Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Interruttore bipolare fuso

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

0
voti

[11] Re: Interruttore bipolare fuso

Messaggioda Foto Utentemir » 22 lug 2019, 19:04

Forse Foto Utentedavideioio ha risolto .. :mrgreen:
I circuiti sono controcorrente. Seguono sempre la massa

-Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.-
Avatar utente
Foto Utentemir
60,3k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20281
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[12] Re: Interruttore bipolare fuso

Messaggioda Foto Utentedavideioio » 30 lug 2019, 18:13

scusatemi, ero andato in ferie :D

provo a rispondere a tutto, preciso che è l'interruttore che da problemi e non la presa, avevo scritto male.


----

al 99% il problema era un serraggio troppo debole che causava surriscaldamento. Ora ho stretto molto più forte, il bipolare che teneva la lavastoviglie + frigo ora non scalda più e quello del forno solo leggermente.

Non so se questo "leggermente" alla lunga porterà a nuova fusione, escluderei che sia un tema di sovraccarico perché sono comunque elettrodomestici ad assorbimento relativamente basso (Frigo e lavastoviglie) o ad alto (forno) ma comunque che singolarlmente non dovrebbero poter mettere in difficoltà l'impianto

secondo voi un innalzamento della temperatura è più o meno normale? diciamo che dopo 20 minuti di forno a 220 gradi, l'interruttore (che ho saggiamente toccato con il mio ditino :D ) era più caldo che da spento, ma non da scottarmi

Grazie ancora a tutti
Avatar utente
Foto Utentedavideioio
0 2
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 15 lug 2019, 10:08

0
voti

[13] Re: Interruttore bipolare fuso

Messaggioda Foto UtenteRedlight » 1 ago 2019, 16:59

Scusa ma che tipo di interruttori magnetotermici hai ? Possibile che non scatti niente ? Se si fonde un interruttore da 16A, vuol dire che viene assorbita una corrente ben più alta, ed in tal caso sei hai un magnetotermico da 16A dovrebbe scattare. Se hai un contratto Enel da 3 kW, forse potrebbe scattare anche il contatore. A meno che gli interruttori non siano "cinesi" e di fatto non sopportino i 16A.
Avatar utente
Foto UtenteRedlight
48 5
New entry
New entry
 
Messaggi: 88
Iscritto il: 7 ago 2018, 15:28

1
voti

[14] Re: Interruttore bipolare fuso

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 1 ago 2019, 17:53

Redlight ha scritto: Se si fonde un interruttore da 16A, vuol dire che viene assorbita una corrente ben più alta

Non è detto. Probabilmente l'interruttore si è fuso a causa del surriscaldamento locale nei contatti, dovuto ad un serraggio non adeguato. Si possono raggiungere temperature elevate, in grado di fondere la plastica circostante, anche con potenze limitate (come esempio estremo, anche se non adeguato, basta pensare al filamento incandescente di una lampadina da 15 watt).
Inoltre, i 16 ampere sono solo nominali:
6367 ha scritto:Un magnetotermico NON deve aprire al superamento della corrente nominale perché la corrente nominale è la corrente che deve portare a tempo indefinito.

Non deve intervenire per una corrente pare al 13% in più di quella nominale, ma deve intervenire entro un'ora per una corrente pari al 45% in più di quella nominale (in realtà interviene in qualche minuto).
Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
2.918 2 3 6
Master
Master
 
Messaggi: 1252
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

0
voti

[15] Re: Interruttore bipolare fuso

Messaggioda Foto UtenteRedlight » 1 ago 2019, 19:58

Quindi se ho capito bene, è possibile che in un impianto ben progettato, protetto da magnetotermici e cavi adeguati, con componenti a norma, certificati, possa scoppiare un incendio a causa di un serraggio mal fatto, o fatto sull'isolante, senza che intervengano le protezioni ? (la domanda non è provocatoria ma è solo per imparare..)
Avatar utente
Foto UtenteRedlight
48 5
New entry
New entry
 
Messaggi: 88
Iscritto il: 7 ago 2018, 15:28

2
voti

[16] Re: Interruttore bipolare fuso

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 1 ago 2019, 20:16

Redlight ha scritto: è possibile che [...]

Tutto è possibile, in particolare sono più frequenti gli incendi dovuti alla formazione di archi elettrici, rilevabili tramite gli AFD (Arcing Fault Detection), dispositivi non molto conosciuti in Italia, ma piuttosto noti all'estero (in alcuni paesi mi sembra siano anche obbligatori).
Puoi trovare utili informazioni a riguardo in questa pagina, e in quelle di cui viene riportato il link.
Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
2.918 2 3 6
Master
Master
 
Messaggi: 1252
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

0
voti

[17] Re: Interruttore bipolare fuso

Messaggioda Foto Utentedavideioio » 7 ago 2019, 10:08

grazie per la paranoia :D

però immagino che questa ipotesi catastrofica possa avvenire solo con l'elettrodomestico in funzione, giusto? perché, a parte il frigorifero ma che assorbe davvero poco, forno e lavastoviglie vanno sempre con qualcuno in casa per cui dovrei accorgermi di eventuali anomalie in corso..
Avatar utente
Foto Utentedavideioio
0 2
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 15 lug 2019, 10:08

0
voti

[18] Re: Interruttore bipolare fuso

Messaggioda Foto Utenteelettro » 7 ago 2019, 10:58

Vedo che hai poco spazio, :ok: allora ti consiglio i WAgo..li hanno anche nei magazzini...
Avatar utente
Foto Utenteelettro
903 3 5 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 2782
Iscritto il: 9 mar 2005, 19:23

0
voti

[19] Re: Interruttore bipolare fuso

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 7 ago 2019, 11:04

davideioio ha scritto:forno e lavastoviglie vanno sempre con qualcuno in casa per cui dovrei accorgermi di eventuali anomalie in corso..

Se hai letto gli articoli che ho citato, in particolare questo di Foto Utenteadmin, avrai visto che:

"Si valuta che nella sola Germania più di un quarto di tutti gli incendi siano attribuibili a guasti elettrici. I guasti con formazione di arco elettrico sono una delle possibili cause. Ciò può avvenire per danno all'isolamento di un cavo, per schiacciamento dei cavi, connettori danneggiati, contatti incerti. Sono tutte situazioni che determinano una rapida sovratemperatura localizzata in grado di determinare l'incendio di un cavo che si può estendere all'edificio. Non sempre questi guasti sono rilevabili da un comune magnetotermico per via della corrente in gioco, inferiore a quella di intervento dell'interruttore magnetotermico (né possono essere rilevati dall'interruttore differenziale se non comportano una corrente di dispersione verso terra)".

Gli AFD servono proprio per individuare questa tipologia di guasti, che possono manifestarsi in maniera diciamo "subdola", e non necessariamente in presenza di carichi elevati sulla linea elettrica.
Se poi vogliamo parlare delle probabilità che questo accada in un impianto elettrico nuovo e correttamente realizzato, allora è un altro discorso.
Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
2.918 2 3 6
Master
Master
 
Messaggi: 1252
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

Precedente

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti