessaggioInviato: 14 apr 2019, 14:39
da fpalone
Salve Foto Utentepaolonocci,
Lo stato del neutro della rete MT (in Italia generalmente compensato oppure isolato) influenza in modo significativo il numero di guasti autoestinguenti.
Con la gestione a neutro compensato aumenta il numero di guasti autoestinguenti, per via della ridottissime corrente di guasto monofase a terra; di conseguenza diminuisce il numero di disservizi per l'utente.
Il tutto ovviamente a condizione che la compensazione del neutro sia ben tarata: i distributori utilizzano in genere una bobina di accordo a reattanza variabile, controllata da un dispositivo analizzatore di neutro (DAN).
Passando a neutro isolato non dovrebbe migliorare nulla, anzi potrebbe peggiorare la situazione.

Su questa presentazione dell'ottimo Cerretti trovi gli effetti benefici, in termini di interruzioni, del neutro compensato.
Screenshot_20190414_144234.jpg

Re: Neutro compensato e perturbazioni atmosferiche

MessaggioInviato: 14 apr 2019, 17:03
da mario_maggi
Benvenuto nel forum Foto Utentepaolonocci
Che durata hanno solitamente gli scatti intempestivi?
All'incirca, quanta potenza massima utilizzate?
Avete in fabbrica la registrazione continua degli eventi, anche di brevissima durata?
Ciao
Mario

Re: Neutro compensato e perturbazioni atmosferiche

MessaggioInviato: 14 apr 2019, 21:20
da paolonocci
Grazie mille per l'aiuto! è stato molto chiaro

Paolo

Re: Neutro compensato e perturbazioni atmosferiche

MessaggioInviato: 14 apr 2019, 21:26
da paolonocci
Per il sig. Mario Maggi, in fabbrica abbiamo una potenza installata di 10 MW. Gli scatti vanno da microabbassamenti di tensione millisecondi, visibili dall'abbassameno delle luci e dallo scatto di alcuni inverter (solo alcuni) ad assenze di tensione di circa 5 minuti per disservizio Enel.

Paolo Nocci

Re: Neutro compensato e perturbazioni atmosferiche

MessaggioInviato: 14 apr 2019, 21:27
da paolonocci
Dimenticavo, solo lo scorso mese abbiamo attivato la registrazione dei microscatti sulle protezioni Thytronic, di recente installazione sulla nostra cabina principale.

Re: Neutro compensato e perturbazioni atmosferiche

MessaggioInviato: 14 apr 2019, 22:10
da mario_maggi
Paolo,
qui sul forum usiamo darci tutti del tu, OK?
Non chiedevo la potenza installata, ma quella veramente utilizzata.
Se si fermano alcuni inverter, l'abbassamento dura almeno alcune decine di millisecondi.
Forse è possibile agire su qualche parametro degli inverter per allungare il tempo di "ride through" durante un buco di tensione. Oppure vedere se quegli inverter ammettono l'alimentazione a c.c. del controllo, che può quindi essere mantenuto attivo.
E' anche possibile intervenire localmente con un piccolo accumulo energetico da utilizzare come compensatore dei buchi https://www.electroyou.it/mario_maggi/wiki/supercondensatori-di-potenza
Se le Vostre lavorazioni sono pregiate e di qualltà, ed un buco di tensione provoca danni fisici ed economici, è il caso di valutare l'applicazione di un compensatore.
In qualche caso la compensazione viene effettuata a bassa tensione solo nel reparto più critico.
Ciao
Mario

Re: Neutro compensato e perturbazioni atmosferiche

MessaggioInviato: 15 apr 2019, 8:14
da MASSIMO-G
Microscatti sulle protezioni Thytronic intendi l'attivazione della funzione di Start (ovvero superamento della soglia impostata ma non del tempo di intervento...) oppure scatti veri e propri, che hanno comportato l'apertura del rispettivo interruttore? Scatti sul guasto a terra (o direzionale) o sulla massima corrente?

Re: Neutro compensato e perturbazioni atmosferiche

MessaggioInviato: 15 apr 2019, 16:10
da MASSIMO-G
Scusa avevo letto male quanto hai scritto in precedenza….mi sembra di capire che avete attivato l’oscillografia dei relè Thytronic, quindi in caso di inconvenienti invierete il file comtrade al servizio tecnico di Thytronic che vi saprà dare utili indicazioni in merito