Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Domotizzare le prese

Piccole automazioni, installazioni elettroniche e domotica

Moderatore: Foto Utentestefanob70

0
voti

[1] Domotizzare le prese

Messaggioda Foto Utentepatitucci » 19 apr 2020, 22:47

Ciao, mi sono imbattuto su i relè shelly e vorrei testare alcuni di essi per il controllo a distanza delle prese, ma ho visto che secondo me i loro 16A sono fittizi dato il fatto che sono di bassa fattura e far passare una corrente importante, volevo utilizzare lo shelly per alimentare una bobina di alcuni relè della finder che si inserissero facilmente nelle 503. A tal proposito ho visto il modello Finder 41.61, 1 scambio, bobina 220 V da 16A. Cosa ne pensate?
Avatar utente
Foto Utentepatitucci
0 1 4
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 4 apr 2018, 14:55

0
voti

[2] Re: Domotizzare le prese

Messaggioda Foto Utentestefanob70 » 20 apr 2020, 19:19

a quale Shelly ti riferisci?versione?
sopratutto specifica il tipo di carico che intendi pilotare e per quanto tempo.
Infine il finder 41.61 devi montarlo su zoccolo, Finder 95.55.3, ricavati l'ingombro e capisci se rimane spazio per contenere entrambi.
ƎlectroYou
Avatar utente
Foto Utentestefanob70
14,0k 5 11 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3196
Iscritto il: 14 lug 2012, 13:14
Località: Roma

0
voti

[3] Re: Domotizzare le prese

Messaggioda Foto Utentepatitucci » 20 apr 2020, 23:46

Shelly1, il carico da pilotare e resistivo, (piastra per capelli), per un tempo di 15 minuti.Deve essere indipendente, la presa, dallo shelly, nel senso che se manca la linea wifi la presa deve essere indipendente e funzionante
Avatar utente
Foto Utentepatitucci
0 1 4
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 4 apr 2018, 14:55

0
voti

[4] Re: Domotizzare le prese

Messaggioda Foto Utentestefanob70 » 21 apr 2020, 0:08

Per quanto Riguarda le caratteristiche tecniche del relè a bordo Shelly 1 la corrente massima gestita sul contatto è di 16A.
Il contatto del singolo scambio è doppio, per garantire carichi di almeno 3 kW, quindi non vedo la necessità di aggiungere un altro relè.
Se vuoi cimentarti, nel provare la sua durata meccanica,non ti resta che testarlo direttamente.

patitucci ha scritto:Deve essere indipendente, la presa, dallo shelly, nel senso che se manca la linea wifi la presa deve essere indipendente e funzionante


In questo caso devi predisporre un relè supplementare,collegato opportunamente secondo uno schema ben preciso.
ƎlectroYou
Avatar utente
Foto Utentestefanob70
14,0k 5 11 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3196
Iscritto il: 14 lug 2012, 13:14
Località: Roma

0
voti

[5] Re: Domotizzare le prese

Messaggioda Foto Utentepatitucci » 21 apr 2020, 21:51

Ma confrontando con un Finder, (nome e garanzia) i contatti dello shelly mi sembrano di piccolo spessore il che mi fa presagire un deterioramento del relè. In poche parole mi sembra che non riesca a sopportare tutti i 16A. Tu su che base hai riscontrato positività?
Avatar utente
Foto Utentepatitucci
0 1 4
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 4 apr 2018, 14:55

0
voti

[6] Re: Domotizzare le prese

Messaggioda Foto Utentestefanob70 » 21 apr 2020, 23:19

patitucci ha scritto:Tu su che base hai riscontrato positività?

Sono gli stessi relè' che trovo nelle schede elettroniche di comando per automazione civile,con marchiatura C E.
Comunque se vuoi stare più' tranquillo,metti un secondo relè.
ƎlectroYou
Avatar utente
Foto Utentestefanob70
14,0k 5 11 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3196
Iscritto il: 14 lug 2012, 13:14
Località: Roma


Torna a Automazione civile

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti