Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Nuovo impianto mono o trifase?

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentelillo

0
voti

[11] Re: Nuovo impianto mono o trifase?

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 18 nov 2020, 15:56

C'è un problema.

Parliamo di due unità immobiliari distinte, che dovranno avere ognuna la propria fornitura di energia (il proprio contatore).

In caso contrario una delle due (quella priva di contatore) rientra nella definizione di "cliente finale nascosto", ovvero è un cliente che sta evadendo il pagamento degli oneri di sistema.
Se metti un fotovoltaico, tieni conto che il GSE potrebbe venire a controllare, e se non sbaglio, è priprio il GSE l'ente preposto ai controlli in merito di clienti finali nascosti.

Con un fotovoltaico di mezzo, se un giorno viene fuori la questione, ti toccherà pagare gli oneri evasi, una sanzione, e tutta l'energia che hai indebitamente prelevato dall'impianto fotovoltaico (sarebbe una mazzata colossale).

O_/
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
3.353 3 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2640
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

0
voti

[12] Re: Nuovo impianto mono o trifase?

Messaggioda Foto UtenteArinZ » 18 nov 2020, 16:06

No, in realtà non c'è niente di nascosto a mio avviso [ma anche da un punto di vista urbanistico, catastale e anagrafico] nel senso che ci vivremo io, mia moglie e mia suocera, che siamo un unico nucleo familiare nello stesso stato di famiglia, perché mia suocera è anche invalida. La casa avrà un singolo contatore [intestato ad uno di noi tre] e poi ci saranno 2 quadri elettrici che serviranno due appartamenti dove vivremo separati io e mia moglie e nell'altro mia suocera con badante [ma saranno comunicanti con una porta interna -che terrò sempre chiusa a chiave :-P].

L'aspetto per cui ho voluto ritornare su questa discussione senza aprirne una nuova in realtà riguarda il discorso della trifase farlocca, per me assolutamente una cosa nuova e sconosciuta, riguardo al quale sento argomenti contrastanti... E siccome una pompa di calore trifase costa parecchie migliaia di euro, vorrei evitare di trovami poi con una macchina che funzioni "zoppa"
Avatar utente
Foto UtenteArinZ
0 2
 
Messaggi: 22
Iscritto il: 22 giu 2015, 11:53

0
voti

[13] Re: Nuovo impianto mono o trifase?

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 18 nov 2020, 16:25

Prima o poi anche quella zona verrà uniformata alla distribuzione 3p+n 230/400V: se in zona contatore c'è posto per un oggetto di 40kg, io dimensionerei l'impianto per una distribuzione 3p+n e metterei un autotrasformatore trifase 220>400V (costa circa 500€)
Le persone sagge parlano perché hanno qualcosa da dire.
Le persone sciocche perché hanno da dire qualcosa.
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
1.867 4 5 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2229
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

0
voti

[14] Re: Nuovo impianto mono o trifase?

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 18 nov 2020, 16:50

ArinZ ha scritto:No, in realtà non c'è niente di nascosto a mio avviso [ma anche da un punto di vista urbanistico, catastale e anagrafico] nel senso che ci vivremo io, mia moglie e mia suocera, che siamo un unico nucleo familiare

Per come la vedo io, il rischio c'è eccome.
Vero che il fatto che nei due appartamenti vivono persone appartenenti ad un medesimo nucleo familiare, potrebbe essere l'appiglio che ti permette di installare un unico gruppo di misura.
Per come la vedo io però, sono due unità immobiliari.

TI consiglio quantomeno di realizzare l'impianto elettrico in modo da poterlo facilmente dividere in un futuro.
Realizza almeno un passaggio cavi, a partire dal quadro dell'appartamento secondario, fino al punto nel quale potrà essere installato un GM.
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
3.353 3 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2640
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

0
voti

[15] Re: Nuovo impianto mono o trifase?

Messaggioda Foto Utenteivano » 18 nov 2020, 18:53

se i due appartamenti sono divisi devi vedere come sono divisi a livello catastale.
se sono una unica unita' va bene un solo contatore ma se sono due distinte unita' e monti un solo contatore rischi sanzioni non indifferenti.comunque il distributore sapra' delucidarti a riguardo.
per quanto riguarda il trasformatore: deve avere il primario a triangolo con V=230V. secondario a stella con centro accessibile e messo a terra al fine di avere il neutro con V=380 V
un autotrasformatore puo' essere usato per alimentare carichi equilibrati ( ad esempio motori) che non richiedono il neutro.
Avatar utente
Foto Utenteivano
979 1 3 4
Master
Master
 
Messaggi: 1136
Iscritto il: 7 set 2004, 22:27
Località: appiano gentile

0
voti

[16] Re: Nuovo impianto mono o trifase?

Messaggioda Foto UtenteArinZ » 19 nov 2020, 9:54

Ragazzi vorrei distogliere l'attenzione dal discorso catastale, doppi contatori etc...
La casa è una villetta tutta su di un piano, con le varie stanze distribuite lungo un corridoio. Al catasta risulta unica unità immobiliare. Semplicemente tiriamo un muro a metà corridoio con una porta interna che divida casa mia da quella di mia suocera... Fine problemi, non siamo due famiglie, non sono due case.

Invece mi spiegate meglio questa cosa: "per quanto riguarda il trasformatore: deve avere il primario a triangolo con V=230V. secondario a stella con centro accessibile e messo a terra al fine di avere il neutro con V=380 V"
Avatar utente
Foto UtenteArinZ
0 2
 
Messaggi: 22
Iscritto il: 22 giu 2015, 11:53

0
voti

[17] Re: Nuovo impianto mono o trifase?

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 19 nov 2020, 10:26

Mi sembra assurdo che non forniscano un'alimentazione trifase con neutro a 400 V.

Io farei la richiesta, accettando anche eventuali tempi "biblici".
Per quanto riguarda i costi, normalmente sono a carico del distributore i costi relativi ai lavori, mentre sono a carico del cliente i costi relativi ad eventuali autorizzazioni (comune, provincia e quant'altro).
Ti consiglio di richiedere il preventivo.

Altrimenti l'unica soluzione alternativa è il trasformatore, come già suggerito.
Però avrai un apparecchio in più nel tuo impianto, a cui dovrai trovare il posto, che dovrai proteggere e che dovrai manutenere.
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
3.353 3 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2640
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

0
voti

[18] Re: Nuovo impianto mono o trifase?

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 19 nov 2020, 13:26

ivano ha scritto:per quanto riguarda il trasformatore: deve avere il primario a triangolo con V=230V. secondario a stella con centro accessibile e messo a terra al fine di avere il neutro con V=380 V

il neutro non viene fornito?
io, da ignorante (sicuramente sei più preparato tu), avrei usato un autotrasformatore a stella 125V=>230V con il neutro in comune (se disponibile)

Piccolo OT, spero che arinZ mi scusi:
se il neutro non fosse disponibile, un autotrasformatore con il neutro non collegato potrebbe funzionare per "creare" un neutro? Il sistema rimarrebbe TT, il neutro così creato ovviamente non deve essere connesso a terra


Sono d'accordo che il trasformatore con primario a triangolo sia una soluzione migliore
Le persone sagge parlano perché hanno qualcosa da dire.
Le persone sciocche perché hanno da dire qualcosa.
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
1.867 4 5 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2229
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

0
voti

[19] Re: Nuovo impianto mono o trifase?

Messaggioda Foto UtenteJAndrea » 19 nov 2020, 14:03

L'autotrasformatore a stella darebbe problemi, in caso di carico squilibrato, l'impedenza alla sequenza omopolare sarebbe molto alta.
Se vuoi un autotrasformatore dovresti metterne uno con configurazione degli avvolgimenti a zig zag...
Avatar utente
Foto UtenteJAndrea
3.357 3 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 1812
Iscritto il: 16 giu 2011, 15:25
Località: Rovigo

0
voti

[20] Re: Nuovo impianto mono o trifase?

Messaggioda Foto Utenteconsole6 » 19 nov 2020, 14:05

Invece, in caso di carichi equilibrati, il neutro sarebbe ininfluente. E comunque mai collegarlo a terra!
ƎlectroYou e ne sai di più!
Avatar utente
Foto Utenteconsole6
2.226 3 10 12
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 15 nov 2011, 13:08
Località: World wide

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 41 ospiti