Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Tastatore induttivo

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteBrunoValente, Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds

0
voti

[1] Tastatore induttivo

Messaggioda Foto UtenteMaxSplatter » 22 nov 2010, 0:04

Salve a tutti, sono iscritto da un po' a questo sito e lo leggo spesso, ma non mi era ancora capitato di scrivere :)

Mi è stato dato un tastatore induttivo, vorrei imparare ad usarlo, magari a interfacciarlo con un microcontrollore, ma il problema è che non riesco a capire bene lo schema, non ne ho abbastanza esperienza. Lo allego, l'ho preso dal datasheet, se qualcuno è gentile potrebbe spiegare a grandi linee come funziona? su internet non sono riuscito a trovare nulla, e nel particolare non so cosa sia il primo pezzo, ovvero i rettangoli neri col cerchietto attorno.

con l'occasione saluto tutti


Massimo
Avatar utente
Foto UtenteMaxSplatter
10 2
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 29 apr 2010, 2:37

0
voti

[2] Re: Tastatore induttivo

Messaggioda Foto UtenteDirtyDeeds » 22 nov 2010, 0:19

Dov'è l'allegato?
It's a sin to write sin instead of \sin (Anonimo).
...'cos you know that cos ain't \cos, right?
You won't get a sexy tan if you write tan in lieu of \tan.
Take a log for a fireplace, but don't take log for \logarithm.
Avatar utente
Foto UtenteDirtyDeeds
55,8k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7013
Iscritto il: 13 apr 2010, 16:13
Località: Somewhere in nowhere

0
voti

[3] Re: Tastatore induttivo

Messaggioda Foto UtenteMaxSplatter » 22 nov 2010, 1:13

:D :D :D
sentivo di aver dimenticato qualcosa... :roll:

grazie DirtyDeeds
datasheet.GIF
datasheet.GIF (14.52 KiB) Osservato 3658 volte
Avatar utente
Foto UtenteMaxSplatter
10 2
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 29 apr 2010, 2:37

3
voti

[4] Re: Tastatore induttivo

Messaggioda Foto UtenteDirtyDeeds » 22 nov 2010, 1:24

Dovrebbe essere così: ai contatti 1 e 5 applichi l'eccitazione, due tensioni alternate in opposizione di fase; la tensione tra il contatto 3 e il comune dell'eccitazione è l'uscita. La tensione di uscita vale 0 quando il nucleo è al centro, viceversa è una tensione alternata non nulla, in fase o in opposizione di fase con uno dei rami dell'eccitazione, a seconda dello spostamente del nucleo.

Per rivelare il segnale, devi fare una demodulazione sincrona.
It's a sin to write sin instead of \sin (Anonimo).
...'cos you know that cos ain't \cos, right?
You won't get a sexy tan if you write tan in lieu of \tan.
Take a log for a fireplace, but don't take log for \logarithm.
Avatar utente
Foto UtenteDirtyDeeds
55,8k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7013
Iscritto il: 13 apr 2010, 16:13
Località: Somewhere in nowhere

1
voti

[5] Re: Tastatore induttivo

Messaggioda Foto UtenteMaxSplatter » 22 nov 2010, 13:14

Grazie mille DirtyDeeds,
Prima che mi dedichi a provare a farlo funzionare, ci sono alcune cose che non ho chiare,
è possibile inserire quello schema in qualche simulatore? se si, la parte di sinistra, i rettangoli neri e il cerchietto, che componente è? inserisco l'altro pezzo del datasheet, io da qui prenderò i valori di alimentazione, ma anche se fosse possibile simulare il pezzo, non avrei i valori da mettere nel simulatore, è corretto?

Grazie ancora per la risposta
1.GIF
1.GIF (34.04 KiB) Osservato 3651 volte

2.GIF
2.GIF (15.97 KiB) Osservato 3653 volte
Avatar utente
Foto UtenteMaxSplatter
10 2
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 29 apr 2010, 2:37

4
voti

[6] Re: Tastatore induttivo

Messaggioda Foto UtenteDirtyDeeds » 22 nov 2010, 23:25

Eviterei per il momento la simulazione, soprattutto se non sai bene cosa stai simulando ;-) Allora, i rettangoli neri sono due induttori e il rettangolo bianco alla loro sinistra è un nucleo magnetico mobile, solidale con il tastatore; i due induttori sono posti in serie e formano un partitore induttivo variabile. Questo tipo di trasduttore è un parente vicino del Linear Voltage Differential Transformer (LVDT), ma qui non c'è un avvolgimento primario distinto dal secondario. La frequenza di lavoro dovrebbe essere scelta dal costruttore in modo da ottimizzare la sensibilità, mentre la resistenza di carico suggerita (se non ricordo male, altrimenti dovrei fare un po' di conti) dovrebbe garantire lo sfasamento minimo tra l'eccitazione e l'uscita.

Per utilizzare questi dispositivi, direi che la scelta più economica, sia in termini di tempo che di soldi, è quella di utilizzare uno degli integrati dedicati al condizionamento degli LVDT, tipo questi. Se guardi nei circuiti applicativi c'è anche lo schema per il condizionamento dei trasduttori come il tuo, a mezzo ponte. Una volta in giro si trovavano anche dei circuiti ibridi già montati, di più facile utilizzo se non sei molto pratico. C'è poi la possibilità di progettarsi da sé un circuito di condizionamento, ma, mi sembra di capire, che forse non è ancora un progetto alla tua portata.

Se mi dici dove trovare tutto il datasheet, posso vedere se c'è qualche altro dato utile, anche per un'eventuale simulazione.
It's a sin to write sin instead of \sin (Anonimo).
...'cos you know that cos ain't \cos, right?
You won't get a sexy tan if you write tan in lieu of \tan.
Take a log for a fireplace, but don't take log for \logarithm.
Avatar utente
Foto UtenteDirtyDeeds
55,8k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7013
Iscritto il: 13 apr 2010, 16:13
Località: Somewhere in nowhere

0
voti

[7] Re: Tastatore induttivo

Messaggioda Foto UtenteMaxSplatter » 23 nov 2010, 9:26

Grazie infinite DirtyDeeds
Ti allego il datasheet completo...
Per adesso scelgo di prendere le informazioni che mi hai dato e studiare le cose che mi mancano, poi se sarò in grado di fare il circuito bene, altrimenti opterò per l'integrato. (il fine che ho non è tanto quello di farla funzionare quanto di fare esperienza)
pertanto ti ringrazio DirtyDeeds e ti chiedo se ti verrà in mente qualcosa dal datasheet di aggiungermela.

grazie ancora
Allegati
03200250a.pdf
(28.83 KiB) Scaricato 207 volte
Avatar utente
Foto UtenteMaxSplatter
10 2
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 29 apr 2010, 2:37

0
voti

[8] Re: Tastatore induttivo

Messaggioda Foto UtenteMaxSplatter » 24 nov 2010, 18:24

Rieccomi, DirtyDeeds sei stato molto gentile, abbandono l'idea di fare il circuito dato che non avendo ancora un oscilloscopio non mi sembra il caso neanche di tentare...
Se posso permettermi ti volevo chiedere a proposito degli integrati che mi avevi suggerito. In particolare nel AD598 trovo queste 2 configurazioni per trasduttore a mezzo ponte:
3.GIF
3.GIF (22.42 KiB) Osservato 3580 volte

4.GIF
4.GIF (21.51 KiB) Osservato 3584 volte


quale si adatterebbe al mio? in questo caso avrei in uscita una tensione continua tra +10 e -10V tra il massimo spostamento in giù e in sù del nucleo, è corretto?

ti ringrazio ancora per il disturbo

Massimo
Avatar utente
Foto UtenteMaxSplatter
10 2
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 29 apr 2010, 2:37

4
voti

[9] Re: Tastatore induttivo

Messaggioda Foto UtenteDirtyDeeds » 24 nov 2010, 22:56

Probabilmente i due circuiti hanno caratteristiche analoghe, però il secondo mi sembra più facile da adattare per un trasduttore diverso da quello utilizzato dalla Analog. Il valore dell'uscita a fondo scala dipende: i) dalla sensibilità del trasduttore, ii) dal livello dell'eccitazione e iii) dalla frequenza di lavoro. Quindi, per avere 10 V a fondo scala con il tuo trasduttore, dovrai cambiare i valori dei componenti (quelli consigliati vanno bene per il trasduttore dell'esempio).

Ho fatto una piccola analisi del trasduttore, cercherò di postarla nei prossimi giorni, così avrai qualche base in più per capire i diversi parametri.
It's a sin to write sin instead of \sin (Anonimo).
...'cos you know that cos ain't \cos, right?
You won't get a sexy tan if you write tan in lieu of \tan.
Take a log for a fireplace, but don't take log for \logarithm.
Avatar utente
Foto UtenteDirtyDeeds
55,8k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7013
Iscritto il: 13 apr 2010, 16:13
Località: Somewhere in nowhere

0
voti

[10] Re: Tastatore induttivo

Messaggioda Foto UtenteMaxSplatter » 25 nov 2010, 2:32

Grazie!!! Sei davvero molto gentile... [-o<
In questi giorni intanto vedo di procurarmi l'AD598, se non lo trovo in negozio oppure online da qualche sito italiano, direttamente da quello della analog
Avatar utente
Foto UtenteMaxSplatter
10 2
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 29 apr 2010, 2:37

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: MSN [Bot] e 30 ospiti